Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Be a Bear – VÖK| Demography #187

Italia – Islanda. No, non è il tragitto del viaggio dei miei sogni (prima o poi volerà a Reykjavik!) e nemmeno una partita di calcio. Sono semplicemente i due paesi da cui proviene la musica di questo 187esimo numero di Demography. Da Be a Bear,  progetto solista di Filippo Zironi, ai miei tanto amati VÖK e il loro nuovo singolo.

Be a Bear è il nome del progetto musicale dietro il quale si cela Filippo Zironi, bolognese, nato e cresciuto per 15 anni nello ska-punk firmato Le Braghe Corte, e che ha deciso di uscire con un progetto tutto suo, che con lo ska-punk ha davvero ben poco a che vedere.

Be a Bear, nell’ultimo anno e mezzo, ha piazzato sui social un brano al mese. Pillole di musica nate nella quotidianità, ispirate al sentire delle cose semplici, che riguardano la vita di una persona, ma che inglobano allo stesso tempo l’intero pianeta terra, l’ambiente che ci circonda e i suoni di diversi continenti. Una base elettronica che si miscela con la vecchia scuola del rock e i suoni della natura.

Dieci mesi dopo l’uscita dell’album “Push-e-bah” (2016), Be a Bear torna con un EP, Time, che raccoglie quattro canzoni che non avevano trovato il giusto spazio nel lavoro precedente. La formula è sempre la stessa: elettronica e semplicità. L’EP è in free download per La Sete Dischi oppure potete ascoltarlo in streaming.

Con Demography, oggi vi proponiamo il video della title-track del nuovo lavoro, Time:

 

Dream-pop elettronico elegante e raffinato che si mescola ai suoni rarefatti tipici delle terre islandesi: ecco come potremmo descrivere la musica dei Vok, band fondata nel 2013 da Margrét Rán (voce della band) e dal sassofonista Andri Már nella bellissima Reykjavík. Il loro sound si caratterizza da colpi di scena e repentine variazioni melodiche, frequenze distorte e, soprattutto, atmosfere oniriche, tipiche della musica made in Iceland.

Dopo aver pubblicato i già acclamati EP “Tension” (2013) e “Circle” (2015), la band arriva ora al suo lavoro sulla lunga distanza. “Figure”, in uscita il 28 Aprile per la rinomata etichetta Nettwerk Music Group e prodotto da Jack Garrett in collaborazione con Brett Cox.

Figure è un disco audace e ambizioso dove il pop elettronico si mescola con frequenze distorte, melodie quasi sussurrate e una voce raffinata ed elegante. Molti gli elementi che hanno ispirato la scrittura dell’album: dalla discografia di band come The Weekend e Little Dragon al cinema sci-fi, coprendo così un intero spettro di suoni e sensazioni.

Il primo singolo estratto è Show me, di cui a riguardo è stato detto:

“Show Me’ is a delicate multi-layered affair that fuses grace and drama of The xx with their own unique approach to production and texture.”– Notion Magazine 

Vök shares the xx’s slow tempos, whispery female vocals, sparse but echoey bass lines and melancholy questions.”The New York Times

Insomma, paragonati ad un nome a caso eh… poteva forse non piacermi!?

 

Erika Micheletti

post di questa categoria

Sam Smith

Sam Smith, Stormzy, Gi...

Sam Smith, Stormzy, Giaime & molto altro | Demography #430

viaggi 5

Viaggi infiniti questo...

Viaggi infiniti questo fine luglio: live, flamenco e jazz |atp #181

Spoon

Spoon, Ride, Jenny Hva...

Spoon, Ride, Jenny Hval |Demography #429

alessandro cortini

Alessandro Cortini, Ne...

Alessandro Cortini, New Order, Daymé | Demography #428

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti