Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Demography #24: Omake, Fargo, Vostok.

unnamed (1)
Francesco Caprai in arte Omake è davvero molto vicino all’uscita del suo album d’esordio Columns previsto per il 12 febbraio.
Ci stupisce con l’uscita di un terzo singolo, Purest Love, che segue i precedenti Florida e Darkside / The Fighter.
Rispetto alle tracce precedenti caratterizzate da due tendenze ben distinte di folk espressivo ed esistenzialista da un lato, ed elettronica con sfumature hip hop dall’altro questo si colloca esattamente al centro di un percorso che comincia a delinearsi.
Nel singolo emerge la componente voce/chitarra arrangiata su una base che rivoluziona il brano dimostrando uno spiccato talento per la sperimentazione, provando che si può creare un ibrido basato sulla potenza emotiva ed interpretativa della voce del cantante e dall’ecletticità ed evoluzione di un arrangiamento elettronico.
Sono davvero tante cose per 3 minuti e 50 secondi di brano.

10565247_10152776641109550_457528334830425944_n
Fargo è una pietra miliare del cinema, Fargo è attualmente una serie televisiva di successo, Fargo è una città del Dakota del nord, ma Fargo è anche un gruppo di Torino.
Prendendo questo nome di conseguenza si è preso anche una grande responsabilità, quello di attribuirsi il titolo di un capolavoro.
Ascoltando Stazione Ora o Mai più non vengo conquistata, vengo leggermente incuriosita dagli arrangiamenti schizzati da colori interessanti, ma anche annoiata con un testo superficiale e tendente ad un pop scarsamente rappresentativo.
E’ un peccato sprecare così tante sfumature sonore per parole dal basso profilo espressivo che rovinano il brano con una commercializzazione esasperato di luoghi comuni stereotipati.
È un peccato davvero.


10173648_545270648923471_8852024296388126776_n
Nel nuovo video di Eva estratto dall’album omonimo i Vostok decidono di schierare delle vittime di fronte ad un cartellone con scritto il nome del gruppo.
A queste povere anime viene chiesto di sacrificarsi in amicizia ricevendo sassate di colore in piena faccia, già di per sé l’idea è geniale, con l’aggiunta del brano l’immagine si velocizza, un’evoluzione associativa fra quelle bombe di colore ed il testo di Eva.
I Vostok sono un gruppo di Livorno che non si è venduto al cantautorato noioso e ripetitivo, evergreen del 2014, loro vogliono divertire, non deprimere, il loro sound è vagamente riconducibile ad un alternative rock, proto-Garage attualizzato alle esigenze di un 2015 ancora agli esordi, ma soprattutto è qualcosa di fresco e dinamico.
Un energy drink al sapore di vernice.

Chiara Manera

post di questa categoria

1552644231_Avengers-Endgame

Avengers-Endgame: la r...

Avengers-Endgame: la recensione

earth night

Earth Night, Flying Lo...

Earth Night, Flying Lotus and more | Demography #386

Vinicio Capossela

Vinicio Capossela, Omn...

Vinicio Capossela, Omni & more| Demography #385

DSCN8395

WØM FEST Preview: Le ...

WØM FEST Preview: Le Capre a Sonagli+Vostok

ultimi post caricati

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

khalab khalab

Khalab al Pisa Jazz, R...

Khalab al Pisa Jazz, Record Store Day, Caracol e altro | Atp #171

Scherma

Scherma, coppa del mon...

Scherma, coppa del mondo. Italia conferma il podio, oro argento e bronzo

carnì-800x1000

“Cose storteR...

“Cose storte” di Andrea Carnì alla Libreria Pellegrini

Commenti