Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Chet Faker e Marcus Marr-Tkay Maidza-Oak-The greatest hoax-Demography #75

Dividiamo equamente la Demo di oggi a seconda dei gusti, partiamo da una traccia prevalentemente pop e funk che vede una nuova collaborazione di Chet Faker con Marcus Marr, proseguiamo con un rap dalle tinte elettroniche tutto al femminile con TKay Maidza continuando con l’indie pop del gruppo bolognese Oak, per poi calmare gli spiriti con l’ ambient post-classico di The greatest hoax. Ce n’è seriamente per tutti i gusti, il lunedì mattina non è mai stato così tollerabile.

C’è un retrogusto quasi Beckiano in The trouble with us, nuova traccia di Chet Faker e Marcus Marr pubblicata il 16 ottobre realizzata dopo quattro giorni in studio di registrazione, si percepisce anche un pizzico di divertimento alla Todd Terje con quelle sfumature elettroniche quasi anni 80. Nonostante la cautela con la quale ci si può approcciare ad un nuovo singolo di Chet Faker non possiamo risparmiarci troppo con questa traccia di tre minuti e quarantadue: puro funk, groove, e il tutto nato per caso da un retweet.
Aspettando l’album completo in uscita il 4 dicembre possiamo considerare Chet Faker promosso, almeno per questa traccia. Provateci a rimanere fermi se potete.

E’ una traccia che esplode, sto parlando di Tkay Maidza la giovane liceale (esattamente..) australiana uscita con il suo nuovo singolo Ghost il 16 novembre. Non è semplicemente rap, è il mix perfetto tra un sound orecchiabile, arrogante e di un certo spessore, alterna ecletticamente carezze a pugni sotto la cintura, non risparmia colpi.
E’ giovane, la sua energia esplode dalle casse ed allo stesso tempo è abbastanza intelligente da dosare sonorità cupe con sfumature dolci. Dovremo aspettarci un ep verso il 2016 anzi, con queste premesse dovremmo pretenderlo

Oak sono quattro ragazzi di Bologna con un ep d’esordio in uscita We Were Elsewhere. Robert John è il primo singolo estratto, non sono canzoni complicate, hanno un sound e testi molto semplici e freschi, figli di un indie pop anni 2000 presentano il primo lavoro sulla scia di drum machine, chitarra e synth.
Come inizio non c’è male, ne aspettiamo lo sviluppo questo si.

Oak – Robert John [OFFICIAL VIDEO] from DOGNTREE on Vimeo.

Taylor Jordan è uno scienziato che vive a Washington dc, come i migliori supereroi ovviamente tiene ben nascosta la sua doppia identità quella di essere anche un compositore di piano a cui piace giocare con l’elettronica ambient, e dal prodotto di questi diversi elementi otteniamo The greatest hoax.
Il 20 novembre ha rilasciato il suo Lp Enso, ci troviamo di fronte alla fusione di strumenti tradizionali con paesaggi sonori contemporanei e moderni, ascoltando le diverse tracce, partendo dalla prima Opus. no 25 per proseguire numericamente ci rendiamo conto che è un prodotto profondamente instabile fra una post classica quasi rimodellata ed un’ elettronica ambient basata sulle trame di sintetizzatori avvolgenti. E’ una sorta di conflitto che mette in risalto la strepitosa bellezza delle due personalità artistiche di Jordan.
Notevole insomma.

Chet Faker

 

    Demography

post di questa categoria

snarky puppy

Dopo il terzo Grammy, ...

Dopo il terzo Grammy, intervista agli Snarky Puppy @ Pisa Jazz

risotto viola

Risotto Viola alla Mel...

Risotto Viola alla Mela e Limone

Press conference- Marquez, Rossi e Viñales - MotoGP.com

Rossi “sei” primo!...

Rossi “sei” primo! La febbre delle due ruote

Itaca exwide (2)

Itaca – L’...

Itaca – L’amore è tornato in città – “itaca mi manchi” release party @ Ex Wide [live report]

ultimi post caricati

Piefrancesco Davigo: "L'Evoluzione della Corruzione"

Piercamillo Davigo all...

Piercamillo Davigo all’unipi: “L’Evoluzione della Corruzione”

20170421_182407

Gabriele del Grande li...

Gabriele del Grande libero subito!

ijf17 - Recap giorno 5 del festival - "maratona ijf17"

ijf17 – Recap gi...

ijf17 – Recap giorno 5 del festival – “maratona ijf17″

laeffe_agnelli

Manuel Agnelli, Afterh...

Manuel Agnelli, Afterhours – #ijf17

Commenti