Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Atp World Tour 2017, sarà Next Generation? I pronostici.

kyrgios-tokyo-2016-tuesday

Il 2017 dell’Atp World Tour è iniziato e mai come quest’anno sembra regnare l’equilibrio. Sarà finalmente l’anno della Next Generation ad alti livelli oppure i soliti noti continueranno a padroneggiare nel circuito? I pronostici.

La stagione tennistica 2017 è appena iniziata tra curiosità ed entusiasmo e mai come quest’anno sembra regnare l’equilibrio. Dopo il finale mostruoso di 2016 di Andy Murray – che ha soffiato il n. 1 a Djokovic – potremmo ritrovarci un 2017 più democratico e meno dittatoriale rispetto all’ultimo decennio. Il britannico ha sempre dato la sensazione di essere tennista più umano tecnicamente e caratterialmente rispetto ai suoi più famosi rivali. Meno divino ma più terreno. Oltre ai due rivali principali della passata stagione, generano grande attesa i propositi di rilancio di Nadal e sopratutto il ritorno di Roger Federer nel circuito dopo i sei mesi di stop per l’infortunio al ginocchio. Ma non ci sono solo i soliti noti ad attrarre gli appassionati. Sembrano infatti sempre più lanciati alcuni talenti che proprio in questo 2017 potrebbero decidere i mostrarsi definitivamente. Pronostichiamo.

Protagonista: Andy Murray

Non potrebbe essere altrimenti. Numero 1 del Ranking, Wimbledon, oro Olimpico e Atp Tour Finals a referto nel 2016. L’uomo capace di fare quello che soltanto nel maggio scorso sembrava impossibile ed eretico. Far abdicare Djokovic dal trono del tennis. E’ lui l’uomo da battere in partenza. La sensazione che Murray n. 1 sarà meno monarchico dei protagonisti precedenti è tanto. Al neo “Sir” smentirci durante questa stagione. In Australia ha perso cinque finali. Sarà prima volta?

Antagonista Principale: Novak Djokovic

Il calo più psicologico che fisico della seconda parte di stagione ha confuso tutti gli addetti ai lavori. Dopo il Roland Garros vinto non è stato più lui e la punizione è stata la perdita dello scettro del tennis. Nonostante tutto è senza dubbio il rivale più accreditato per Andy Murray. Roger Federer e Rafael Nadal sono ancora tutti da testare. La separazione con Boris Becker - unita alla voglia di riconquistare il n. 1 – potrebbe rinvigorire le sue motivazioni assopite dopo il bagno di folla parigino. Fino a giugno dovrà difendere tanti punti ma per uno come il serbo questo potrebbe essere una dose extra di motivazioni per un nuovo decollo. A meno che non trovi Wawrinka ovviamente.

Outsider: Roger Federer

Più di Rafael Nadal. Perchè Nadal è due anni e mezzo che non è più lui e perché a pesare sul maiorchino c’è anche un fisico che si blocca appena lo spagnolo sembra ritrovare un briciolo di condizione e fiducia – esempio lampante l’ultimo Roland Garros. Anche Federer viene da uno lungo stop ma essendo il primo della carriera potrebbe non destare troppi problemi. Paradossalmente potrebbe essere stata l’occasione per ritrovare ancora più voglia di rimettersi in gioco. Riparte dalla posizione 16 e sarà interessante vedere il prossimo tabellone dell’Australian Open. Si rischia un quarto turno (o magari un terzo turno contro Nadal) da apoteosi. Con quello sconfinato talento se starà bene l’outsider non può essere che lui.

Next Generation: Alexander Zverev e Nick Kyrgios

Ne diciamo due. I più talentuosi e quelli che potenzialmente possono far saltare il banco di questo 2017. Alexander Zverev e Nick Kyrgios. Il classe 1997 tedesco finora è il prescelto del futuro per molti addetti ai lavori e quest’anno potrebbe essere l’anno della sua esplosione. Dopo aver dimostrato contro i big di essere tennista vero nel 2016 e aver fatto suo il primo titolo in carriera a San Pietroburgo, il giovane tedesco sembra destinato rapidamente verso la Top 10. La quadratura mentale tipica dei tedeschi e il talento ci spingono a puntare su di lui. Ma Zverev non può essere solo. Non possiamo ignorare colui che forse più di ogni altro è genio e sregolatezza, Nick Kyrgios. Dopo Shanghai l’Atp ha usato le maniere forti per cercare di domarlo e, se la lezione è arrivata, Kyrgios potrebbe impattare definitivamente sul circuito proprio a partire dal luogo dove il suo talento riesce maggiormente ad esprimersi, in Australia. Con conseguenze che nessuno può riuscire a prevedere.

 

Giacomo Corsetti

@giacomocorsetti

 

 

post di questa categoria

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

form follows

eventi in Toscana: For...

eventi in Toscana: Form Follows e molti altri| ATP #80

Viaggio di Claudio Pelizzeni

Trip Therapy- viaggio ...

Trip Therapy- viaggio senza aerei

ultimi post caricati

spring attitude

Spring Attitude –...

Spring Attitude – Mixtape – Demography #205

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

18641807_10212822019456010_1131345033_o

Paccheri alla “n...

Paccheri alla “norma” con bufala

ON POINT (4)

Kutmah – Capibar...

Kutmah – Capibara – Pulsatilla| Demography #204

Commenti