Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Demography #50 [Recensione]: Levante, Doldrums, Jeen.

Demograpphy #50 torna cone il nuovo singolo di Levante “Ciao per sempre” per poi passare al surrealismo dei Doldrums e concludere con Ny Island di Jeen.

Levante
Quello che Claudia Lagona in arte Levante aveva di originale nel suo esordio Manuale distruzione era forse una certa dose d’ innocenza ed un’ impronta sonora minimalista.
Di certo non proponeva testi particolarmente complessi, ma li regalava autentici, con parole consuete e spontanee che le permettevano di trasmettere come una bomba d’intensità durante i live.
Ciao per sempre in confronto è una vera e propria caduta di stile ed una svendita al mainstream.
Non si sente più un briciolo di originalità nel testo, vuoi perché come lei stessa ammetterà la storia raccontata non è sua, vuoi perché la qualità non sempre è una costante, il brano risulta scontato, banale e ripetitivo.
Quantitativamente sono sicura che attirerà non pochi ascolti, qualitativamente Levante era molto diversa appena un anno fa, non pochi la vorranno indietro.

Levante
Doldrums escono ad aprile con il nuovo album The Air Conditioned Nightmare prendendo spunto dal romanzo del dio del surrealismo letterario Henry Miller.
I Doldrums si mantengono tra due livelli, uno psichedelico che ipnotizza l’ascoltatore, e l’altro elettronico che lo agita, una confusione surreale che porta ad una pulsazione crescente e coinvolgente.
Una sorta di labirinto di Escher con distorsioni sonore anziché geometriche, rappresentazione di piani impossibili che si sovrappongo per poi creare qualcosa di unitario.

Levante
Ok, il pezzo in questione non è niente di troppo impegnativo non è un brano significativamente importante, niente di introspettivo o poetico, niente di troppo studiato.
Eppure Jeen componente dei Cookie Duster di Toronto in uscita a giugno con il suo Lp da solista Tourist ci regala con Ny island uno di quei brani briosi che creano dipendenza e di cui probabilmente proviamo vergogna nel cantare e ballare a perdi fiato in mezzo alla stanza deserta.
Niente di eclatante, la voce di Jeen O’Brien seducente e già sentita al tempo stesso non rimarrà a lungo nella nostra playlist, ma si corre seriamente il rischio di ascoltare il brano una sessantina di volte in 24 ore, quello si.

Chiara Manera

post di questa categoria

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

ADVENTURE CLUB (1)

Generic Animal al Lumi...

Generic Animal al Lumiere e tanti altri: gli eventi in Toscana | ATP #148

Capibara

Capibara, /handlogic, ...

Capibara, /handlogic, Gold Mass & more | Demography #301

Mirai: la recensione d...

Mirai: la recensione dell’anime firmato Mamoru Hosoda

ultimi post caricati

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

IF2018 - “Fake: una storia vera” con Martina dell'Ombra

IF2018 – “Fake...

IF2018 – “Fake: una storia vera” con Martina dell’Ombra

Blade Runner

IF2018 – Blade R...

IF2018 – Blade Runner (The Final Cut) @ Cinema Arsenale

Ph: Irene Camposano

IF2018 – Affront...

IF2018 – Affronta il Pac-Man: una sfida all’ultimo puntino.

Commenti