Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Alex Schwazer punito perché ha rotto il muro del silenzio

Alex Schwazer of Italy celebrates as he

Il TAS ha inflitto 8 anni di squalifica ad Alex Schwazer per la sua (presunta) positività agli steroidi, accogliendo la richiesta fatta dalla IAAF. Una vicenda con molte ombre e perplessità che non riesce a convincere nessuno.

La squalifica di 8 anni inflitta a Alex Schwazer dal Tas accogliendo le richiesta della IAAF impedirà al marciatore altoaltesino di partecipare alle Olimpiadi di Rio e (con ogni probabilità) chiuderà la carriera della medaglia d’oro a Pechino 2008 oggi 32enne. Una sentenza che ha il sapore della beffa in una vicenda che giorno dopo giorno si tinge di nuove ombre e perplessità e che sta assumendo sempre di più i contorni del vero e proprio complotto (come lo ha definito Sandro Donati, allenatore di Schwazer) per eliminare sportivamente il marciatore italiano tornato alle competizioni dopo la squalifica di tre anni e nove mesi per assunzione di Epo nel 2012. Un bersaglio facile per chiunque quindi quello di Alex Schwazer.

Quando nel 2012 Alex Schwazer fu trovato positivo all’Epo, la sua denuncia pubblica lanciata con quella famosa conferenza stampa tra lacrime sincere e sensazioni di vergogna evidenti generò sentimenti contrastanti in noi che lo ascoltavamo. Non certo commiserazione, la condanna era inanime e definitiva. Ma ci sorprese per come parlò della sua esperienza e per come raccontò il mondo del doping. Almeno quello di cui aveva fatto parte. Aveva rotto una sorta di muro, quello dell’omertà. Forse in quel momento qualcuno, come si dice in gergo, “se la legò al dito” giurando di fargliela pagare quando, e se, si fosse presentata l’occasione giusta.

A quanto pare l’occasione giusta si è presentata. Il test antidoping incriminato del primo gennaio negativo e poi, improvvisamente, positivo. Test guarda cosa deciso proprio il 16 dicembre. La stessa data della deposizione di Schwazer al processo contro i tre medici Fidal. Coincideva strana, quasi inquietante. Un test antidoping in un giorno festivo con laboratori di analisi ovviamente chiusi? I dubbi cominciano a crescere. Come può una provetta di un ex-dopato (e quindi soggetto a maggiori controlli ed attenzioni) non venir analizzata subito?

Una positività che emerge solo mesi dopo quel controllo, guarda caso, dopo la vittoria di Schwazer alla marcia di Roma e la sua qualifica a Rio 2016. Quando l’allievo di Donati ha dimostrato tutta la sua competitività da “pulito”. La migliore occasione possibile per colpire lui. Le intercettazioni di un commissario che invitano l’atleta azzurro a non vincere quella gara rendono ancora più forte il puzzo che questa vicenda fa nascere. Vuoi vedere che la figura di Schwazer infastidiva qualcuno? Sopratutto considerando la figura di quel Sandro Donati autentico paladino della lotta al doping (per molti il vero bersaglio di questa trama perversa)

Il caso di Alex Schwazer puzza tremendamente come quello di Madonna di Campiglio che estromise Marco Pantani dal Giro d’Italia 1999. E da una storia del genere a perdere non è solo l’atletica ma è tutto lo sport. Umiliato senza appello ancora una volta da un mondo più grande di lui. Questa volta innocente come si è sempre dichiarato fin dal primo giorno (a differenza di quattro anni fa quando ammise con immensa vergogna la sua colpevolezza). Se quattro anni fa lo attaccammo senza appello, questa volta saremo al suo fianco perché giorno dopo giorno cresce sempre di più, nell’opinione pubblica, la sensazione che a fregare Alex Schwazer sia stato quello stesso mondo che prima ha abbracciato non senza sofferenze e poi ha iniziato a combattere.

Giacomo Corsetti

 

 

post di questa categoria

ATP (16)

eventi in Toscana: Mus...

eventi in Toscana: Music W Festival e non solo | ATP #91

ATP (15)

eventi in toscana R...

eventi in toscana – atp #91 | W.O.M., Henry Wu e tanto altro

ATP (14)

eventi della settimana...

eventi della settimana – Atp #90 | Demonology HiFi, Sean Kuti e molto altro

ATP (13)

eventi in toscana: Dj ...

eventi in toscana: Dj Gruff feat. Gianluca Petrella e tanto altro| atp #89

ultimi post caricati

Musica W 2017 - Manifesto

Musica W Festival 2017...

Musica W Festival 2017 – TUTTE LE INFO

Copy of Copy of ON POINT (9)

Demography #218 –...

Demography #218 – Mixtape | Da Actress a Clap! Clap!

ON POINT (10)

Demography #217 –...

Demography #217 – mixtape | Ninja Tune & More

Copy of Copy of ON POINT (8)

Demography #216 –...

Demography #216 – Mixtape | A Jazz Thing

Commenti