Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Dan Kye, The Fratellis, Björk| Demography #238

Demography torna, tutta da ascoltare! Non poteva sfuggirci il nuovo singolo di Björk, o il ritorno de The Fratellis, o Jordan Rakei che remixa se stesso sotto lo pseudonimo di Dan Kye.

Appena si legge The Fratellis parte subito il “Tururù tururù” di Chelsea Dagger, prepotente e da stadio, ed è subito 2006 (si, è passato tutto questo tempo). Gli scozzesi sono tornati, non che si fossero fermati, l’ultimo album, Eyes Wide, Tongue Tied, risale a due anni fa. The Fratellis sono pronti a pubblicare un nuovo album, In Your Own Sweet Time e, come il loro debutto, è prodotto da Tony Hoffer (Beck, The Kooks, M83, Belle & Sebastian). Ad anticipare la quinta uscita discografica del trio di Glasgow, la prima instant grat The Next Time We Wed, un inedito energico brano che conferma il ritorno in gran forma di The Fratellis e che riprende l’esordio fortemente indie rock del primo album della band, Costello Music. Apriamo la playlist di Demography con tutta l’energia dell’indie rock britannico!

dan

 

La nostra playlist procede con un duo molto particolare. Gli Itaca sono un progetto synth-pop originario di Berlino, che ha deciso di cantare in italiano. Il risultato è spiazzante, e non in senso negativo. La musica degli Itaca è un mix di cantautorato italiano anni ‘70 (Lucio Battisti, Franco Battiato), synthpop anni ‘80 (Yazoo, Human League, Depeche Mode, Garbo) e di artpop psichedelico (Animal Collective, The Knife). Il 21 Aprile 2017 ha visto l’uscita del loro nuovo disco Itaca mi manchi per l’etichetta toscana Aloch Dischi, di cui vi facciamo sentire Velocità. Il ritmo martellante e la voce onirica ci riportano indietro nel tempo, agli anni del New Romantic, gli anni ’80 che contaminano tutto il pop del duo. Radioeco ha intervistato gli Itaca qualche giorno fa, se non avete ancora sentito cosa ci hanno raccontato, vi basta cliccare qui.
Si continua con due nuove uscite, una è quella dei Palm, band di Filadelfia giunta al secondo EP, Rock Island, che uscirà nel febbraio del 2018, e che è stato anticipato dal singolo in playlist, Pearly. La seconda uscita è il nuovo album di Petit Biscuit, dj francese che teniamo d’occhio da un bel po’. Il titolo del disco è Presence, uscito il 10 novembre, del quale vi facciamo ascoltare Gravitation, che vede la collaborazione di Møme e Isaac Delusion. Tappa obbligata in casa Ninja Tune (e non sarà l’unica) per ascoltare Eternal Passion di Nabihah Iqbal, anticipazione insieme all’altro singolo, Zone 1 to 6000, dell’album di debutto che uscirà il prossimo mese.

dan

Arriviamo infine al grande nome della playlist, quello di Björk. Dopo The Gate, è uscito il nuovo singolo Blissing Me. Utopia, nuovo album dell’artista islandese, è stato prodotto insieme ad Arca, il che vuol dire che la sottoscritta sta fremendo per l’uscita del disco. In Utopia e nei live che seguiranno, è presente un’orchestra di fiati di tredici elementi. Scritto interamente tra Islanda e USA, da Björk con la collaborazione del già citato Arca, presente in cinque brani, e Sarah Hopkins, Utopia resta sulla linea sognante ed eterea che ha sempre caratterizzato l’atmosfera del lavoro di Björk. Curiossissimi di vedere con quale outfit si presenterà questa volta sui palchi (visto che tra le collaborazioni del disco c’è anche la consulenza di immagine di Jesse Kanda), e sperando in una data italiana con magari anche la presenza di Arca e dei suoi tacchi/trampoli, vi lasciamo ad ascoltare Blissing Me.
Siamo quasi arrivati a fine playlist, in coda trovate il nuovo album di Dardust, e il live session di Romare, nomi da poco, insomma. A chiudere la fila arriva Jordan Rakei, il mio amato Jordan che ha deciso di remixarsi, sotto il nome di un alias Dan Kye. Quando, due anni fa, Jordan si è trasferito da Brisbane a Londra, ha stretto amicizia con Bradley Zero della Rhythm Section, che lo ha incoraggiato a cimentarsi in una musica più da dancefloor. Questa era una nuova avventura per Jordan che stava perfezionando le sue capacità da songwriter. Ha realizzato quattro brani house grezzi e istintivamente soul e, soddisfatto dei risultati, Bradley li ha rilasciati sotto il titolo di Joy, Ease Lightness, nello scorso dicembre 2016. Jordan ha creato un nuovo moniker per questo progetto: Dan Kye. Con l’uscita freschissima di Wallflower per la Ninja Tune, di cui già alcuni brani sono stati remixati da altri artisti, Dan Kye ricompare a rielaborare il suo alias, il suo alter ego. E che dirvi, sarà che sono imparziale, ma il lavoro di Dan Kye sul brano Wallflower conferma il talento dell’artista, anche se risulta meno la voce incredibilmente soul di Jordan.
Dan Kye è l’altra faccia della medaglia di Jordan Rakei, e qualsiasi esito dia il lancio, tra testa o croce va sempre bene.

dan

 

Grazia Pacileo

post di questa categoria

pop dei coreani

IL TRONO DI SOTTOCULTU...

IL TRONO DI SOTTOCULTURE #12: POP E ROCK COREANI

Lorenzo Kruger al Cinema Lumière, Pisa

Lorenzo Kruger e le ca...

Lorenzo Kruger e le canzoni dei Nobraino [report]

villazuk

VillaZuk + Dome la Mue...

VillaZuk + Dome la Muerte EXP [ report ]

james senese

James Senese live @Lum...

James Senese live @Lumiere Pisa [ report + foto ]

ultimi post caricati

FIPILI HORROR FESTIVAL

FIPILI Horror Festival...

FIPILI Horror Festival 2018 – settima edizione

IJF18: Ferruccio De Bortoli

#IJF18: Ferruccio De B...

#IJF18: Ferruccio De Bortoli “Giornalismo e rivolta. mezzo secolo dopo il ’68″

mosul

#IJF18: Mosul eye racc...

#IJF18: Mosul eye racconta l’atrocità dell’Isis

#IJF18 - Il caso David Rossi - Foto di Sara Binelli

#IJF18 – Il caso...

#IJF18 – Il caso David Rossi

Commenti