Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Bonobo, Aisha Devi, Daphni & more | Demography #422

Playlist tutta da ballare, perfetta per gli aperitivi a bordo piscina o per una festa in spiaggia: dalla nuova traccia di Bonobo all’ultimo EP firmato Daphni, passando per Clark e Tycho.

Siamo solo a martedì ma noi di Demography abbiamo già voglia di weekend: ecco una playlist da ballare sulla sabbia, o da ascoltare sorseggiando Mojito, con tante nuove uscite, da Bonobo a Daphni, Tycho e Dj Seinfeld e ancora Alameda 5 e Burial. ATTENZIONE: la playlist NON contiene balli di gruppo, latino-americano né reggaetón.

Bonobo, nome d’arte di Simon Green dj e producer britannico di stanza a Los Angeles classe 1976, è tornato con un nuovo singolo intitolato Linked, disponibile da oggi in vinile 12″ su Ninja Tune. Per la copertina del disco è stata scelta una fotografia scattata dalla stesso Bonobo in un recente viaggio nello Utah. La nuova traccia, descritta come “una traccia atmosferica a crescita lenta perfetta per i festival estivi”, non perde quello stille che ha fino ad oggi caratterizzato le produzioni di Bonobo: “Deep, Dreamy & Dance Floor Ready” (come la descrive Billboard). Linked si snoda attraverso una melodia dal crescendo sofisticato, dance ed energica nella quale si incastrano synth dai toni delicati e onirici, e bassline mesmerizzanti. Dopo una suggestiva interruzione dalle sfumature ambient verso metà traccia, ritorna il beat d’apertura accompagnato da un Roland 303, i cui toni acidi conferiscono al brano un tocco d’originalità al sound di Bonobo, unico e riconoscibile già dalle prime battute.

Bonobo

Di recente Bonobo ha curato il palco Printworks al Field Day, con artisti del calibro di Leon Vynehall, Actress e Kelly Lee Owens, il Day One al Nuits Sonores di Lione, ha collaborato a Love Saves the Day di Bristol, We Love Green di Parigi e ha portato la club night Outlier al De School di Amsterdam e a Montreal, San Paolo e Santiago. A luglio Bonobo sarà in Europa al Dour Festival (precisamente il 10), al Melt (il 18) e all’OFFSonar (il 21), prima di tornare negli Stati Uniti per un lungo tour e dividere la consolle con TOKiMONSTA, DJ Harvey, Derrick Carter e Mall Grab, tra gli altri. L’ultimo album in studio di Bonobo, Migration (Ninja Tune), risale all’inizio del 2017, e ha conquistato la Top 5 del Regno Unito, e due nomination ai Grammy, come Best Dance Recording e Best Dance/Electronic Album. Mentre il 22 febbraio 2019 Bonobo ha inaugurato la nuova serie di missati della Fabric di Londra, intitolata fabric presents, dopo l’uscita conclusiva della serie FabricLive con l’episodio numero 100 firmato da Kode9 e Burial. Il mix di Bonobo include tra le 22 tracce la pubblicazione del nuovo brano Ibrik (selezionata come Hottest Record in the World da Annie Mac su BBC Radio 1), una produzione inedita Flicker e uno brano sotto l’alias Barakas. Nella tracklist figurano inoltre DJ Seinfeld – che pure trovate in playlist con una traccia estratta dal suo ultimo EP Galazy, uscito il 17 maggio e con il quale ha inaugurato la sua etichetta Young EthicsWill Saul, un pezzo house del 2004 di Âme, pulsioni uk bass con Rheged di Throwing Snow, solo per citarne alcuni.

Bonobo

 Continuiamo proprio con il producer britannico Throwing Snow aka Ross Tones, che nel 2013 ha suonato come supporting act durante il tour di Bonobo ed esibendosi anche con Jon Hopkins e gli Atoms For Peace. Ascoltiamo il suo remix del brano Blaze Away dei Morcheeba, rielaborazione della title track dell’album della band londinese uscito il 1 giugno 2018 sull’etichetta da loro fondata, Fly Agaric! Records. In questa Deluxe Version dell’album uscita il 31 maggio 2019 troviamo anche i remix firmati da Djrum, FaltyDL, Kelpe. Di quest’ultimo ascoltiamo la traccia Lapse, fuori lo scorso venerdì 28 giugno, come parte di una miniserie che Kelpe sta realizzando con gli artworks di Yannick Pirson.

Bonobo

Ritorniamo ai missati fabric presents, tre mesi dopo il già citato capitolo d’esordio firmato da Bonobo, il 31 maggio è arrivato il secondo episodio con protagonista Kölsch. Il producer danese ha raccolto esclusivamente suoi brani inediti ispirati (e titolati) ai voli aerei sui quali ha viaggiato durante il tour, fornendo una colonna sonora ai suoi viaggi in solitaria a 30 000 piedi sopra la terra. Kölsch ci offre 60 minuti di beato ipnotismo, con variopinto arazzo di trame sonore accuratamente disposte, per uno sguardo in un mondo onirico e viscerale colmo di momenti trascendenti. Basandosi su una costante e delicata linea di tensione, la sua selezione si trova al confine tra malinconico ed edificante. Senza mai richiamare con forza l’attenzione, si esplora lo spazio tra minuti dettagli sonori e una vasta e ammaliante acustica – si legge nella press. Inoltre ha dichiarato che il suo mix è un’ode alla Room One dell’iconico club di Charterhouse Street: “I wanted the mix to be raw emotional reflection of a night in Room 1. It had to feel deep, unpolished and raw. Having done all the stems, i took it back to my studio, and recorded it as a live set. I took a few takes to get it right. I also ran all the stems through my Allen and Heath v6 (the same valve mixer as in Room1), to get the right Analogue sound to them. There has been a piece of fabric on all my flights”.

Novità in arrivo anche per il produttore inglese Clark, che pubblicherà il 26 luglio il nuovo album Kiri Variations sulla sua etichetta Throttle Records, album da ascoltare possibilmente “come quando si legge un libro di racconti di Roald Dahl, storie dolci-amare con inattesi cambi macabri”.  Ad anticiparlo ascoltiamo la traccia Cannibal Variations, “il pezzo non parla dei cannibali, è più sui paradossi, sulla disperazione e sui bordi fittizi a cui ci aggrappiamo, sulla dissonanza cognitiva distruttiva che percepiamo sperimentando queste sensazioni”.

Bonobo

 Ritorniamo in casa Ninja Tune con Tycho e ascoltiamo il singolo Japan estratto dal nuovo album in uscita 12 luglio, che vede la collaborazione di Hannah Cottrell, conosciuta con lo pseudonimo di Saint Sinner. Weather è il quinto album della carriera di Scott Hansen, album che arriva a distanza di tre anni dal bellissimo Epoch (Ghostly International), che gli è valso una nomination ai Grammi Awards del 2016 e che ha conquistato la vetta della Billboard Electronic/Dance Albums Chart. “Per ogni album di Tycho il mio obiettivo è sempre stato quello di evolvere e ampliare il suono. Dopo ‘The Science of Patterns’ (2002) e ‘Past is Prologue’ (2006) – due sforzi solisti prevalentemente elettronici – ho iniziato ad incorporare suoni e strumenti più organici. ‘Dive‘ (2011) ha visto l’aggiunta di chitarra e basso mentre ‘Awake‘ (2014) ha fatto un ulteriore passo avanti con le chitarre in primo piano e poi per la prima volta una dimensione live. ‘Epoch‘ (2016) ha perfezionato il sound equilibrando ulteriormente le componenti elettroniche e organiche che hanno definito il progetto Tycho. ‘Weather’ adesso intende rivelare un lato più umano della musica, con elementi vocali e lirici che aggiungono una dimensione completamente nuova” dichiara Hansen. Tycho e la sua band saranno accompagnati dai Poolside come Special Guest per tutte le date del Weather World Tour, e arriveranno in Italia nel 2020 per due date al Fabrique (27 febbraio) e all’Estragon (il 28).

Continuiamo con un nuovo brano di Aïsha Devi, svizzera di origini nepalesi e fondatrice dell’etichetta Danse Noir: Uupar-Theory è il secondo estratto che anticipa il nuovo EP S.L.F. in uscita il 5 luglio via Houndstooth (e del quale vi avevamo già parlato in Demography #395).

Bonobo

Concludiamo con il nuovo EP di Daphni, alias del producer canadese Dan Snaith meglio conosciuto con il moniker Caribou (e per i progetti Lb Lynam e Manitoba) i cui ultimi lavori risalivano al 2017 con il FabricLive 93 e l’album Joli Mai (Jiaolong). All’interno del disco, diviso in quattro tracce parzialmente inedite, troviamo Sizzling, un rework di Sizzlin hot, brano del 1981 dei Paradise, celebre quartetto disco-boogie originario di Bermuda; la traccia è nata durante uno dei tanti dj-sets di Snaith ed è stata suonata per la prima volta durante una serata di Capodanno del 2018. Con la sua cassa dritta e i riff incalzanti, è un tripudio di euforia e vitalità, perfetta per scatenarsi e far festa.

 

Linked – Bonobo
Claustro – Burial
Electrian – DJ Seinfeld
Blaze Away – Throwing Snow Remix – Morcheeba, Throwing Snow
Lapse – Kelpe
US1873 – Mixed – Kölsch
Cannibal Homecoming – Clark
Japan – Tycho, Saint Sinner
Shining Eyes – Goro, Sattva
Embryon – Alameda 5
Uupar-Theory – Aisha Devi
Sizzling – Daphni, Paradise

 Buon Ascolto!

Marta Cardilli per RadioEco.

 

 

post di questa categoria

Sam Smith

Sam Smith, Stormzy, Gi...

Sam Smith, Stormzy, Giaime & molto altro | Demography #430

viaggi 5

Viaggi infiniti questo...

Viaggi infiniti questo fine luglio: live, flamenco e jazz |atp #181

Spoon

Spoon, Ride, Jenny Hva...

Spoon, Ride, Jenny Hval |Demography #429

alessandro cortini

Alessandro Cortini, Ne...

Alessandro Cortini, New Order, Daymé | Demography #428

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti