Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Admiral Fallow-Terzo Piano-Skylar Spence-demography #70


Demography
supera gli “anta” con stile, atmosfericità con gli Admiral Fallow e Terzo Piano con una chiusura estiva di Skyler Spence. Doccia fresca di suoni.

Admiral FallowEvangeline” è il singolo scelto dagli Admiral Fallow, quintetto scozzes, per annunciare il loro terzo album: Tiny Rewards. In uscita il 4 Settembre per la Nettwerk Music Group a tre anni da quel Three Bursts in Snow che li ha consacrati come esponenti del nu-folk, Tiny Rewards vede gli Admiral Fallow abbandonare le chitarre acustiche per delle nuove sonorità e nuove modalità di scrittura a cinque mani. Evangeline è il frutto di queste nuove impostazioni, un singolo atmosferico, elaborato ed elegante, un movimento di marea dove le due voci si mescolano e apportano le loro differenti correnti al brano. Un singolo che lascia la sensazione di una piccola ricompensa dopo l’ascolto.

unnamedManteniamo alta l’atmosfera con un quartetto italianissimo della provincia di Salerno (Cava de’ Tirreni), i Terzo Piano. I ragazzi stanno registrando il loro primo disco che vedrà la luce ad Ottobre per La Fame Dischi. Decidono di presentarsi con una live session ed un pezzo che mostra molto delle loro capacità. “H” è un pezzo da 7 minuti e spiccioli, dove la musicalità cambia sontuosamente tra un passaggio e l’altro, tra il pop, il rock e l’elettronica, con la voce di Pisapia che tiene il filo. Un’ottima prova di presentazione dove la contraddizione della comunicazione del mezzo musicale coincide con l’impossibilità della comunicazione di un messaggio. 7 Minuti troppi/per dire nulla.

skylarspence-promking-560x560Oggi chiudiamo con un po’ di pirotecnia estiva, in netto contrasto con le due uscite precedenti. Skylar Spence, nuovo monicker di Saint Pepsi, ha tirato fuori “Can’t you see” dal suo nuovo album in uscita il 18 Settembre per la Carpark RecordsProm King. Un pezzo da discoteca degli ’80 in infradito, che ammicca pesantemente al Niles Rodgers del periodo Chic ma anche ai Daft Punk di Discovery (che ricordi “High Life” non può che farmi piacere). Rinfrescante e orecchiabile, con un marcato retrogusto vintage, è un ottima pista di lancio per la nuova produzione del musicista americano.


Guglielmo Piacentini

post di questa categoria

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

ADVENTURE CLUB (1)

Generic Animal al Lumi...

Generic Animal al Lumiere e tanti altri: gli eventi in Toscana | ATP #148

Capibara

Capibara, /handlogic, ...

Capibara, /handlogic, Gold Mass & more | Demography #301

Mirai: la recensione d...

Mirai: la recensione dell’anime firmato Mamoru Hosoda

ultimi post caricati

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

IF2018 - “Fake: una storia vera” con Martina dell'Ombra

IF2018 – “Fake...

IF2018 – “Fake: una storia vera” con Martina dell’Ombra

Blade Runner

IF2018 – Blade R...

IF2018 – Blade Runner (The Final Cut) @ Cinema Arsenale

Ph: Irene Camposano

IF2018 – Affront...

IF2018 – Affronta il Pac-Man: una sfida all’ultimo puntino.

Commenti