Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Barbara Schiavulli: storia di una reporter di guerra-#ijf17

Barbara Schiavulli, reporter di guerra, presenta oggi il suo ultimo libro dal titolo “Bulletproof Diaries”:40 anni di guerra, analfabetismo, nemici mai sconfitti. #ijf17

“C’era la guerra. Io ero ad un aeroporto in Afghanistan, dovevo tornare a casa. Avevo solo quel volo perchè le altre rotte erano state occupate dagli americani. Indossavo il burka ed ero sola, sola tra molti talebani tutti barbuti. Non volevano farmi passare perchè nei giorni precedenti non avevo confermato l’imbarco. Non avevo una lira in tasca per restare anche solo un giorno in più e sicuramente mi avrebbero rapita. In guerra è così. Sudavo di tutta l’adrenalina possibile ma ad un certo punto ebbi un’idea geniale: mi tolsi ogni velo e con i canini fuori, la rabbia dentro, mi rivolsi all guardia e dissi – Senti! Io sono italiana. Adesso tu chiami il pilota e gli dici che sono straniera e che devo salire, altrimenti io chiamo i militari italiani e faccio uccidere prima te e poi la tu famiglia! – Sapete qual è stata la sua risposta? -Pleaaase! – Così mi sono imbarcata. “

Barbara Schiavulli: storia di una reporter di guerra-#ijf17

Barbara Schiavulli: storia di una reporter di guerra-#ijf17

Questa la testimonianza della reporter di guerra Barbara Schiavulli a Palazzo Sorbello affiancata dallo speaker di Radio Capital Luca Bottura. Lei che per vent’anni ha sfidato la morte testimoniando i maggiori conflitti in Iraq, Afghanistan, Yemen, Pakistan, Israele. Ha pubblicato tre libri: “Le farfalle non muoiono in cielo”, “Guerra e guerra e la guerra dentro”, “Le emozioni dei soldati”. Presenta oggi il suo ultimo libro dal titolo “Bulletproof Diares, storie di una reporter di guerra” ( disegni di Emilio Lecce), progetto per il quale è stato co-fondatore Radio Bullets, una web-radio che si occupa di esteri. A quindici anni dalla caduta delle Twin Towers (11 settembre 2001), Barbara Schiavulli ripercorre le strade di più di un decennio afgano con trenta viaggi. Fiumi di storie e di persone incontrate: talebani, politici, militari, ma soprattutto la gente, perché gli eroi sono le persone normali che la guerra la subiscono. Quarant’anni di guerra, analfabetismo, povertá, nemici mai sconfitti. Il vero dramma sono le guerre non raccontate, lontane dall’influenza mediatica, di paesi costantemente minacciati dagli interessi altrui.

“La gente. Unico motivo per il quale un paese merita sempre di essere amato”

Rebecca Del Carlo per RadioEco

post di questa categoria

ATP (8)

eventi della settimana...

eventi della settimana – atp #85: Arno Vivo, Pistoia blues e Firenze rocks

erew

Kinzica Fantasy prima ...

Kinzica Fantasy prima edizione

Presentazione "Da Cassino ad Hollywood" - Promovie (foto @Promovie)

Cos’è Promovie?...

Cos’è Promovie? – “Da Cassino ad Hollywood” @LaFeltrinelli

Pixel 45 giri

45 giri in Gipsoteca &...

45 giri in Gipsoteca – serata conclusiva

ultimi post caricati

Copy of Copy of ON POINT (5)

Radiohead, Populous &#...

Radiohead, Populous & More | Demography #210

pantesca

Insalata Pantesca

Insalata Pantesca

radiohead oknotok

Radiohead, “OKNO...

Radiohead, “OKNOTOK” – Artwork della Domenica

19114432_10213009211735700_297708183_n

Pasta-O-Matic : La pas...

Pasta-O-Matic : La pasta in barattolo!

Commenti