Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Flume – Dedekind cut (Fka Lee Bannon) – Thee oh sees – Demography #125

Era anche un po’ l’ora che Harley Streten aka Flume ci regalasse il suo Skin, non sarà assolutamente da meno Lee Bannon e la sua raccolta da (appena) trenta tracce rilasciata due settimane fa, peccato per i Thee oh sees.

Skin di Flume è nato alla fine.  Uscito il 27 maggio, atteso da mesi, il bambino prodigio dell’elettronica contemporanea fa crollare la maschera e rilascia il suo secondo Lp: ed è subito un’orgia di suoni. Sintetizzando la situazione: si, decisamente ha confezionato una bomba in esplosione dentro una scatoletta di tonno. Sedici tracce che al primo ascolto stordiscono l’ascoltatore lasciandolo galvanizzato da una scarica di adrenalina per endovena. Lose it in featuring con Vic Mensa è la prima traccia a scombussolare, entra a gamba tesa fra i suoni sporchi di un rap crudo ed amaro e la dolcezza sinuosa ed acida del trip hop di Flume. Le tracce scivolano veloci, si creano vere e proprie sequenze di suoni che si accavallano schizofrenicamente in tracce come Wall Fuck (ne abbiamo già parlato qui) per poi cullare l’ascoltatore in un atomico micromondo di downtempo con Innocence featuring AlunaGeorge. E l’apice quando lo sfioriamo? In un soffio con la conclusione. Ora, già l’intero album vanta una serie di interessantissime collaborazioni oltre quelle già citate: dalla giovane Kai alla compaesana producer Kucka (interessantissimo il suo esordio che puoi ascoltare qui) ma senza dubbio la traccia conclusiva è la più avvolgente, un po’ per la partecipazione di Beck (periodo di gloria) e un po’ per la capacità di bilanciare perfettamente il folk, l’alternative, il trip hop ed una punta (ma solo un retrogusto appena accennato) di trap. Ed è proprio questo che rende eclettico e imprevedibile l’intero Lp: la commistione di una miriade di basi distorte, alternate, manipolate con le quali Flume si diverte un mondo. La mattinata di venerdì scorso è dunque iniziata così, ed anche se poi la giornata si è rivelata un disastro su tutta la linea quando è arrivata la sera ed è stato il momento di chiudere gli occhi l’ultimo pensiero non poteva non essere “e se non la cominciavo con Flume la giornata in che condizioni tornavo?
Spaziale.

Avete un minuto per l’angoscia? Bene perchè il producer Lee Bannon con il suo progetto Dedekind cut ha intenzione di regalarvene a sacchettate. Fa uscire dodici giorni fa una raccolta di trenta tracce che spaziano dalla Jungle più cattiva ed incisiva come 3m2 disc 1 a dolci miscugli di ambient ed hip hop di una dolcezza cruda e disarmante in 3m12 disk 2 – side D. Apparentemente assurdo il percorso che dalla traccia numero uno conduce alla numero trenta, ¬ b – reflections è uno splendido e soprattutto incomprensibile crocicchio di voci, sapori ed emozioni sublimate in suoni concreti e spiazzanti. Parti con un nodo allo stomaco, concludi con la serenità della mente.

Concludiamo con un gruppo che non regge il confronto con i due mostri qui sopra: Thee oh sees. Sono di San Francisco, usciranno ad agosto con il nuovo album A weird exits e si colorano di sonorità psichedeliche, sfumature di un sound un po’ polveroso e forse poco perfezionato in confronto ad artisti simili come i Tame Impala e i The Dodos. Della stessa etichetta la Castle Face preferiamo di gran lunga i Maze Gaze, più originali, più freschi, meno aridi. Plastic Plant in mezzo ai pezzi precedenti non fa partita, è inutile.

Flume

post di questa categoria

wasbridge council

Wasbridge Council R...

Wasbridge Council – Mixtape – Demography #196

snarky puppy

Dopo il terzo Grammy, ...

Dopo il terzo Grammy, intervista agli Snarky Puppy @ Pisa Jazz

risotto viola

Risotto Viola alla Mel...

Risotto Viola alla Mela e Limone

Press conference- Marquez, Rossi e Viñales - MotoGP.com

Rossi “sei” primo!...

Rossi “sei” primo! La febbre delle due ruote

ultimi post caricati

Presidenziali FR

Presidenziali francesi...

Presidenziali francesi – Una settimana in un clic! – Speciale

bruce harper dauwd

Bruce Harper – D...

Bruce Harper – Dauwd | Demography #197

ATP (1)

Eventi in Toscana: Dep...

Eventi in Toscana: Deposito Pontecorvo, Surfer Joe e altro| Atp #77

show_img

T.R.A.me Indipendenti ...

T.R.A.me Indipendenti al Teatro Rossi

Commenti