Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Cobra Kai: la recensione

Date la cera e togliete la cera alla vostra nostalgia. Cobra Kai riporta in vita il mondo di Karate Kid e riesce a stupire, sia che siate rimasti fedeli tifosi di Daniel LaRusso e del Miyagi Dojo, o che con gli anni abbiate iniziato a pensare che non vi avessero raccontato proprio tutta la storia.

DanielHQ

L’offerta di film e serie è saturata da prodotti che puntano sulla nostalgia degli anni ’80, che sono l’ennesimo remake o reboot tutto fondato sull’hype, o che per far tifare per i “cattivi” prendono la via facile di ridurre i “buoni” a macchiette. Era quindi lecito essere curiosi ma anche tenere tutte le spie accese approcciandosi a Cobra Kai, serie seguito sui generis dei film originali di Karate Kid (quindi escluso il reboot con Jackie Chan e Jaden Smith).

Cobra_Logo

Dal 2 maggio la prima stagione è disponibile sulla piattaforma YouTube Red, che si è aggiudicata la sua trasmissione superando tra gli altri Netflix, Amazon e Hulu, e i suoi 10 episodi (i primi due sono gratuiti) da circa 25 minuti rappresentano una delle più gradite sorprese di questo 2018. Ovviamente assente Miyagi (il defunto Pat Morita), ritroviamo dopo 34 anni Daniel LaRusso e Johnny Lawrence all’interno di una storia nella quale il punto di vista si ribalta, proiettandoci tra le difficoltà dell’ex bullo ricco Johnny, che soffre anche per il successo avuto dal suo rivale di gioventù Daniel, divenuto un pilastro della comunità di All Valley, ma saprà risollevarsi per diventare il mentore del giovane Miguel, che lo spingerà a rimettere in piedi il Cobra Kai Dojo.

Un grande merito degli sceneggiatori è aver attualizzato in modo coerente anche le dinamiche di contorno, non limitandosi come spesso accade nei sequel “generazionali” a mutuare le situazioni dalla storia originale aggiornandone semplicemente pochi aspetti in un’operazione cosmetica buona per spostare la storia avanti o indietro. Se è vero che il gusto odierno ci spinge ad appassionarci alle storie dei personaggi in base alla loro complessità, e non più solo rispetto ad una bussola morale artificiosamente orientata in una sola direzione, immaginare William Zabka vestire i panni dell’eroe e Ralph Macchio quelli del suo antagonista non sarebbe forse stato possibile senza un’altra serie di successo che nulla ha a che fare con l’universo di Karate Kid. Per chi ha seguito How I Met Your Mother è impossibile dimenticare come il personaggio di Barney Stinson (a proposito di bussola morale) amasse sostenere che il vero eroe di Karate Kid fosse in realtà proprio Zabka, sottotrama che culmina in uno degli episodi più memorabili dell’intera serie: Bro Mitzvah.

CobraKai1Viene da dire: Ecco finalmente una serie che fa un vero servizio agli anni ’80, non badando solo a sfruttare uno dei suoi film cult ma riuscendo ad arricchire la saga nel suo complesso. Cobra Kai è la miglior cosa che potesse capitare a Karate Kid perché regala ad una storia per ragazzi abbastanza bidimensionale – e dove l’eroe era già servito – una complessità e delle sfaccettature che le mancavano, e lo fa con humor e un buon numero di personaggi in cui ciascuno può identificarsi con pregi e difetti. Non stiamo parlando di un capolavoro assoluto, ma cosa si potrebbe chiedere di più ad un sequel che dona spessore all’intero franchise? In questo caso è lecito affermare, abusando di uno dei cliché del genere, che l’allievo ha davvero superato il maestro.

 

Voto: 8

Federico Erittu per RadioEco

post di questa categoria

51919770_340352986571618_6689221017295912960_n

Sorprese per questo fi...

Sorprese per questo fine febbraio. Festival, serate funky e swing | atp #165

Unloved

Unloved, Vök, Pereira...

Unloved, Vök, Pereira & more | Demography #354

DSC_3519

Firenze Fantasy parte ...

Firenze Fantasy parte il countdown NerdEco #57

K Á R Y Y N

K Á R Y Y N, Amon Tob...

K Á R Y Y N, Amon Tobin, Not Waving & more|Demography #353

ultimi post caricati

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Foto di Giuseppe Flavio Pagano

ensemble Entr’acte ...

ensemble Entr’acte – Concerti della Normale

50012384_10155968040120848_6768598884873666560_o

Pisa Jazz e tanti altr...

Pisa Jazz e tanti altri eventi | ATP #162

consulente del lavoro

Professione consulente...

Professione consulente del lavoro: Mario Taurino – #radioecogetajob

Commenti