Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

En Attendant – Progetto AVIS

Incontro con gli autori dei racconti di En attendant - ovvero Giulia Bigongiali, Sara Russo, Daniela Carli, Marco Forti, Stefano Forti, Matteo Ghezzi, Alessandro Telesca – i medici che hanno donato la propria storia professionale (e non) alle penne di questo libro diventandone protagonisti e il presidente di Avis-Toscana.

11426721_10205801012938242_6810528599859495228_o

Il 4 Giugno nell’aula magna del liceo classico “G.Galilei” si è tenuta la presentazione di En attendant – ricordi, ritratti, racconti, libro dedicato ai donatori in attesa del Centro Trasfusionale di Cisanello. Ha aperto l’incontro il presidente dell’Avis Toscana, Luciano Franchi, il quale ha sostenuto l’importanza di donare sangue e plasma per sostenere in maniera crescente il sistema sanitario italiano. I donatori Avis sono anonimi, volontari, gratuiti e periodici, persone che comprendono l’importanza d’aiutare e scelgono la cultura della solidarietà senza alcuna discriminazione. I donatori non sanno infatti a chi sarà donato il loro sangue, non serve loro questo tipo d’informazione perché gli basta la consapevolezza di aver fatto una donazione al genere umano, di aver compiuto un gesto salva vita. Senza il supporto tarsfusionale infatti i protocolli per le cure sarebbero inapplicabili:donare il sangue è un gesto doveroso e che dovrebbe partire dalla coscienza di ognuno di noi.

Un piccolo gesto che può far tanto.

In questo contesto e per questo motivo il libro En Attendant, consultabile gratuitamente nella sala di attesa del centro trasfusionale di cisanello, nasce come strumento per convincere quante più persone possibile a donare, rendendole consapevoli dell’importanza del gesto. Si può dire che questo libro sia la manifestazione del Grazie, che ognuno di noi, compiendo la piccola ma anche grande azione di donare il proprio sangue, si merita di ricevere.

“En Attendant” consta di 7 ricordi, frutto di sette conversazioni con medici autorevoli Pisani in cui quest’ultimi hanno messo al servizio delle penne il loro vissuto; 7 ritratti, fatti di parole e che fissano l’eco di queste conversazioni e sette racconti sul tema dell’attesa, dedicati ai donatori.

Qui riporto le parole di Sara Russo, una delle autrici dei racconti del libro, la quale ci espone la logica che ha seguito nello scrivere:

11406514_10205801012898241_9088597859383349085_o

«Ho scritto una galleria di personaggi inventati con il filo conduttore del tema dell’attesa. Sono tutti personaggi in momenti di stasi, immobilità, mancanza d’azione: ciò per dimostrare la bellezza che c’è nei momenti di calma apparente. I momenti di pausa e di attesa sono infatti un’occasione per fare un viaggio introspettivo dentro noi stessi e per capire chi siamo. Siamo sempre presi dalla frenesia e il rumore della vita, invece il silenzio e l’immobilità sono l’occasione per fare l’unico viaggio che conta veramente: un viaggio dentro noi stessi. La malattia, una tragedia (naufragio), la calma di un vagone, oppure una pausa in ufficio sono le occasioni che ci “costringono” a ripensare alla nostra vita. Quindi anche stare in attesa nella saletta del centro trasfusionale di cisanello e leggere questo librino può essere un’occasione per stare soli con se stessi e riflettere».

Insomma grazie a questo libro anche un tempo vuoto e morto come potrebbe sembrare un’attesa può diventare ricco e da non buttar via, tempo in cui si fa largo la fantasia e l’immaginazione: un’occasione di crescita per arricchirsi di gratitudine, di consapevolezza e di voglia di donare noi stessi agli altri.

Seguono gli estratti di alcuni racconti di Sara Russo presenti in En Attendant, trattanti il tema dell’attesa.

“Il treno corre, con una fretta che mette impressione. Forse sa lui dove andare. Salgo la mattina presto, quando è ancora buio e scendo alla sera, in una stazione qualsiasi. Non sono fatto per la vita, ho sempre preferito rimanere in disparte, ad osservarla. Alla sera gli occhi dei viaggiatori sono carichi di cose, e una parte di queste cose è per me. Continuerete a cercare per un giorno ancora quello che avete smarrito. E alla sera tornerete indietro, sfiniti, a mani vuote. Ve lo dirò, un giorno. Che tutte le strade non portano a niente. Che si può andar dove si vuole, ma l’unico viaggio che conta è verso noi stessi. E che siamo soli, con una fiamma sottile all’imbocco del tunnel” L’uomo dei treni

“Stasera la musica è ovunque, e non la puoi soltanto ignorare. Una sinfonia mai scritta è qui da sempre, che ti attende. Suona, nella tua mente. Sei furioso, sei in catene: ascolti, ma non puoi suonarla. Allora immagini che si espanda, come pioggia di cristallo verso il cielo. Via da qui, libera. Su su per le stradine quasi vuote all’imbrunire. Per quei ragazzi che si tengono per mano, per la bambinetta che forse si metterà a danzare. Prima o poi, saprai guarire” Il banchiere che sentiva la musica

“Se all’inizio del mio viaggio mi fossi prefissato il punto in cui sono ora come meta, probabilmente non l’avrei mai raggiunto. Ma mai avrei creduto di trovare proprio lei, qui, ad attendermi, ferma a questo incrocio, in attesa del mio arrivo: la più subdola delle creature. La malattia, che mi ha preso e ingannato” L’ultimo viaggio

Elena Alei per Radioeco

post di questa categoria

show_img

T.R.A.me Indipendenti ...

T.R.A.me Indipendenti al Teatro Rossi

Piefrancesco Davigo: "L'Evoluzione della Corruzione"

Piercamillo Davigo all...

Piercamillo Davigo all’unipi: “L’Evoluzione della Corruzione”

20170421_182407

Gabriele del Grande li...

Gabriele del Grande libero subito!

ATP

eventi in Toscana: Si...

eventi in Toscana: SickTamburo live e molti altri| ATP #76

ultimi post caricati

Presidenziali FR

Presidenziali francesi...

Presidenziali francesi – Una settimana in un clic! – Speciale

bruce harper dauwd

Bruce Harper – D...

Bruce Harper – Dauwd | Demography #197

ATP (1)

Eventi in Toscana: Dep...

Eventi in Toscana: Deposito Pontecorvo, Surfer Joe e altro| Atp #77

wasbridge council

Wasbridge Council R...

Wasbridge Council – Mixtape – Demography #196

Commenti