Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Bright 2018: a spasso per l’Orto Botanico di Pisa!

In occasione del Bright: La Notte dei Ricercatori, l’ Orto Botanico di Pisa ha organizzato un serie di incontri volti a rendere partecipe i cittadini pisani del lavoro di ricerca e conservazione svolto.

Bright: a spasso per l'Orto!

Pietro Savi (Francesco Aiello)
Ph. Irene Camposano

Il primo evento pomeridiano al quale abbiamo preso parte è stato Savi docet: una visita guidata presso l’ Orto ed il relativo museo che ci ha permesso di conoscere i principali protagonisti e gli eventi cardine che hanno caratterizzato la storia dell’ Orto Botanico di Pisa.

Ad accoglierci è stato Francesco Aiello, collaboratore dell’Orto, che per l’occasione ha vestito i panni [originali, offerti per l’occasione dalla Fondazione Cerratelli di Pugnano] di Pietro Savi, prefetto dell’Orto Botanico dal 1843 al 1871, che accentuò l’importanza dei così detti Erbai: rappresentazioni fisiche di piante a secco, contributo prezioso allo studio della botanica.

L’ Orto Botanico di Pisa è il più antico Orto universitario al mondo non per sede, in quanto il primitivo orto pisano sorgeva nei pressi della Cittadella dalla quale si trasferì nel 1591, ma per fondazione. “Pietro Savi” accompagnandoci tra le meraviglie del museo dell’ Orto, ci ha spiegato che esso fu fondato nel 1543 ad opera di Luca Ghini e ad oggi contiene importanti cimeli storici come l’antico portone interamente in noce, un tempo posto all’entrata in via Santa Maria, o il modello raffigurante la fecondazione della zucca ad opera del noto ceroplasta Luigi Calamai, un’importante opera presentata in occasione della prima riunione degli scienziati italiani tenutasi nel 1839 proprio nell’Orto di Pisa.

Bright: a spasso per l'Orto!

Museo
Ph. Irene Camposano

Proseguendo la visita all’esterno del museo, ci siamo addentrati fra il verde dell’ Orto del Mirto, così detto per  un particolare esemplare di Mirto piantato nel 1815, e l’ Orto del Cedro. Quest’ultimo in particolare ospita i due alberi più vecchi dell’ Orto: un albero di Magnolia di circa 14 mt, importato da Londra e ivi piantata nel 1787 e, dello stesso anno, un Ginkgo biloba che con i suoi 4 mt di circonferenza è il più grosso di tutto il giardino. Questa parte dell’ Orto ospita anche una serie di bamboo importati dalla Cina e delle piante di Periploca Maggiore, una particolare specie a rischio estinzione tipica della zona toscana.

L’evento serale Non andare nell’ Orto di sera prevedeva una mini escursione per le vie dell’ Orto, illuminato per l’occasione da tanti piccoli lumi. I partecipanti, muniti di torce, sono stati accompagnati dallo staff per le vie dell’ Orto Botanico e poi guidati nelle serre alla scoperta di una biodiversità ancor più particolare e ricercata. Le operatrici del sistema museale di ateneo Raffaella Grassi e Giada Cordoni, aiutate dalla collaboratrice Gemma Giannetti, ci hanno mostrato particolari tipi di piante provenienti dall’Africa e l’America, tra i quali si annoverano la vasta collezione delle succulente e gli impressionanti esemplari di Victoria Cruziana.

Bright: a spasso per l'Orto!

Ph. Irene Camposano

Bright: a spasso per l'Orto!

Bug Hotel
Ph. Irene Camposano

Dulcis in fundo, non poteva mancare il nostro contributo al progetto Polli:Bright, un adattamento dell’inglese Polli:Nation, portato avanti dall’Università di Pisa in collaborazione con le Università di Siena, Firenze e il Museo di Storia Naturale della Maremma. Tale iniziativa, volta alla sensibilizzazione del pubblico circa l’importanza degli insetti impollinatori, ci ha reso costruttori di un Bug Hotel.

Queste casette per insetti, assemblate per noi dalla collaboratrice Chiara Ferlauto, potevano essere personalizzate con legnetti, pigne e foglie di bamboo a seconda del tipo di animaletti che si voleva attrarre e ospitare una volta portata a casa. Così facendo ognuno di noi ha potuto portare con sè un piccolo prezioso ricordo di questa giornata e un grande contributo per la natura e la biodiversità.

post di questa categoria

Ph. Irene Camposano

Bright 2018: a spasso ...

Bright 2018: a spasso per l’Orto Botanico di Pisa!

BRIGHT 2018

BRIGHT 2018 – La...

BRIGHT 2018 – La Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori

cetilar pisa half marathon

Cetilar Pisa Half Mara...

Cetilar Pisa Half Marathon 2018: la mezza maratona al via il 14/10

Career Week

Career Week dell’...

Career Week dell’Università di Pisa

ultimi post caricati

Joe Wright. La danza dell'immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill - Foto di Aurora Parisi

Joe Wright. La danza d...

Joe Wright. La danza dell’immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill, di Elisa Torsiello

generic animal

Generic Animal –...

Generic Animal – Animali generici e dove trovarli – Intervista e live report

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

Commenti