Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Alessandro Paternesi P.O.V. Quintet all’ExWide | live report

Alessandro Paternesi è un giovane batterista che sta impegnando tutto il suo talento nel progetto da lui partorito: Alessandro Paternesi P.O.V. Quintet. Il disco di esordio si intitola Dedicato e mercoledì 17 aprile sono andato a vedere Alessandro & Co. all’opera all’ExWide, circolo pisano che sta’ diventando punto di riferimento per la musica jazz italiana, a chiusura della rassegna JazzWide Young.
Arrivato con la mia solita fretta credevo di trovare molta gente, ed invece ci siamo ritrovati ad inizio concerto in una ventina di persone. Salgono alle 22.15 circa Alessandro ed i cinque musicisti che lo accompagnano: Simone La Maida ai sassofoni, Francesco Diodati alla chitarra, Enrico Zanisi al pianoforte, Gabriele Evangelista al contrabbasso. Con tutta onestà l’inizio della performance ha stentato a partire in modo chiaro, soprattutto per l’immediata improvvisazione di Alessandro che tamburellava con le dita, creando un’atmosfera africaneggiante. Non so cosa è successo, ma non mi son perso di fiducia. Sapevo di poter contare su questa ensemble di musicisti d’alto livello. Quello che è successo dopo mi ha dato conferma. Guardando con poco apprezzamento le smorfie di godimento di Alessandro durante l’esecuzione ho però potuto apprezzare le sue composizioni. Hanno lasciato con il fiato corto il lungo solo introduttivo di Simone, i loop di Francesco e soprattutto le corse jazz-rock (a volte assolutamente progressive) di alcuni brani, i cui finali rinfrescavano in modo immediato ma non brusco l’ascoltatore. “Picchiavano duro”, insomma, comunicando precisione e solidità.
Il concerto si è diviso in due lunghe parti, divise solo da un discorso di Alessandro a presentare i musicisti ed a ringraziare il pubblico e l’organizzazione del concerto (che anche Radioeco ringrazia per la sempre ottima scelta). Questo ha forse permesso ai musicisti di concentrarsi sempre di più e di portare il loro meglio sul palco.  Alla fine mi son convinto che questi “ragazzi”  (Alessandro ha 29 anni) sono, malgrado l’inizio, in grado di portarti con loro e comunicare con te solo attraverso le note.
Dopo il concerto, verso le 00, siamo andati dietro al palco, nei camerini ed abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Alessandro, capendo molto di più sul suo progetto P.O.V. Quintet e sul disco “Dedicato”.

Andrea Spinelli

foto di Andrea Spinelli

 

 

 

post di questa categoria

DSC_3457_copia

Heretico, dopo questo ...

Heretico, dopo questo appartente nulla – @TeatroEra

il tuo anno perfetto inizia da qui

Il tuo anno perfetto i...

Il tuo anno perfetto inizia da qui

Cranberries

The Cranberries, To Th...

The Cranberries, To The Faithful Departed | Artwork della Domenica

django

Django Django, Joan As...

Django Django, Joan As Police Woman & more| Demography #250

ultimi post caricati

Votare è un diritto, ma come si vota nel 2018?

Votare il 4 marzo? Com...

Votare il 4 marzo? Come si vota e chi può farlo

Oroscopo dello studente

Oroscopo dello Student...

Oroscopo dello Studente: gennaio

Buon Newtonale

Buon Newtonale: un mod...

Buon Newtonale: un modo alternativo per festeggiare il 25 Dicembre – Enjoy The Science, Rubrica scientifica di Radioeco

oznor

Convivio invernale in ...

Convivio invernale in scena al Teatro Lux

Commenti