Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

DA MPS A M5S, GIORNALISTI SOTTO ATTACCO: RISCHI E NEMICI DEI CRONISTI D’INCHIESTA

“Da MPS al M5S, giornalisti sotto attacco: rischi e nemici dei cronisti d’inchiesta” con Giovanni Bianconi, Amalia De Simone, Peter Gomez, Fiorenza Sarzanini e Davide Vecchi. #ijf17

I giornalisti sono spesso sotto attacco da parte dei politici e non solo. Il problema è capire quali sono le tutele legali degli operatori dell’informazione. La questione sorge soprattutto a causa dei risarcimenti talora milionari che vengono chiesti alle testate giornalistiche.

Quando si decide di intraprendere la carriera giornalistica, inevitabilmente fioccheranno querele ed azioni civili perché ci sarà sempre qualcuno che si riterrà parte lesa; a volte queste azioni hanno il solo compito di intralciare chi fa il proprio mestiere di giornalista diligentemente. Quali sono i limiti in questi casi? È questa la domanda che si pongono Giovanni Bianconi, giornalista del Corriere della Sera, Amalia De Simone, giornalista del Corriere.it, Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it, Fiorenza Sarzanini del Corriere della Sera e Davide Vecchi de Il Fatto Quotidiano.

Si parte proprio dall’esperienza di quest’ultimo che nel 2013 si era occupato dello scandalo MPS che portò al suicidio di David Rossi sul quale, secondo il giornalista del Fatto, ci sono parecchi punti interrogativi dovuti anche a mail di cui era venuto in possesso. Questo ha portato la Procura di Siena ad aprire un’indagine a suo carico per violazione della privacy nonostante, come afferma Gomez, non ci fosse nessun segreto d’ufficio. Un trattamento simile è stato riservato a Fiorenza Sarzanini da parte del M5S dopo che la giornalista aveva espresso vari giudizi sulla giunta Raggi. Da qui nasce un altro problema, come i giornalisti possono difendersi dagli attacchi che ricevono e di quale tutela godono. Infatti, sottolinea Bianconi, il punto principale è che i giornalisti non sono solo tenuti a raccontare ciò che è penalmente rilevante ma anche e soprattutto ciò che è “socialmente rilevante” e a questo punto si rischia di superare il limite dell’imparzialità. Inoltre, aggiunge Peter Gomez, si avverte tra i giornalisti e tra i lettori la sensazione che determinate testate giornalistiche, soprattutto a causa dei loto editori, omettano o rimpiccioliscano determinate vicende. Sono questi i motivi per cui i giornali negli ultimi anni hanno perso un po’ di credibilità?

Farouk Perrone per RadioEco

post di questa categoria

viaggi 5

Viaggi infiniti questo...

Viaggi infiniti questo fine luglio: live, flamenco e jazz |atp #181

50790796_1878774345582404_5703688832189202432_n

Festival, Toscana Prid...

Festival, Toscana Pride: tanti concerti e non solo | ATP #180

arno

Arno vivo, Gioco del P...

Arno vivo, Gioco del Ponte, Ennio Morricone e tanto altro! |atp #179

DSC_0167

Uplay capitolo II Nerd...

Uplay capitolo II NerdEco #68

ultimi post caricati

Spoon

Spoon, Ride, Jenny Hva...

Spoon, Ride, Jenny Hval |Demography #429

alessandro cortini

Alessandro Cortini, Ne...

Alessandro Cortini, New Order, Daymé | Demography #428

Margherita Vicario

Margherita Vicario, Ed...

Margherita Vicario, Ed Sheeran, Blood Orange e molto altro | Demography #427

Andrea Belfi

Andrea Belfi, Cappella...

Andrea Belfi, Cappellato & more | Demography #426

Commenti