Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Capibara, /handlogic, Gold Mass & more | Demography #301

Demography apre la settimana con una nuova playlist. Dentro ci trovi il nuovo EP degli /handlogic, Capibara e tanto altro.

Andiamo con ordine, prima di arrivare a Capibara e /handlogic che compationo nel titolo del nuovo numero, ci sono altri pezzi da segnalare. La nostra playlist si apre infatti con la nuova traccia dei Beacon, On Ice, alla quale collabora il batterista di Tycho, Rory O’Connor. Subito dopo la classe di FOXTROTT, di cui abbiamo già parlato in altri momenti, oggi vi consigliamo di riascoltarla e di inserire il suo album, Meditations I-II-III, uscito lo scorso 5 ottobre per One Little Indian Records tra i dischi da ascoltare al più presto!
Proseguiamo il nostro viaggio con un’altra uscita. Torniamo in Italia per parlarvi di /handlogic e Capibara. Lo scorso 12 ottobre è uscito EP Remixes degli /handlogic, progetto fiorentino che ha esordito nel 2006. Remixes è una raccolta in cui quattro pezzi, usciti nel 2016, hanno una veste completamente nuova. I brani, accompagnati da video, scelti come singoli sono stati rivisitati da Alberto Ferrari dei Verdena, dagli Off Muziek, progetto elettronico di Giulio Ragno Favero de Il Teatro Degli Orrori, Appino degli Zen Circus e Ohtewa. Le parole della band sul progetto: “Il progetto della raccolta di remix nasce come occasione per dare nuova vita alle quattro tracce dell’EP. Sono brani a cui siamo molto affezionati, che hanno attraversato una lunga gestazione e sui quali abbiamo dato forma al nostro sound: ci è venuto spontaneo, visto che a noi avevano dato tanto, chiederci che cosa avrebbero suscitato in altri artisti. Abbiamo fatto la proposta a diversi artisti che stimiamo, sia affermati che più di nicchia, e siamo stati fortunati a ricevere tante risposte positive. La scelta degli artisti per i singoli, in particolare, è ricaduta su nomi di artisti con cui lusinga particolarmente aver collaborato: Giulio Ragno Favero (con cui abbiamo lavorato insieme negli scorsi mesi su vari fronti), Alberto Ferrari (che abbiamo conosciuto in occasione del Rock Contest), Andrea Appino (toscano come noi e che abbiamo avuto occasione di conoscere a un nostro concerto a Livorno) e gli Ohtewa, nome più di nicchia che abbiamo incontrato a Milano in occasione di un loro set – ancora a nome Pelussje – e che ci hanno subito colpito per gusto e intesa musicale e umana con noi.

/handlogic

/handlogic

Un elemento in più che ci piaceva in particolare è quello di far remixare dei brani che, fondamentalmente, sono suonati da una band; sentiamo di essere in qualche modo all’intersezione tra la musica elettronica e la musica suonata, e perciò troviamo ancora più stimolante l’idea del remix, che appartiene in larga parte al mondo delle release puramente elettroniche (questo spiega anche il fatto che tra gli artisti scelti ci siano tanto musicisti rock quanto produttori da clubbing).” 

Capibara

Capibara

Continuiamo sempre nel nostro Paese con il nuovo lavoro di Capibara. Dopo Fantino e Santa Roma, arriva il nuovo pezzo Cattivi United, che anticipa insieme agli altri il prossimo disco, OMNIA. L’album di Capibara, che uscirà il 30 novembre per La Tempesta, ‘nasce dall’idea che l’uomo è il risultato dell’ambiente in cui vive. Ognuno di noi è il frutto di dove è nato, di dove e con chi è cresciuto: l’ambiente passivo (quello che ti è stato imposto dalla nascita e dalla crescita) e l’ambiente attivo (quello a cui l’individuo sceglie attivamente di partecipare), queste due tipologie di ambienti sono presenti in ognuno di noi.
Cresciamo con questo contrasto tra le cose che scegliamo e le cose in cui ci ritroviamo. Entrambi questi ambienti hanno influenza su tutti, così come su di me. “OMNIA” è il risultato dei miei ascolti, delle mie ricerche, delle mie passioni, ma anche delle mode degli altri, degli ambienti degli altri, delle volontà degli altri. Questo può stare anche a significare che, in un certo senso, “OMNIA” non è strettamente una mia fotografia, quanto un ritratto della mia generazione’.

Dopo il nuovo pezzo di Capibara, la tracklist dell’intera playlist di Demography prosegue con altre punte di diamante, tra cui Gold Mass della quale vi facciamo ascoltare il suo primo singolo, Happiness in a Way. Delicato ed elegante, il brano di Gold Mass ci fa ben sperare nell’uscita di un disco di ottima qualità e del quale speriamo di sentir parlare un po’ ovunque.
Per questo numero è tutto, vi diamo appuntamento alle prossime uscite.

Gold Mass

Gold Mass

Grazia Pacileo

 

 

post di questa categoria

Davide Petrella

Il lunapark musicale d...

Il lunapark musicale di Davide Petrella

am music

A tutta musica: tre me...

A tutta musica: tre mesi di Amazon music a 0,99€ – Tutto il tech della settimana #2

collisions

Collisions live per Ro...

Collisions live per Ronzii Festival @Lumiere, Pisa

Maisha

Maisha, Mulai, Gimlii ...

Maisha, Mulai, Gimlii | Demography #305

ultimi post caricati

4362142973_41e74dbc81_b

Aggiornare il corso di...

Aggiornare il corso di comunicazione L-20? Capiamo la nuova proposta

foto di Cinema Arsenale

“Il ragazzo più...

“Il ragazzo più felice del mondo” – Intervista a Gipi

naip

NAIP + Baby Dee @Lumie...

NAIP + Baby Dee @Lumiere [ report e intervista ]

palazzo-blu

Palazzo Blu compie 10 ...

Palazzo Blu compie 10 anni: aperture serali, dialoghi d’arte e musica in città

Commenti