Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Auroro Borealo e Legno live @ Lumiere

Ieri il Lumiere ha visto Auroro Borealo come protagonista indiscusso della serata. Ad aiutarlo, un’ottima spalla, i Legno, un duo it-pop emergente.

In apertura ad Auroro Borealo Legno, un progetto indipendente firmato dall’etichetta milanese Matilde_Dischi, che ha cominciato a farsi conoscere un anno fa, quando ha fatto uscire una trilogia di singoli, tutti raccontati attraverso dei videoclip. La storia parte da Sei la mia Droga, prosegue con Tu Chiamala Estate e termina con Mi Devasto di Thè, canzoni che il duo, rappresentato da due figure, Legno Felice e Legno Triste, ci cantano da sotto una maschera a forma di scatola di legno. 

IMG_8818

I Legno sono un ottimo esempio per spiegare la corrispondenza biunivoca, ossia la relazione che intercorre fra un segno e il suo significato: le canzoni, spesso malinconiche, raccontano la quotidianità con una lingua semplice, diretta, facendo riferimento a elementi pop: gli oro Saiwa, la Serie A, bicchieri di gin, ad esempio, fotografano situazioni che abbiamo tutti provato, soprattutto dopo la fine di una relazione.

IMG_8839

I Legno ci hanno regalato tutto il loro album di debutto Titolo Album, il pubblico era carico e cantava le canzoni a memoria. Per un disco uscito solo due mesi fa è un ottimo inizio: go, go Legno, ci siete piaciuti!

Poi è arrivato il momento di Auroro Borealo. Non vedevo l’ora di gustarmi un live di Auroro, soprattutto perché lo scorso novembre Auroro è risultato vincitore della categoria Best Performance Live e due mesi più tardi alla categoria New Live della Keepon Live Parade.

IMG_8959

Vittorie più che meritate: Auroro ci sa proprio fare, ha divertito tutto il Lumiere con le sue performance, che lo hanno visto alle prese con improbabili acrobazie, moon-walk e cover, tra cui A Chi mi Dice, completata da un assolo di flauto dolce – Auroro forse è l’unico al mondo che sia riuscito a trovargli un’utilità – ma ci ha anche emozionato con canzoni quali Il Cielo in una Stronza  e con il singolo strappamutande Sessone. Durante i live Auroro Borealo è in compagnia della band i Capelli Lunghi Dietro, che suonano i suoi testi che parlano “di cose molto serie in maniera molto stupida”: giovani, anziani, ex, di posti che “fanno schifo al cacchio”, ipocondria, sesso, Milano. È con la cover di Vola mio Mini Pony, in un bis fortemente richiesto dal pubblico, che qualche canzone prima ha sorretto Auroro nel suo consueto stage diving, che Auroro ci ha dato la buonanotte.

IMG_8968

Auroro Borealo è un artista che non si prende troppo sul serio e gli riesce molto bene, io ero tra l’estasiato e il divertito e sono sicura che anche i miei compagni di floor si siano sentiti così.

Auroro è in tour per la promozione della sua ultima fatica, Adoro Borealo, un pastiche ben riuscito di diversi generi: disco anni 2000, rock, punk, spoken word jazz ma anche funk rock e ritmi brasiliani, che lo vedrà suonare in diversi palchi, fra cui anche al MI AMI festival. 

Che aspettate? Ne vale decisamente la pena!

IMG_9002

Chiara D’Atanasio per RadioEco

post di questa categoria

Piadine dorate ripiene...

Piadine dorate ripiene – Universitari in Cucina

girl in red

girl in red, Archive, ...

girl in red, Archive, Vespro | Demography #398

DSC_9777

Labronicon IV edizione...

Labronicon IV edizione NerdEco #67

Serena Brancale

Serena Brancale, Ander...

Serena Brancale, Anderson .paak, Lizzo & molto altro | Demography #397

ultimi post caricati

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

Commenti