Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Classe dirigente cercasi: La Repubblica dei brocchi – #ijf17

Il dibattito sulla responsabilità della classe dirigente degli ultimi anni, a partire dai fatti di Genova del 2001: la responsabilità è solo dei politici o anche di quelli che dovrebbero raccontare i fatti e che spesso lo fanno in maniera scorretta e faziosa? #ijf17

Marianna Aprile, Marco Damilano, Sergio Rizzo, Alessandra Sardoni e Sofia Ventura pongono l’attenzione su un punto cruciale dell’attualità: la ricerca di una classe dirigente competente e preparata. Il dibattito, molto appassionante, parte da uno spunto presente nel libro “Irresponsabili” di Alessandra Sardoni, giornalista e conduttrice di Omnibus su La7, in cui si discute del caso G8 proprio a pochi giorni dalla sentenza della Corte di Strasburgo dalla quale si evince che, sia nella Diaz, sia nel carcere di Bolzaneto, c’è stato il reato di tortura, reato che in Italia non esiste. Da qui gli speaker hanno analizzato le responsabilità per i fatti accaduti in quei giorni e quanto sia strano che l’allora Capo della Polizia De Gennaro, non solo non abbia rassegnato le proprie dimissioni, ma che nemmeno gli siano state chieste dalle istituzioni. Ancor più inquietante è che l’allora Ministro degli Interni Claudio Scajola abbia fatto finta di nulla.

Classe dirigente cercasi: La Repubblica dei brocchi - #ijf17

Classe dirigente cercasi: La Repubblica dei brocchi – #ijf17

Proprio lo stesso Scajola, sottolinea Damilano, dopo un anno si è dimesso per aver dato del “rompicoglioni” al defunto Marco Biagi, dopo che gli era stata tolta la scorta dal gabinetto competente che era sotto il controllo dello stesso ex Ministro. Qui, fa notare la Sardoni, si vede una sorta di “proto-Nazareno”, cioè di un’alleanza tacita tra centro-destra e centro-sinistra perché De Gennaro aveva relazioni con elementi di spicco della sinistra, tra cui Violante, e il centro-destra, prendendo le responsabilità di quanto accaduto, avrebbe dovuto far dimettere l’allora neo-ministro dell’Interno. Dopodiché il dibattito si è spostato sulla responsabilità dei giornalisti nei confronti della classe politica con riferimento soprattutto a quelli particolarmente compiacenti nei confronti dei politici e Sofia Ventura, docente all’Università di Bologna, ha portato come esempio l’intervista di giovedì 6 aprile a Davide Casaleggio in un’ambiente, secondo la professoressa, troppo comodo al figlio del fondatore del M5S. Tutto ciò porta ad una riflessione: la responsabilità è solo della classe dirigente o anche dei giornalisti che non hanno la schiena completamente dritta? Questa domanda dovremmo porcela tutti, soprattutto noi aspiranti giornalisti.

Segue l’intervista a Sofia Ventura a cura di Fabiano Catania:

 https://soundcloud.com/user-303775577/sofia-ventura-fabiano-catania

Farouk Perrone per RadioEco

post di questa categoria

clap clap band

eventi in Toscana: Cla...

eventi in Toscana: Clap Clap Band e molto altro | ATP #114

aphrodite al deposito pontecorvo

eventi in Toscana: Aph...

eventi in Toscana: Aphrodite al Deposito Pontecorvo e molto atro| ATP #112

Capodanno 2018 in Toscana

Capodanno 2018 in Tosc...

Capodanno 2018 in Toscana: concerti e molto altro| ATP #111

Cous Cous Klan - Anteprima nazionale

Cous Cous Klan –...

Cous Cous Klan – Anteprima nazionale

ultimi post caricati

il tuo anno perfetto inizia da qui

Il tuo anno perfetto i...

Il tuo anno perfetto inizia da qui

Cranberries

The Cranberries, To Th...

The Cranberries, To The Faithful Departed | Artwork della Domenica

django

Django Django, Joan As...

Django Django, Joan As Police Woman & more| Demography #250

Ogni storia è una storia d'amore

Ogni storia è una sto...

Ogni storia è una storia d’ amore

Commenti