Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

CIRQUE – centro interuniversitario di ricerca queer

CIRQUE – centro interuniversitario di ricerca queer

Per chi ancora non lo sapesse, l’Università di Pisa è la sede amministrativa di “CIRQUE – Centro interuniversitario di ricerca queer” di cui fanno parte le Università di Palermo e dell’Aquila, il Dipartimento di studi linguistici-letterari, storico-filosofici e giuridici dell’Università di Tuscia, l‘Archivio Queer Italia, PoliTeSse e il Laboratorio Espaces, Nature et Culture – Paris IV Sorbonne et INSHS CNRS.
L’ambizioso progetto è nato a seguito del primo congresso nazionale a tema, tenutosi a Palermo nell’estate 2010, con il compito di fare ricerca queer. Si tratta di un ambito di studi ampiamente e da tempo sviluppato all’estero, mentre in Italia rappresenta ancora un unicum nel suo genere.

queer

Ma cosa significa fare ricerca queer?

La professoressa Carmen dell’Aversano, docente di letteratura inglese del dipartimento filologia letteratura e linguistica dell’Università di Pisa, referente di CIRQUE, ci spiega che non si tratta semplicemente di ricerca di genere bensì si occupa di approfondire la maniera in cui si costruisce l’identità personale, come risultato di una serie di compromessi e negoziati a livello sociale.
Chi siamo non dipende esclusivamente da noi stessi: esistono infatti una serie di schemi e categorie in cui la società tende a organizzarci, nel bene e nel male. A volte questa struttura rappresenta una costrizione inconsapevole, in cui l’individuo inevitabilmente soffre, risultando incapace di rendersene conto, di rifiutare certe dinamiche di riconoscimento e affermare la propria identità a prescindere da esse.

Da questa esigenza nasce quella della ricerca, destinata a non rimanere confinata in ambito accademico ma a estendere una consapevolezza diffusa a tutti i livelli sociali.

Ora, tendenzialmente al termine queer si associa il concetto di identità di genere mentre in realtà questa prospettiva di costruzione dell’identità, in cui è la società stessa a ripartire i soggetti, chiama in causa molteplici categorie al di là quelle di uomo/donna, etero/omo/bisessuale come ad esempio, quelle di cittadino, migrante, abile/disabile, uomo/animale e così via.

queer

Tutte le conseguenze di questa categorizzazione sociale sono ancora da scoprire; certo è che il meccanismo incide direttamente nelle potenzialità di sviluppo di un soggetto.
Inevitabilmente viene da chiedersi quale sia il grado di libertà nelle nostre scelte, quotidiane o a lungo termine, e quanto invece dipenda dall’etichetta che la società, l’educazione e sostanzialmente tutto ciò che è altro da noi, ci abbiano voluto rifilare.

Se anche voi ve lo state chiedendo e siete curiosi di saperne di più, vi informiamo che CIRQUE ha organizza e promuove un ciclo di conferenze a tema queer fino a maggio 2016. Per vedere il programma completo clicca qui.
Prossimo appuntamento: mercoledì 4 novembre ore 17:30 aula 1 di Palazzo Ricci. A condurre l’incontro “La bisessualità maschile. Pratiche, modelli e soggettività della fluidità sessuale” sarà Giuseppe Burgio dell’Università di Palermo.
Per approfondire la questione, io e Daniele Moretti, abbiamo chiesto delucidazioni alla professoressa Carmen dell’Aversano sulla nascita del centro interuniversitario queer, sulle potenzialità di questa ricerca e un’anticipazione del suo intervento “Per un’etica queer” che si svolgerà il prossimo 18 novembre. A voi l’audio:


Photos by cirque.unipi.it

post di questa categoria

oznor

Convivio invernale in ...

Convivio invernale in scena al Teatro Lux

campionato di giornalismo

CAMPIONATO DI GIORNALI...

CAMPIONATO DI GIORNALISMO: CRONISTI IN CLASSE

ryanair

Una settimana in un cl...

Una settimana in un clic! – Ryanair

Albert Einstein

Albert Einstein: la te...

Albert Einstein: la teoria della felicità messa all’asta – Enjoy the Science, rubrica scientifica di Radioeco

ultimi post caricati

kae

Kae: Clap! Clap! ̵...

Kae: Clap! Clap! – Populous | Artwork della Domenica

clap

Best Of 2017: Da Clap!...

Best Of 2017: Da Clap! Clap! a Mana| Demography #243

serata

eventi in toscana: ser...

eventi in toscana: serate jazz e…|atp #109

Pirati sbarcano a Teat...

Pirati sbarcano a Teatro Verdi !

Commenti