Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Demography #26: Earth Beat Movement, Anthony Admired, Spire e Go Dugong

CVEBMGli Earth Beat Movement sono a metà tra Firenze e Kingston Town. E questa loro doppia anima sgorga potente in Right Road, uscito a gennaio 2015, primo disco per la band toscana, prodotto da Ciro Princevibe Pisanelli. Il dualismo continua poi nelle dodici tracce dell’album, in parte in italiano e in parte in inglese, eseguito piacevolmente da Irene “Mistilla” Bisori, che spazia tranquillamente dalla reggae a sonorità più squisitamente R&B.

Interessanti perché di gruppi reggae a lead femmile non ce ne sono abbastanza e perché variano dai summenzionati reggae e R&B passando per dub, hip hop e raggamuffin. Se c’è un punto che è forza e debolezza assieme è, probabilmente, questa grossa varietà tra lingua e sonorità, al contempo disarmante e piacevole. Sono però sulla “strada giusta”. FYAH! 

ASoukizy_Booklet_1_completo_testo_PROVA1_nthony Admired esordisce con The Love Hereafter, pubblicato dall’etichetta inglese Drop&Spiral.  Una partenza decisamente influenzata molto da tanti generi diversi, che purtroppo più di una volta non riescono ad amalgamarsi in maniera del tutto omogenea. In alcuni casi però la commistione dà origine ad una traccia abbastanza riuscita come la numero dieci dell’album, “The Back of Beyond”.

Healing Loops_frontSpire è il nuovo progetto di Paolo Iocca, forte delle sue esperienze passate con Boxeur the Coeur e …A Toys Orchestra. Nel suo Healing Loops,uscito a gennaio 2015 e pubblicato dalla Random Numbers di Bologna, Spire ci accompagna per quattro tracce di sogno lucido con atmosfere alla Hotline Miami (Sun Araw e Jasper Byrne mi son saltati subito in mente). Si parte con il sintetizzatore gommoso della title track per poi passare a “Life”, ritorno alla vita di un mostro per metà cyborg: suoni dissociati e mescolanze di campioni vocali marcati da un passo inesorabile e respiro pesante.

Si continua con “Zonbi”, anche questa calderone di sample vocali e batterie breakbeat. Accompagna dolcemente verso “Tale of Mistery”, che apre in maniera tranquilla per poi confonderti tra suoni di campanelle e ripieno squisitamente dub.

cover_800x800Passato poco più di un anno dal suo ultimo EP, torna Go Dugong, al secolo Giulio Fonseca, con un LP che si distanzia molto da Was e che è in uscita per la Fresh Yo! il 10 febbraio: A Love Explosion. Il disco è esattamente quello che dice di essere, un esplosione d’amore. Dieci tracce che più che musica sono veri e propri abbraccioni caldi, tazze di tè e camini. L’avvolgimento si avverte già dalla copertina dove è ammiccato quello che poi sarà un leit-motiv dell’album, l’amore (anche in questo caso) per il vinile.

Già in partenza l’album posiziona l’ascoltatore su un 45 giri (aiutato da un panning esageratissimo) dove vede la puntina e sente tutti i nostalgici e caratteristici fruscii. L’infuso è arricchito da caldi sample vocali e fruttate elaborazioni elettroniche con sapienti pizzichi di arrangiamento. Nato come valvola di sfogo per l’autore, questa deflagrazione cardiaca prende vita propria e ti mette comodo nelle sue sonorità. 

1621666_10153758681185313_1528158997_n

Guglielmo Piacentini

post di questa categoria

liberato

LIBERATO, Prolly Knot,...

LIBERATO, Prolly Knot, Giraffage | Demography #224

C'era_una_volta_in_America

Canova @ Metarock Pisa...

Canova @ Metarock Pisa ( report + intervista)

in-questo-angolo-di-mondo-anime-nexo-digital-14

In questo angolo di mo...

In questo angolo di mondo, arriva nelle sale italiane

ATP (22)

eventi in Toscana: Rol...

eventi in Toscana: Rolling Stones, C2C e molto altro|ATP#97

ultimi post caricati

21765841_1461801023868200_4469297682932639072_o

Mindscience of Reality...

Mindscience of Reality ospita il Dalai Lama

andrea-bocelli-cieco

Bocelli al “Robo...

Bocelli al “Robotics Pisa 2017″

disabilità

Riabilitazione Robotic...

Riabilitazione Robotica e disabilità

21369202_1459686247455704_2765862834516775347_n

“I robot sono (già)...

“I robot sono (già) tra noi” alla Stazione Leopolda

Commenti