Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Colapesce live @Lumiere Pisa [ report ]

Il live infedele di Colapesce è approdato ieri al Lumiere di Pisa. Radioeco era presente e vi racconterà com’è andata.

colapesce

Sono ancora le 20 e la fila davanti al Lumiere è già bella lunga. Tante le persone che hanno paura di non riuscire a comprare uno dei pochi biglietti rimasti al botteghino. La prevendita online è andata a ruba, Colapesce è la prima volta che suona a Pisa, e in tantissimi aspettano davvero da tempo di vederlo live, chi per la prima, chi per l’ennesima volta.

colapesce

Ad aprire il concerto davanti a un Lumiere affollato, c’è Carmine Torchia uno che, come recita la sua biografia,  “scrive canzoni e aforismi; disegna spesso un cane che ama mettersi nei panni dei personaggi storici”. Il cantautore dalle forti tinte pop accende con le sue canzoni un pubblico già molto carico lasciando, a esibizione finita, il palco tra gli applausi.

colapesce

C’è una lunga pausa prima dell’entrata in scena di Lorenzo Urciullo, A.K.A. Colapesce e della sua band, o almeno, da impazienti che eravamo sotto il palco, ci è sembrata abbastanza lunga. Si inizia a sentire odore di incenso, esattamente quello che viene usato nelle chiese durante le celebrazioni. È il primo indizio che il rituale infedele sta per avere inizio, ed effettivamente dopo qualche minuto iniziano a comparire sul palco i componenti della band che accompagna Colapesce in tour, vestiti con la “divisa” di questo tour, la camicia nera da prete, con tanto di colletto tradizionale. Parte Pantalica, traccia d’apertura dell’ultimo album di Lorenzo, Infedele, uscito lo scorso 27 ottobre per 42 Records, prodotto oltre che da Colapesce, anche da Jacopo Incani (IOSONOUNCANE), e da Mario Conte (già presente nella produzione di Egomostro). A brano iniziato entra Colapesce che porta una testa di pescespada in capo, e la musica esplode annunciando un concerto fatto di pura energia. Se c’è una parola per descrivere quello che abbiamo visto e ascoltato ieri sera, è esattamente “energia”: tutto il live di Colapesce è stato un saliscendi di emozioni, da momenti esplosivi, sperimentali, con dense influenze jazz, a momenti più intimi in cui è inserita anche Segnali di Vita di Battiato, eseguita Lorenzo da solo sul palco, e un pubblico a bocca aperta.

colapesce

La scaletta è un riassunto dei tre album di Colapesce che si alternano tra loro, all’interno di quello che è un vero spettacolo, fatto di musica, costumi, luci e incenso. Il live di Colapesce coinvolge tutti i sensi, anche il gusto: verso la fine della prima parte del concerto, durante Compleanno, il cantautore compie l’ultimo atto del rituale dando la comunione al pubblico e lanciando via le ostie rimanenti.

colapesce

Dopo una piccola pausa, Colapesce ritorna sul palco per il bis, composto da tre canzoni e da un più forte coinvolgimento del pubblico che viene salutato mentre batte le mani a tempo in S’Illumina, con il messaggio “Il concerto è finito, andate in pace”.

Grazia Pacileo 

post di questa categoria

could be a fest

eventi in Toscana: Cou...

eventi in Toscana: Could Be a Fest e tanti altri | ATP #137

Riccardo Noè

Riccardo Noè Exclusiv...

Riccardo Noè Exclusive Mix | Demography #289

Immigration Unit

Immigration Unit Exclu...

Immigration Unit Exclusive Mix | Demography #287

Soreab

Soreab Exclusive Mix |...

Soreab Exclusive Mix | Demography #285

ultimi post caricati

ATP 3

Eventi in toscana: sen...

Eventi in toscana: senza filo, could be a fest e tanto altro! | atp #136

images

Festa dell’ Unicorno...

Festa dell’ Unicorno: il countdown è iniziato NerdEco #30

Lo ha già detto Gesù - Filippo Giardina @Officina Garibaldi

“Lo ha già dett...

“Lo ha già detto Gesù” di Filippo Giardina

lucca giornalismo

CRONISTI IN CLASSE: CA...

CRONISTI IN CLASSE: CAMPIONI DI GIORNALISMO

Commenti