Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Bebe Vio e compagni incontrano la cittadinanza

Bebe Vio e la nazionale di scherma paralimpica hanno incontrato la cittadinanza Pisana mercoledì 9 novembre presso il Circolo Arci Pisanova.

Bebe Vio incontra piccoli fans ph. Elena Alei

Bebe Vio incontra piccoli fans ph. Elena Alei

La cittadinanza Pisana ha incontrato Bebe Vio e compagni in occasione di un aperitivo cena con contributo, organizzato da  Cral aziendale del Gruppo Acque con il sostegno del Comune di Pisa, di Acque SpA, della Federazione italiana Scherma e dell’Unione Sportiva Pisascherma. Il ricavato della serata, stimato intorno ai 3000 euro circa, verrà utilizzato per raccogliere fondi da utilizzare per l’acquisto di ausili sportivi.

Cral del Gruppo Acque non è nuova a tali iniziative. Nei mesi scorsi infatti, si è impegnato in una iniziativa con le medesime finalità: attraverso la vendita del libro “Mi hanno regalato un sogno della campionessa Beatrice “Bebe” Vio, ha raccolto i fondi necessari per l’acquisto di una protesi per un giovane sportivo.

L’ evento ha riscosso notevole successo. Il pubblico ha infatti avuto la possibilità di incontrare da vicino i campioni della nazionale paralimpica di scherma, presenti a Pisa in occasione della quinta prova della Coppa del Mondo di Scherma Paralimpica che si svolgerà in città durante il prossimo weekend.

Combattimenti di scherma paralimpica pisatoday.it

Combattimenti di scherma paralimpica pisatoday.it

Tra gli atleti in sala Bebe Vio e Andreea Mogos, fresche di medaglie ai recenti Giochi Paralimpici di Rio, assieme ai compagni Matteo De Rossi, Emanuele Lambertini, Andrea Pellegrini, Edoardo Giordan e al loro team di tecnici e allenatori.

Durante la serata, Bebe e compagni sono stati intervistati da Luca Magni, membro della Federazione italiana Scherma e commentatore sportivo.

Andre Pellegrini, Matteo De Rossi e Bebe Vio sul palco ph. Isabel Viele

Andre Pellegrini, Matteo De Rossi e Bebe Vio sul palco ph. Isabel Viele

Punto al podio, a dare il meglio di me - ha detto Matteo De Rossi.

A volte ho paura di me stesso, cerco di non pensare all’avversario e all’esperienza verso la quale vado incontro - ha Confessato Edoardo Giordan.

Avevo l’adrenalina a mille, mi sentivo persa e ho anche perduto la voce per dare sostegno ai miei compagni -  ha  confessato Andrea Mogos circa la vittoria del bronzo a squadre di fioretto alle Paralimpiadi di Rio 2016.

Ho avuto il timore di non poter partire per le Olimpiadi. Proprio quel giorno ci sono stati problemi alla pista e ritardi e cancellazioni di voli - ha raccontato Emanuele Lambertini

Dovrebbero essere le mie ultime gare in nazionale, poi è giusto che ci sia un ricambio generazionale. Spero di arrivare al mondiale con la squadra di sciabola ha detto il veterano olimpico Andrea Pellegrini.

Poi è stata la volta di lei, di Beatrice “Bebe ” Vio, medaglia d’oro di fioretto femminile Rio 2016, cortese, allegra e disponibilissima come tutti gli altri a rispondere alle domande.

 

Ci ha raccontato c0sì delle emozioni del dopo gara di Rio 2016:

Sono emozioni che difficilmente si possono provare a descrivere. Sono rimasta assieme ad alcuni compagnia a Rio per un altra settimana dopo le gare. Abbiamo realizzato dopo un pò che era tutto finito e che eravamo veramente in vacanza.

Vincere la gara individuale è stato bello, ma vincere il bronzo a squadre è stato ventisette volte meglio! Abbiamo lottato fino alla fine per riuscire ad ottenerlo

Sul famoso e noto incontro con Obama ha confessato ciò:

Ho avuto la fortuna di incontrare il Presidente 3 volte in quel giorno. E menomale! Perchè la prima volta ero rimasta pietrificata. C’è anche una foto a testimoniarlo. Mi sono sentita un idiota, non riuscivo a spiccicare parola! E io sono una persona che non ho problemi a parlare di solito. E’ stata un’ emozione grande. Non sono riuscita neppure a chiedergli un selfie. Poi per fortuna ho avuto altre occasioni. E’ venuto da me a presentarsi e io mi sono detta “Obama che si presenta ?!”.

Infine circa l’ospitalità pisana ha detto:

Vengo spesso a Pisa per allenarmi, ma vedo solo la palestra e l’albergo. In ogni caso l’accoglienza è sempre calorosa. I bambini vengono spesso a trovarci in palestra.

E’ stato un incontro breve ma molto stimolante. Abbiamo avuto la possibilità di conoscere persone semplici ma allo stesso tempo “speciali”. Speciali non per difetto ma bensì portatrici di qualcosa in più rispetto agli altri. Del resto è la stessa Bebe ad affermarlo spesso durante i suoi incontri: con o senza disabilità ” la vita è proprio una figata! “.

Ricordiamo l’ appuntamento The Leaning Tower WorldCup in programma dall’ 11 al 13 novembre al Palacus di Pisa per sostenere gli atleti in gara.

Noi ci saremo e voi ?

Bebe Vio

Bebe Vio con le nostre Isabel ed Elena

Report Isabel Viele

Foto Elena Alei

 

 

 

post di questa categoria

Piovani

Concerto di Nicola Pio...

Concerto di Nicola Piovani @Piazzadeicavalieri @Danteprima

20170526_111203

Rumors al Teatro Sant...

Rumors al Teatro Sant’ Andrea

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

ultimi post caricati

ON POINT (5)

Ghali – Lapalux ...

Ghali – Lapalux | Demography #206

eventi wom

Eventi della settimana...

Eventi della settimana – ATP | WØM FEST – MI AMI e tanto altro

spring attitude

Spring Attitude –...

Spring Attitude – Mixtape – Demography #205

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

Commenti