Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Festa del Fatto Quotidiano – Intervista ad Andrea Scanzi

versiliana-top-shop-960x334

Giornalista, scrittore, opinionista, autore ed interprete di spettacoli teatrali su Giorgio Gaber e Fabrizio De Andrè: Andrea Scanzi, una delle firme di punta del Fatto Quotidiano. Durante la festa del giornale svoltasi presso il Parco della Versiliana di Marina di Pietrasanta (LU) dal 4 al 6 settembre, ci ha rilasciato una breve intervista.

La prima domanda che volevo farti riguarda le web radio e questo nuovo fenomeno che sembra, negli ultimi anni, prendere largo tra i media. Cosa ne pensi?

Più pluralità c’è meglio è. Chi scrive sul Fatto Quotidiano ha a cuore la libertà di informazione. Marco (Travaglio) nel suo ultimo spettacolo prende in giro il servilismo dell’informazione più famosa che non vuol dire necessariamente che sia anche la migliore. Secondo me le web radio sono una forma di Libertà 2.0. Negli anni ’60 e ’70 c’erano le “radio libere”, quelle eternate da alcuni bei libri e bei film, penso a Radiofreccia di Luciano Ligabue, in questo senso sembra un una notizia positiva. C’e bisogno di libertà, di voglia, di idee e le web radio queste tre caratteristiche spesso ce le hanno. Spero anche la vostra ma sicuramente.

Ho notato che hai firmato per il referendum di “Possibile”, la nuova formazione politica di Pippo Civati. Secondo te, potrebbe essere una possibilità per convogliare quell’elettorato di sinistra scontento e non rappresentato? Magari in futuro.

È un dilemma che mi pongo spesso e che si pongono anche persone molto vicine a me. Ho firmato proprio qui alla Festa del Fatto per il referendum di Possibile perché lo condivido. Le buone idee si appoggiano a prescindere da chi le ha. Pippo Civati è una persona libera che sta tentando una strada difficile e va osservato con attenzione e rispetto. Da qui a fare una forza politica di sinistra credibile in grado di convogliare quello sterminato elettorato che non voterà mai Renzi, né Berlusconi e men che meno Salvini e probabilmente neanche il M5S ce ne passa. Sono convinto che Civati punterà su Landini e se insieme ce la faranno sarà comunque una buona notizia anche se la sfida vera sarà intercettare gli astensionisti. Io sono comunque un po’ dubbioso perché ultimamente in Italia ogni volta che si è provato a creare una realtà di sinistra ci siamo trovati delle frattaglie. Ci siamo trovati Rivoluzione Civile, la Lista Tsipras, e nel giro di due-tre settimane queste liste sono scomparse senza neanche entrare in Parlamento, penso ad Ingroia.
Civati deve stare attento perché se dietro a lui e Landini ci sono Mussi, Bertinotti, Vendola e altri che hanno disintegrato la sinistra cosiddetta “radicale”, ne facciamo pure a meno. Comunque, in bocca al lupo.

Andrea_Scanzi_2

Oltre che giornalista sei anche scrittore. Fra le tue pubblicazioni: “La vita é un ballo fuori tempo”, “Non è tempo per noi” e “I cani lo sanno”.
Volevo chiederti: avresti in mente un personaggio a cui dedicare un saggio biografico come quelli che hai già scritto su Gilles Villenueve o Marco Van Basten? Magari, data la tua passione per lo sport, un tennista. Oppure un soggetto attoriale.

Hai citato il mio romanzo “La vita é un ballo fuori tempo”. Ecco, dopo avere scritto quel libro, immagino difficile un mio ritorno alla biografia. Avevo questo grande sogno di scrivere un romanzo perché è l’unico genere che ti permette d’essere totalmente e definitivamente libero. Niente date, luoghi, nomi. Scrivi tutto e solo quello che vuoi. Mi ero detto “Se va bene, da ora in poi, scriverò solo romanzi”. Il libro è arrivato alla sesta edizione fra grandi consensi quindi credo che rimarrò nel genere.
Non ho più voglia di scrivere biografie. Quella su Roberto Baggio è andata bene, mi sono divertito con Villenueve, Van Basten, Ivano Fossati. Anche nel teatro il prossimo spettacolo che faremo io e Giulio Casale avrà come protagonisti dieci-quindici anni d’Italia e non più un solo personaggio. Faccio anche fatica, nel presente, a trovare qualcuno in grado di stimolarmi tanto. Tu hai citato Villenueve. Ecco quelli sportivi lì oggi non li trovo neanche nel tennis che pure mi piace tanto. Se dovessi scrivere di due figure che mi affascinano da sempre sarebbero Marco Pantani e Sandro Pertini. Però c’è gente molto più brava di me che lo ha già fatto. Ma non è detto che non li citi nel prossimo spettacolo teatrale.

Come ultima domanda volevo chiederti che consiglio daresti ad un giovane che vuole affacciarsi al mondo del giornalismo ed ambisce a questa professione?

È difficile dare consigli, sopratutto su un tema del genere. Secondo me fare il giornalista oggi è estremamente complicato. Non perché non ce ne sia bisogno, anzi, ma il fatto che tutti oggi possano provare a farlo grazie alla rete fa sì che sia molto più difficile emergere. Su internet ci si può inventare giornalisti gratis ma perché una passione diventi un lavoro serve che arrivi una gratificazione economica. Quindi serve un editore che creda in te, serve pubblico, serve fortuna. Quando ho iniziato io 18 anni fa a 23 anni c’erano ancora giornali sani. C’erano dei direttori che credevano in te e tutto sommato potevi viverne. Il primo consiglio è essere sicuri di voler diventare giornalista, essere sicuri che sia una pulsione irrinunciabile. Se veramente c’è quella passione, dovete insistere due, tre, quattro anni accettando un sacco di batoste. Purtroppo per voi 20-25-30enni è un po’ più complicato rispetto a 15-20 anni fa.

Giacomo Corsetti

post di questa categoria

ATP (8)

eventi della settimana...

eventi della settimana – atp #85: Arno Vivo, Pistoia blues e Firenze rocks

erew

Kinzica Fantasy prima ...

Kinzica Fantasy prima edizione

Presentazione "Da Cassino ad Hollywood" - Promovie (foto @Promovie)

Cos’è Promovie?...

Cos’è Promovie? – “Da Cassino ad Hollywood” @LaFeltrinelli

Pixel 45 giri

45 giri in Gipsoteca &...

45 giri in Gipsoteca – serata conclusiva

ultimi post caricati

Copy of Copy of ON POINT (5)

Radiohead, Populous &#...

Radiohead, Populous & More | Demography #210

pantesca

Insalata Pantesca

Insalata Pantesca

radiohead oknotok

Radiohead, “OKNO...

Radiohead, “OKNOTOK” – Artwork della Domenica

19114432_10213009211735700_297708183_n

Pasta-O-Matic : La pas...

Pasta-O-Matic : La pasta in barattolo!

Commenti