Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Eggshells di Caitriona Lally: il fantasy irlandese che non ti aspetti

img_0480

Il motivo per cui l’Irlanda sia, da sempre, terreno fertile per la nascita di nuovi scrittori non c’è ancora chiaro. Per qualcuno è merito del famoso cielo d’Irlanda, per altri dei paesaggi mozzafiato, mentre c’è chi crede che sia per le tasse basse o perché piove sempre quindi qualcosa la si dovrà pur fare in casa, no? I meno fantasiosi ipotizzano che la determinante sia la fiducia che gli irlandesi ripongono nel mestiere di scrittore, mezzo tramite il quale raccontare la storia di un Paese da sempre colonizzato che necessita di far sentire la propria voce.
Oggi, primo giorno del Pisa Book Festival, l’irlandese Caitriona Lally ci ha presentato il suo libro “ Eggshells ”, caso letterario in Irlanda e nel Regno Unito.
Caitriona, laureata in Letteratura Inglese al Trinity College, non ha mai pensato al mestiere di scrittrice, se non come autrice di abstract per un periodico della capitale irlandese.
Periodico che – fortunatamente per noi lettori- chiude, lasciandola disoccupata.
Da quel giorno Caitriona vagherà per Dublino, sua città natale, alla ricerca di un nuova occupazione, proponendosi per oltre 300 lavori.
Sarà proprio durante questo viaggio, rigorosamente a piedi, che l’autrice inizierà a notare indicazioni stradali a cui mancano delle lettere. È da qui che partirà il filo rosso che unisce la vita della scrittrice con il personaggio da lei creato.
Eggshells ” racconta la vita di Vivial Lawlor donna eccentrica, lunatica, geniale e accattivante (in una parola: weird), che crede fermamente di essere una fata, o meglio, di essere una “fairy child” proprio come insegna la cultura celtica. Un modo come un altro di rappresentare il senso di non appartenenza che accumuna tanto l’autrice quanto il personaggio.

eggshells-croppedVivial camminerà senza sosta per Dublino alla ricerca della strada per tornare al suo mondo delle fate, utilizzando un papiro come diario di bordo. Il suo carattere eccentrico la porterà a compiere azioni senza senso, come l’acquistare un lotto di terra per la sepoltura con l’unico scopo di farci un picnic nell’attesa della sua morte, oppure nascondere banconote da 5 euro nei cardigan di un negozio d’abbigliamento per signore povere. Fin qui tutto bene (diciamo), se solo non fosse che Vivial si ostina a dare un senso al suo atteggiamento nonsense, riuscendo a risultare più ironica delle sue azioni stesse.
Avete presente “Il Signore degli Anelli”, “Harry Potter”, “Il Trono di Spade”? Ecco, metteteli da parte. L’elemento fantasy in questo romanzo si traduce esclusivamente nella convinzione della protagonista di essere una fata, ma nonostante elfi, folletti e sedie parlanti il racconto resta realistico, offrendo una rappresentazione della Dublino Nord a cavallo tra il 2011 e il 2012, che ancora combatte contro il fantasma dell’ormai decaduta Celtic Tiger.
Se anche voi siete alla ricerca dell’isola che non c’è, “ Eggshells ” è il modo migliore per intrattenervi anche perché nato in un isola che (fortunatamente) c’è.

post di questa categoria

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

form follows

eventi in Toscana: For...

eventi in Toscana: Form Follows e molti altri| ATP #80

Viaggio di Claudio Pelizzeni

Trip Therapy- viaggio ...

Trip Therapy- viaggio senza aerei

ultimi post caricati

spring attitude

Spring Attitude –...

Spring Attitude – Mixtape – Demography #205

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

18641807_10212822019456010_1131345033_o

Paccheri alla “n...

Paccheri alla “norma” con bufala

ON POINT (4)

Kutmah – Capibar...

Kutmah – Capibara – Pulsatilla| Demography #204

Commenti