Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Cimini @ Lumiere

Ieri sera sul palco del Lumiere di Pisa è tornato ad esibirsi dopo alcuni mesi Cimini. Il cantante ha nuovamente riempito il locale pisano che lo ha accolto con calore e affetto.

Dall’ultima volta che si è esibito al Lumiere, per Cimini sono cambiate molte cose: ha rilasciato due nuovi singoli – rispettivamente intitolati A14 e Tokyo -, il suo successo è cresciuto notevolmente, fatto che con il suo solito fare timido ha evidenziato lui stesso dal palco stupendosi di come ci fosse il doppio della gente rispetto alla volta precedente, ma soprattutto è rientrato tra i finalisti del concorso per Sanremo Giovani 2019 con il brano Anime Impazzite.

Cimini

Nonostante il suo pubblico sia aumentato, nonostante quasi tutti i presenti sapessero e cantassero le sue canzoni, la sensazione che si ha rivedendolo dal vivo per la seconda volta è che Cimini non sia cambiato. C’è stato un miglioramento nella band che lo segue, come nello stesso cantante che è più disinvolto nello stare sul palco e a interagire con il suo pubblico, ma allo stesso tempo non ha perso la genuinità del passato risultando spontaneo nelle sue battute tra un pezzo e l’altro, oltre che continuare ad emozionarsi ed emozionare di conseguenza i presenti che ridono con lui, cantano con lui e ballano facendosi trasportare dalla musica che sentono. Le canzoni sono presentate in una veste pop che trasmette allegria anche quando i testi sono velati di una leggera malinconia; sia brani più vecchi, come Sabato Sera o La Legge di Murphy, sia brani più recenti come la già citata A14 vengono intonata dal pubblico come un’unica voce insieme a quella dello stesso Cimini. Durante il live, che non lascia tempo di annoiarsi tra un brano e l’altro intervallati da battute e chiacchiera tra cantante, band e pubblico delle prime file, c’è tempo per delle cover di brani famosi riarrangiati nel tipico stile del cantante bolognese, è il caso di pezzi quali Una Splendida Giornata di Vasco Rossi o Voglio Vederti Danzare di Battiato. Alla fine dell’esibizione, il pubblico non è pronto a salutare Cimini così a gran voce richiede un bis delle canzoni più amate, con il risultato che il cantante con la sua band si cimentano in un medley di Sabato Sera e A14 – “lo chiameremo, Sabato 14”, scherza lui prima di cantare – che è il modo perfetto per salutare il suo pubblico.

Cimini

Questa sua seconda esibizione al Lumiere è una conferma delle doti artistiche di Cimini come un astro nascente della nuova ondata di cantanti indie-pop nostrani. È sicuramente una promessa, nel senso di persona che può fare strada, e una costante, poiché dal vivo riafferma di essere un’ottima compagnia per una serata di musica dal vivo. Aspettiamo di vedere cos’ha in serbo il futuro per questo giovane e talentuoso cantante italiano, con la speranza che serate come quella di ieri sera al Lumiere non siano solo una sporadica gioia, ma una bella e felice ricorrenza.

post di questa categoria

WhatsApp Image 2019-03-23 at 02.34.26

Pasta al Forno –...

Pasta al Forno – Universitari in Cucina

nubya garcia

Nubya Garcia live al P...

Nubya Garcia live al Pisa Jazz Festival .

SYML

SYML, Tusks, The Cranb...

SYML, Tusks, The Cranberries & more | Demography #369

23 marzo lumiere

Marzo volge al termine...

Marzo volge al termine ma non le novità che ci riserva!

ultimi post caricati

carnì-800x1000

“Cose storteR...

“Cose storte” di Andrea Carnì alla Libreria Pellegrini

donne 3

Donne in festa!Tanti e...

Donne in festa!Tanti eventi da non perdere questa settimana! |atp #167

DSC_8463

Emma Goldman – F...

Emma Goldman – Femminismo e anarchia alla Sms Biblio

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Commenti