Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Dalì scultore (non solo) in mostra a Pietrasanta “Tra sogno e realtà”

Dalì, l’inconfondibile Salvador, diceva che “i veri intenditori non bevono vino. Degustano sogni.” Una frase che riassume tutta la sua vita. Dalì: personaggio surreale nell’arte e nella vita.

Se non conoscete questo personaggio, oltre che incontrarlo alla mostra di Palazzo Blu a Pisa, a pochi chilometri di distanza è possibile ammirare la sua “strana arte” anche a Pietrasanta. Nella cosiddetta “Piccola Atene” è arrivata la mostra “Salvador Dalì, tra sogno e realtà”.
Dopo Parigi, Londra, Singapore, Shangai, Pechino la mostra dedicata al Dalì scultore, disegnatore e pittore è arrivata in Versilia, dove rimarrà fino al 5 febbraio 2017. La cornice è quella di Piazza Duomo e dei suggestivi spazi dell’adiacente chiesa e del chiostro di S. Agostino.

La mente di Dalì in Piazza Duomo

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

Nella piazza è possibile ammirare la grandezza delle sculture in bronzo più incredibili, famose e mistiche con cui Dalì ha rielaborato i temi classici delle sue prime pitture.

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

Prima su tutti, la famosissima “Danza del Tempo” , un orologio molle che rappresenta, secondo la concezione di Dalì, la fluidità del tempo in un’eterna danza a ritmo dell’universo.

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

L’inconfondibile “Venere Spaziale”, omaggio alla figura femminile, ma con un tocco Dalìliano. La bellezza umana è fugace e solo nell’arte trova la sua eternità.

Una particolarissima “Donna in Fiamme”, senza volto e con il corpo a cassetti. Il fuoco rappresenta il desiderio inconscio, che si cela nei cassetti, ricchi di misteri.

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

Il maestoso “Elefante Spaziale” (alto oltre 7 metri) con le sue zampe lunghe e fini, in contrasto con la stazza dell’animale, incutono terrore, pur essendo di un’eleganza unica.

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

La scultura più particolare. Il “Pianoforte Surrealista”. Opera simbolo di Dalì, con le sue “gambe di donna”, rappresenta uno strumento elegante e gioso, in grado di ballare al ritmo della sua stessa musica.

La mostra interna

Dalì Pietrasanta

Dalì Pietrasanta

La mostra che prosegue all’interno della chiesa e del chiostro di S. Agostino, è un trionfo di assurde figure, simboli e fobie che si rincorrono da un quadro all’altro e da una sala all’altra. In esposizione anche una esclusiva parte della collezione di cristalli e numerose incisioni e litografie. Tra schizzi di colore, e di sangue, losche sagome, coltelli e stampelle, ritratti e animali, la mostra è un viaggio all’interno della mente. Un percorso tra le fobie e i pensieri di un artista tanto amato, quanto criticato. Opere mentali, trascritte a parole, schizzate poi disegnate, miniaturizzate e infine scolpite.

La mostra resterà aperta dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

E ricordatevi, con Dalì, il confine tra il mondo reale e quello surreale è spesso confuso. Con quel suo trasformare gli oggetti inanimati e inerti, rendendoli vivi, crea avvenimenti fantasmagorici e inaspettati.

Davide Giannecchini per RadioEco

post di questa categoria

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

18641807_10212822019456010_1131345033_o

Paccheri alla “n...

Paccheri alla “norma” con bufala

ON POINT (4)

Kutmah – Capibar...

Kutmah – Capibara – Pulsatilla| Demography #204

soundgardenart

Soundgarden, “Su...

Soundgarden, “Superunkown” – Artwork della domenica

ultimi post caricati

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

Viaggio di Claudio Pelizzeni

Trip Therapy- viaggio ...

Trip Therapy- viaggio senza aerei

20170504_010200

Limonaia – zona...

Limonaia – zona rosa è stata sgomberata

Commenti