Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

CUSPLAY PISA 2015

CUSPlay_Pisa_Toscana_2015_or_g

Il 21 e 22 marzo 2015 si è tenuta al CUS (Centro Universitario Sportivo) di Pisa la settima edizione del CUSplay, festival su fumetti, videogiochi, animazione, cosplay e cultura giapponese. Molti i cosplayer che abbiamo visto aggirarsi tra gli oltre 80 stand provenienti da tutta Italia che durante questo fine settimana hanno riempito il Centro Sportivo. Differentemente dagli altri anni questa settima edizione ha offerto una maggiore distribuzione degli stand e soprattutto un’area videogiochi molto più ampia.
Essendo che di cultura giapponese si parla, quest’anno è stata dedicata un’intera area alla cucina nipponica, dove era possibile trovare tutti o comunque una grande quantità di prodotti culinari tipici.
Per quanto riguarda le manifestazioni tenutesi durante questi due giorni possiamo raccontarvi la sfilata di cosplayer che si è tenuta alle 15:30 di sabato 21 marzo.
Otto i cosplayer che si sono alternati sul palco di uno dei palazzetti messi a disposizione.
Sam Mad Hatter, Ivy Cosplay, Ugo Arizzi, Giada Robin, Leon Chiro, Kicka Cosplay, Dave’s Armony, Jade Lolita, questi i nomi dei ragazzi che hanno sfilato sabato pomeriggio, mostrandoci loro i costumi ispirati a personaggi di videogiochi, fumetti, cartoni ecc.
Alla fine della sfilata è stata allestita una sorta di sala stampa dove la gente del pubblico poteva rivolgere delle domande più o meno tecniche, più o meno specifiche ai ragazzi. Ecco alcuni contributi :

DOMANDA DAL PUBBLICO A SAM MAD HATTER COSPLAY DI ABE
Quando nasce la tua passione per i cosplay?
Si va molto a ritroso nel tempo, ricordo una foto di me vestito da super Mario Bros che risale al 1998, avevo 8 anni, allora mi feci tutto da solo, roba molto rudimentale, mi aiutò un po’ mio padre ma iniziai ad avere un po’ più di metodo intorno ai sedici anni e da lì non mi sono più fermato, adesso ne ho 25 quindi è una passione che dura da molto tempo.
Quanto tempo passi per preparare un costume del genere?
Dipende tantissimo dalla fattezza del costume. Pe esempio per fare questo costume da alieno ho impiegato più o meno venti giorni, non ci sono stato tantissimo per curare la meccanica del personaggio, considerando comunque tutta la mole di lavoro che c’era dietro.

DOMANDA DA RADIOECO A LEON CHIRO
Sappiamo che hai interpretato anche uno dei personaggi di Prince of Persia, quale dei due mondi tra Assasin’s creed, che ti vediamo interpretare oggi, e Prince of Persia preferisci impersonare?
Grazie per la bellissima domanda perché entrambi fanno parte di un universo che ho particolarmente a cuore ovvero l’Ubisoft. Sinceramente per me non esistono cosplay che ho interpretato con più o meno cuore, in ognuno ho messo tutta la mia passione e il mio impegno, però per Assasin’s creed posso dire di essere un po’ più di parte per le soddisfazioni a livello professionale, di vittorie che mi ha portato. Diciamo che i due personaggi sono nati in un momento un po’ più contemporaneo, invece il primo Prince of Persia è stato un po’ come fare un tributo a un personaggio che mi ha segnato l’adolescenza.

DOMANDA PER UGO ARIZZI COSPLAY DI ALIEN
I vertici del cusplay ti hanno ribattezzato il ‘’maestro’’ , in virtù delle tue eccezionali doti in questa disciplina. Dove hai imparato così bene a lavorare svariati materiali?
Con l’esperienza, poi ho avuto la fortuna che mia madre ha fatto l’accademia e mi ha insegnato un po’ a scolpire e fare gli stampi, però soprattutto con l’esperienza, ho sperimentato vari materiali, spesso facendomi male in prima persona. L’unica cosa da fare per imparare a fare queste cose è sperimentare via via, non c’è una formula precisa per fare tutto bene.
Se dovessi dare un consiglio a un ragazzo o una ragazza che vogliono avvicinarsi al mondo dei cosplay, cosa gli diresti?
Be’ di sicuro un minimo di competenza per usare determinati materiali ci vuole. spesso di vede della gente che comincia ad usare delle cose senza cautela. Magari bisognerebbe partire dal altri materiali un po’ più economici, prima di utilizzarne alcuni un po’ più complessi.
Il costume che indossi oggi di cosa è fatto per esempio?
Questo qui è un mix, principalmente si tratta di lattice tratto da stampi, però ci sono delle parti che sono in vetroresina, materiali termo lavorabili.

1425522124

DOMANDA PER KICKA COSPLAY
La tua dragon hunter ti ha permesso di essere la vincitrice del concorso ‘’Fuoco 2015’’ e di conseguenza sei diventata la testimonial dell’undicesima edizione della ‘’Festa dell’unicorno’’ che si terrà a luglio a Vinci. Come ti senti ad essere la testimonial di un avvenimento così importante?
Sinceramente non me l’aspettavo, è stata una vincita che sinceramente forse non meritavo nemmeno, c’erano molti partecipanti con costumi più elaborati, più dettagliati che secondo me meritavano di più, però sono comunque contenta è una soddisfazione essere arrivata con una delle poche armature che ho fatto ad essere la testimonial della ‘’Festa dell’unicorno’’.
Tutto parte nel 2011 quando hai trionfato al CUSplay Pisa e sei entrata nella storia del nostro evento come prima cosplayer premiata in assoluto. Da allora di strada ne hai fatta un sacco, quali sono i tuoi progetti per il futuro?
L’obiettivo è sempre quello di migliorare e di creare costumi sempre più complessi. Per quanto riguarda obiettivi più alti non ne ho, perché per me rimane comunque un hobby, mi piace costruire, cucire e passare il tempo e anche per mettere alla prova me stessa.

DOMANDA PER DAVE’S ARMONY
Sei un grande appassionato di Star Wars, i tuoi caschi e le tue armature sono veramente fantastici. Dove hai imparato a realizzare così bene i tuoi lavori?
Io ho iniziato questa attività da circa tre anni e diciamo che la maggior parte delle cose che ho fatto fino ad ora le ho imparate guardando, documentandomi e soprattutto sbagliando diverse volte, perché è un processo in cui non si smette mai di imparare. Piano piano con il tempo, con calma, pazienza, voglia e passione si riescono a raggiungere buoni risultati e grazie a questo sono arrivato dove sono ora.
Il 2015 dovrebbe essere l’anno di Star Wars, il nuovo film ‘’Il Risveglio della forza’’ uscirà nelle sale americane in 18 dicembre. Cosa ti appassiona maggiormente della saga di Star Wars?
Quello che mi piace di più della saga, come potrete capire vedendomi, sono i cloni ovvero dei soldati che compaiono nella prima trilogia.

Maranzano Cristina per Radioeco

post di questa categoria

ATP (17)

eventi in Toscana week...

eventi in Toscana weekend: Pollege Festival e altro ancora | ATP #92

ATP (16)

eventi in Toscana: Mus...

eventi in Toscana: Music W Festival e non solo | ATP #91

ATP (15)

eventi in toscana R...

eventi in toscana – atp #91 | W.O.M., Henry Wu e tanto altro

ATP (14)

eventi della settimana...

eventi della settimana – Atp #90 | Demonology HiFi, Sean Kuti e molto altro

ultimi post caricati

Cattivissimo Me

Recensione: Cattivissi...

Recensione: Cattivissimo Me 3

Musica W 2017 - Manifesto

Musica W Festival 2017...

Musica W Festival 2017 – TUTTE LE INFO

Copy of Copy of ON POINT (9)

Demography #218 –...

Demography #218 – Mixtape | Da Actress a Clap! Clap!

ON POINT (10)

Demography #217 –...

Demography #217 – mixtape | Ninja Tune & More

Commenti