Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

esterina + Edda @ Lumière, Pisa

Continua il tour di presentazione del quarto album in studio degli esterina “Canzoni per esseri umani” nella tappa pisana del Lumière, che ha visto salire sul palco con loro il cantautore milanese Edda.

esterina @lumiere (3)

 

Gli esterina, gruppo lucchese in attività da dieci anni, non sono facilmente collocabili in un genere musicale: se le prime due produzioni in studio hanno un’impronta più indie rock con sfumature di post rock, è anche vero che la ricercatezza e la selezione di suoni sempre nuovi permette loro di rinnovare il loro modo di regalare emozioni attraverso la musica.

Appena saliti sul palco iniziamo ad assaggiare le novità con Chiamarsi, prima traccia di questo album pubblicato per la fiorentina Pippola Music, e subito dopo il primo singolo estratto nel Giugno scorso, Santo amore degli abissi: il videoclip è stato girato sui monti fra Lucca e Pisa, come se gli esterina volessero far respirare anche a noi il forte legame tra l’ambiente e le storie di persone e di quotidianità cantate da Fabio, il quale pezzo dopo pezzo prende per mano il pubblico e lo fa entusiasmare, passando per la meno recente Pantaloni corti che prepara la scena all’ ingresso di Edda, e subito l’atmosfera è più frizzante: ecco che insieme danno vita a Sì che lo merita, il featuring del nuovo album. Non manca poi lo spazio per un Edda solista con Signora, pezzo dopo il quale lascia il palco tra gli applausi del pubblico e i ringraziamenti degli esterina.

esterina @lumiere (15)

 

Ma lo spettacolo è ancora lontano dalla fine, e così arriva Cometa, una traccia che brilla tra queste “Canzoni per esseri umani” per la sua impronta spiccatamente più elettronica che sentiamo fin dall’inizio, gradevolmente seguita dalla tromba (già protagonista in “Mutande”). Gli esterina, infatti, fanno dell’ equilibrio tra la qualità dei suoni e dei testi il loro punto di forza, e questo nuovo lavoro non fa altro che confermarlo: dopo Dio ti salvi, altro successo precedente, è il momento di Meraviglia normale il cui titolo è già da solo un chiaro invito ad accorgerci della bellezza della vita anche nei momenti bui, perché, come recita il ritornello “Dipende solo da te, dal tuo sguardo migliore, trovare il bene che c’è al di là dell’ orrore…” e subito dopo la delicata e sognante Esterno notte.

esterina@lumiere (58)

Prima di salutarci davvero, però, gli esterina tornano sul palco per far cantare ancora per qualche minuto quella parte di pubblico che li segue da quel primo album di dieci anni fa “Diferoedibotte” dal quale fanno riemergere una splendida Fero, rinnovando la promessa per la quale portano avanti il loro progetto: fare “Canzoni per esseri umani”.

Francesca Staropoli x Radioeco

post di questa categoria

Joe Wright. La danza dell'immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill - Foto di Aurora Parisi

Joe Wright. La danza d...

Joe Wright. La danza dell’immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill, di Elisa Torsiello

generic animal

Generic Animal –...

Generic Animal – Animali generici e dove trovarli – Intervista e live report

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

ADVENTURE CLUB (1)

Generic Animal al Lumi...

Generic Animal al Lumiere e tanti altri: gli eventi in Toscana | ATP #148

ultimi post caricati

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

IF2018 - “Fake: una storia vera” con Martina dell'Ombra

IF2018 – “Fake...

IF2018 – “Fake: una storia vera” con Martina dell’Ombra

Blade Runner

IF2018 – Blade R...

IF2018 – Blade Runner (The Final Cut) @ Cinema Arsenale

Ph: Irene Camposano

IF2018 – Affront...

IF2018 – Affronta il Pac-Man: una sfida all’ultimo puntino.

Commenti