Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Ac/dc: tema sul concertone a Imola

Tema per l’estate: Durante le vacanze si è soliti svolgere attività con la famiglia e spendere del tempo di qualità assieme. Racconta una serata con la tua famiglia.

Svolgimento

Durante le vacanze mamma e papà ci mandano a me e i miei fratelli a passare del tempo di qualità con gli zii di mia madre. Infatti loro lavorano ambedue, quindi pultroppo non possiamo passare moltissimo tempo assieme. Mamma dice poi che preferisce che andiamo dagli zii piuttosto che finire in qualche campo solare o peggio con gli scaut, che dice stanno coi pantaloni di velluto ad agosto e già questo dice tutto. Gli zii quindi ci hanno portati a vedere gli AC/DC, a Imola, all’autodromo, che è un posto dove ci corrono le macchine. Il viaggio è stato bellissimo, ci siamo ascoltati la musica ed eravamo in colonna coi camion (che sicuro andavano al concierto pure essi ) e arrivati lì ci siamo presi i biglietti e messi in fila. Per entrare ci abbiamo messo un’ora e qualcosa, e arrivati lì c’erano: i tatuati vecchi, i tatuati giovani, le tatuate col pancione, i bambini con le scritte in testa, quelli che facevano a gara a chi portava più birre con due mani (a vinto uno che ne portava sei ). C’erano gli elicotteri che volavano in testa. Noi ci siamo messi ai piedi della collina di Rivazza e abbiamo aspettato mangiando i panini. Mi hanno fatto assaggiare la birra ed era proprio buona. Ho chiesto se visto che erano tatuati tutti dovevo tatuarmi pure io. Anche i miei zii sono tatuati, e hanno detto che ci si tatua quando capitano cose importanti della vita, tipo lui si è tatuato quando era paracadutista e ci ha una folgore sulla spalla. Siccome secondo me io ero in un momento importante mi sono fatta fare un disegno sulla spalla da mia sorella, ma sulla spalla dove vedevo che sennò poi quella mi fa gli scherzi e chissà che disegna. Poi è cominciato il concerto! Fuochi d’artificio e un sacco di luci! Dietro di noi la collina era illuminata dalle cornine illuminate sui cerchietti in testa. La gente cafona lanciava i bicchieri. Noi avevamo le bottigliette in mano perché all’entrata ti levano i tappi che sono pericolosi. Le canzoni le avevo sentite ma non le sapevo, gli altri si. È finito quando hanno fatto tutti i fuochi d’artificio, dopo che quello in divisa da scuola ha fatto una schitarrata infinita e si è buttato per terra. Siccome è un vecchio mi sono preoccupata, perché un sacco di gente si è sentita male. Ma lui si è alzato. Siamo andati via e gli zii ci hanno regalato le magliette! È stato un tempo di qualità bellissimo e ci voglio assolutamente tornare. Lo zio mi ha detto che questo è uno stile di vita di cui essere orgogliosi ma di non dire a mamma della birra. Ora che il tema è finito lo chiudo come è chiuso il concerto, quindi maestra we salute you \m/

post di questa categoria

ATP (8)

eventi della settimana...

eventi della settimana – atp #85: Arno Vivo, Pistoia blues e Firenze rocks

Copy of Copy of ON POINT (5)

Radiohead, Populous &#...

Radiohead, Populous & More | Demography #210

pantesca

Insalata Pantesca

Insalata Pantesca

radiohead oknotok

Radiohead, “OKNO...

Radiohead, “OKNOTOK” – Artwork della Domenica

ultimi post caricati

erew

Kinzica Fantasy prima ...

Kinzica Fantasy prima edizione

Presentazione "Da Cassino ad Hollywood" - Promovie (foto @Promovie)

Cos’è Promovie?...

Cos’è Promovie? – “Da Cassino ad Hollywood” @LaFeltrinelli

Pixel 45 giri

45 giri in Gipsoteca &...

45 giri in Gipsoteca – serata conclusiva

20170611_131909

Star Event 2.0 nel cuo...

Star Event 2.0 nel cuore di Pisa

Commenti