Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

IF2017: Archivi digitali: una sfida tuttora aperta

Domenica 8 ottobre presso la Sala Azzurra della Scuola Normale Superiore di Pisa, si è svolto l’ incontro Il destino degli archivi digitali.

Il tema attuale e di grande importanza degli archivi digitali, in relazione alla loro conservazione ed alla loro accessibilità, è stato affrontato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, durante la giornata conclusiva dell’ Internet Festival 2017.
L’ evento è stato condotto da Antonio Pavolini, Business Analyst e Digital media, ed ha avuto come ospiti: Alessio Falconio e Guido Mesiti di Radio Radicale, Gianluca Picciotti Vice Direttore Rai Teche, Enrico Bufalini Direttore della distribuzione cinematografica e della produzione documentaristica dell’ Archivio storico di Istituto Luce.
IF2017: archivi digitali, una sfida tutt'ora aperta

IF2017: archivi digitali, una sfida tutt’ora aperta

I primi a parlare al pubblico sono stati Alessio Falconi e Guido Mesiti, i quali hanno portato come esempio l’ esperienza  di Radio Radicale il cui archivio è di libero accesso a tutti e chiunque può consultare il materiale in esso raccolto. Il contenuto di tale processo di archiviazione è attuale, sempre aggiornato sia dagli  eventi mainstream e non e, si presenta come una grande risorsa costituita da materiali assolutamente integri. Mesiti in particolar modo ha tenuto a sottolineare il lavoro di squadra che sta dietro all’ iter di registrazione ed editing dei contenuti.
Il secondo intervento è quello di Gianluca Piccinotti che ci ha raccontato la storia dell’ Archivio digitale Rai: cronologia, tra analogico e digitale, atta a coprire circa 63 anni, basata su tre principi cardine: conservazione, classificazione valorizzazione e con due nemici: il deperimento del materiale e i vari leader politici che, spesso, con le loro scelte, influiscono sulle sorti di questo organo Rai.
L’ultimo relatore, Enrico Bufalini, ci ha parlato dell’ Archivio dell’ Istituto Luce on line dal 1997, avente un patrimonio vastissimo. L’ Istituto sviluppato attraverso il Progetto Luce nella Rete, è passato poi ad altri progetti di stampo europeo e in generale verso un contesto più sperimentatore. L’ Archivio Luce, ci ha spiegato Bufalini, è poi titolare dei diritti sui propri filmati e dunque può decidere in completa autonomia sulla loro diffusione ed inoltre recentemente è stato nominato Patrimonio dell’ Unesco. Tuttora sono in corso aggiornamenti ed evoluzioni,  nel 2015, ad esempio, Repubblica.it è diventato partner editoriale e da poco è stato dato spazio anche all’ aspetto didattico con un approccio di carattere interattivo.
Isabel Viele per RadioEco

post di questa categoria

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

ADVENTURE CLUB (1)

Generic Animal al Lumi...

Generic Animal al Lumiere e tanti altri: gli eventi in Toscana | ATP #148

IF2018 - “Fake: una storia vera” con Martina dell'Ombra

IF2018 – “Fake...

IF2018 – “Fake: una storia vera” con Martina dell’Ombra

Blade Runner

IF2018 – Blade R...

IF2018 – Blade Runner (The Final Cut) @ Cinema Arsenale

ultimi post caricati

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

Capibara

Capibara, /handlogic, ...

Capibara, /handlogic, Gold Mass & more | Demography #301

Mirai: la recensione d...

Mirai: la recensione dell’anime firmato Mamoru Hosoda

Lievedelfool

“Yorick. Un Amle...

“Yorick. Un Amleto dal sottosuolo” – Leviedelfool @ TeatroEra

Commenti