Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Capibara OMNIA Tour @ Lumiere

Venerdì 5 aprile il Lumiere ha ospitato Capibara, all’anagrafe Luca Albino, produttore romano che ha pubblicato da qualche mese il suo secondo album, OMNIA, sotto l’etichetta La Tempesta Dischi.

È difficile definire lo stile di Capibara: è un’elettronica in cui si passa dalla dance, alla dub passando per l’hip-hop, dancehall e reggaeton in poco tempo. OMNIA raccoglie tutto questo ma non solo: racconta il vissuto di Capibara, l’ambiente in cui vive, quello attivo, che sceglie lui di vivere, ma anche quello passivo, imposto dalla società e dagli altri. In OMNIA c’è la generazione di Capibara e come la vive, c’è anche il suo animo nerd, i videogiochi e gli anime, e tutto ciò viene coordinato e fatto suonare sapientemente.

capibara

Non solo: In OMNIA importanti sono anche i visual che accompagnano i suoi singoli ma che troviamo anche nei live. In un’intervista per Overdrive Underground, Capibara ci aveva anticipato che le immagini dei video sono rielaborate per seguire i mix del live.

Incuriosita di quello che avrei potuto vedere e vivere, sono andata al Lumiere, in cui ho trovato Capibara dietro alla sua postazione, piccolo in confronto al grande schermo posto dietro di lui su cui è apparso un viso, con un occhio azzurro incorniciato da delle perle, e tutto questo poi si trasforma, sulle note di DIV-A, traccia di apertura del disco e della serata di ieri. Abbiamo quindi cominciato il viaggio verso l’ambiente più da floor di OMNIA, accompagnati dai visual che ballavano a tempo di musica così come il pubblico del Lumiere.

L’occhio azzurro diventa un’onda blu, poi un cranio (di un capibara, forse?), delle rose, seguendo tracce come Cattivi United, Guccination, Fantino. È sotto un cielo sereno con qualche nuvola comincia Santa Roma, una delle mie preferite, accompagnata da souvenirs religiosi, statue mitologiche, romane ovviamente, che si muovono in un vortice ossessivo. Spiegare a parole non rende la bellezza della sequenza di immagini che ho visto, posso solo dire che non riuscivo a staccare gli occhi dallo schermo, era tutto sincronizzato, tutto perfetto. Anche Luca balla, canta i suoi brani, è divertito e concentrato, è evidente quanto gli piaccia quello che sta facendo.

capibara

Le ultime tracce cominciano a scorrere nell’elettronica liquida di Capibara, in cui trova spazio anche uno dei featuring del disco, Mr Don Papa boss, che vede partecipe Maldonado. Infine, Luca ci saluta da dietro la postazione, con un timido “Ciao”, io penso che ci siamo salutati troppo presto.
È stato difficile descrivere il live di Capibara, perché è musica, immagini e ritmo e non si possono descrivere, si possono solo esperire. Non vi resta che assistere a un live, spero di avervi convinta.

Chiara D’Atanasio per Radioeco

post di questa categoria

67161352_1394226380734269_8945871567045263360_o

Eiffel65, Ivreatronic,...

Eiffel65, Ivreatronic, Jova beach party e tanto altro |Atp #182

viaggi 5

Viaggi infiniti questo...

Viaggi infiniti questo fine luglio: live, flamenco e jazz |atp #181

giugno 6

Giugno, eventi e spett...

Giugno, eventi e spettacoli imperdibili! | atp#177

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

ultimi post caricati

DSC_1222

Romics ed. autunnale 2...

Romics ed. autunnale 2019 NerdEco#71

C

C’era una volta ...

C’era una volta a… Hollywood: la recensione

Chiara Ferragni

Chiara Ferragni –...

Chiara Ferragni – Unposted, la recensione

DSC_1128

San Marino Comics 2019...

San Marino Comics 2019 NerdEco #70

Commenti