Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Demography #233 | Dardust feat. WRONGONYOU – Poppy Ackroyd

Tutto vero: I’M BACK! Dopo tanti (troppi) mesi di assenza da Demography, torno finalmente a consigliarvi un po’ di sana e buona musica e ad aggiornarvi sulle migliori nuove uscite. Questa settimana apriamo le danze con due super musicisti italiani, Dardust e WRONGONYOU, per una meravigliosa versione di Birth. Ci dirigiamo poi verso Londra per dell’ottimo modern classic in compagnia di Poppy Ackroyd.

Dardust, moniker dietro cui si cela il compositore Dario Faini, e Marco Zitelli aka WRONGONYOU (vecchia e adorata conoscenza di Demography) propongono una nuova versione di Birth, il brano più noto ed ascoltato di Dardust che anticipa la pubblicazione dell’Ep disponibile dal 3/11, THE NEW LOUD (remixes, featuring and re-works).


Birth è un pezzo contenuto nell’album omonimo di Dardust uscito nel 2016, secondo episodio di una trilogia nata a Berlino nel 2015 con l’album 7, per il quale Faini ha scelto Reykjavík come città dove far prendere forma al lavoro. Si cade sempre lì, aaah l’Islanda!
Insomma, è un brano noto al grande al pubblico e soprattutto agli amanti della modern classic ideata dal compositore nostrano.
A riguardo del brano, lo stesso Dardust afferma:

Birth è un brano fondamentale per me, non solo perchè il mio brano più ascoltato al mondo, con quasi 9 milioni di streaming, ma perchè segna un punto importante nel mio percorso di ricerca di equilibrio tra le mie varie identità e anime, tra elettronica e classica, tra pop e cinema, tra scrittura minimale ma allo stesso tempo molto emozionale. È una preghiera che parla delle mie radici, ma allo stesso tempo cerca di prendere il volo, incontrare l’assenza di gravità ed abbracciare l’universo intero.

E a riguardo della collaborazione con Wrongonyou aggiunge:

Ho sempre pensato di scriverci sopra una melodia e di farla cantare ad una voce non tipicamente italiana, ma allo stesso modo che venisse da molto vicino. Ho pensato che la vocalità di Wrongonyou potesse essere perfetta per questo, proprio perchè anche lui nel suo percorso è alla ricerca di un equilibrio tra tradizione e l’innovazione, tra il caldo delle corde e l’elettronica più nordica, tra il passato e futuro, con la voglia di uscire dalla sua camera fino ad abbracciare il mondo. Abbiamo scritto il brano in un pomeriggio milanese nel mio studio, melodia e testo, in una semplicità unica. Sembrava che le note e le parole si scrivessero da sole e questo credo per l’affinità e sensibilità che ci legano anche se ci muoviamo in contesti diversi. Sono molto orgoglioso e onorato di averlo come ospite in alcune date del tour e di suonare per la prima volta a Londra con lui.

È infatti tutto pronto per #GranFinale, i sei appuntamenti che vedranno Dardust dal vivo a partire da fine novembre con tappa al Cargo di Londra insieme a Wrongonyou. Quest’ultimo è noto per avere un’intensa attività live (altro motivo per cui lo adoriamo): ha girato tutta Italia con il suo tour, intervallandolo con gli opening act di artisti italiani, come Niccolò Fabi, Levante e Daniele Silvestri, e stranieri come Austra e The Lumineers. Presto lo vedremo anche sui grandi schermi: Alessandro Gassman, infatti, si è innamorato del suo talento e lo ha scelto per far parte del cast de “Il premio”, il suo nuovo film in cui Wrongonyou apparirà sia come attore che come curatore della colonna sonora. Insomma Marco, qui a Demography ti vogliamo un sacco bene se tu non l’avessi capito.

Wrongonyou in Il Premio, film di Alessandro Gassman

Da due talenti italiani, voliamo a Londra, anzi a Brighton, anzi a Edimburgo, anzi in Irlanda…. Ragazzi, io c’ho provato a cercare informazioni su dove viva attualmente Poppy Ackroyd, compositrice polistrumentista originaria di Londra, ma pare che le piaccia fare traslochi molto spesso, per cui le informazioni che ho trovato sono abbastanza discordanti tra loro… non che sia un dettaglio particolarmente importante in effetti! ;)
Per farvi capire meglio chi è Poppy Ackroyd, facciamo un salto indietro nel tempo e torniamo al 2012: in un periodo in cui la cosiddetta modern classical aveva già preso il volo per divenire una delle espressioni principali della musica contemporanea, la talentuosa polistrumentista inglese fu probabilmente la più importante scoperta dell’anno per la Denovali Records. Violinista e pianista con doppio diploma al conservatorio, già nel quartetto di Joe Acheson (noto come Hidden Orchestra), era riuscita a convincere a fondo già con l’ottimo “Escapement” (2012). A conferma del suo impressionante talento, anche la vittoria del premio BAFTA nel 2015 per la colonna sonora del film “Stems“.

Stems trailer from ainslie henderson on Vimeo.

Pochi giorni fa, più precisamente il 26/10, Poppy Ackroyd ha rilasciato il suo nuovo singolo “The Calm Before” – tratto dal suo primo lp per la One Little Indian Records, intitolato “Resolve”, che sarà pubblicato all’inizio del 2018.

Dopo aver suonato a fianco di giganti del genere, come Hauschka e Nils Frahm, la talentuosa polistrumentista è tornata a sorprenderci e ci dà un anticipo di quello che probabilmente sarà il suo lavoro più ambizioso e progressista, che lei stessa descrive con le seguenti parole:

Resolve is about the determination to embrace the good things in life whilst dealing with unexpected and challenging difficulties. Finding the light in the dark, facing sadness and loss head on, and developing a growing inner strength.

Troveremo guest player nell’album, tra cui Manu Delago (Bjork, Cinematic Orchestra, Anoushka Shankar) all’hang, Mike Lesirge (Bonobo, Andreya Triana) al carinetto e flauto e Jo Quail al violoncello.

Sono molto curiosa di ascoltare Resolve nella sua interezza; per il momento, vi lascio alla bellissima The Calm Before.

 

post di questa categoria

Mensa - 5 regole per la sopravvivenza

Mensa – 5 regole...

Mensa – 5 regole per la sopravvivenza

calibro 35 rit

Calibro 35, “Rit...

Calibro 35, “Ritornano Quelli di…” | Artwork della domenica

dan kye

Dan Kye, The Fratellis...

Dan Kye, The Fratellis, Björk| Demography #238

Logo655_5-313x313

65,5 – Mondiale ...

65,5 – Mondiale addio, bentornato fantacalcio

ultimi post caricati

cof

Parola di Donna –...

Parola di Donna – Voci femminili a confronto

Il caffè

Caffè: quattro regole...

Caffè: quattro regole fondamentali secondo la scienza – Enjoy The Science – Rubrica scientifica di Radioeco

o-POSTINO-facebook

Il Postino, 8 minuti d...

Il Postino, 8 minuti di backstage in anteprima mondiale

Sophia - la Filosofia in festa

Sophia – la Filo...

Sophia – la Filosofia in festa

Commenti