Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

IF2017: Filosofia e Tecnologia, le due facce della conoscenza

IF2017Innovazione e ricerca: dialoghi e incontri. Che ruolo ricopre l’uomo all’interno del progresso sempre continuo della Tecnologia?

La tendenza del progresso è di rendere l’ambiente umano comodo e sicuro. Fin dalle origini in cui si è sviluppata la tecnica, l’intento è sempre stato quello di ridurre la fatica dell’uomo. Ironicamente si potrebbe dire che il vero merito delle conquiste del progresso sia da attribuire ad un pigro astuto, che ha cercato il modo migliore di rendere meno faticosi i suoi giorni. Farebbe sorridere pensare che in realtà colui che ha inventato la ruota l’ha fatto solo perché stanco di camminare; ma così facendo si  finirebbe per banalizzare ciò che sta alla base di ogni tentativo di progresso: la conoscenza.
Che ruolo gioca l’uomo all’interno dell’innovazione scientifica?
È attraverso il dialogo tra filosofia e tecnologia che, durante il panel “Innovazione e ricerca: dialoghi e incontri”- targato Internet Festival 2017- Prabhakar Raghavan, vice presidente di Ingegneria presso Google, Miguel Benasayang, filosofo e psicologo argentino, e Antonio Bicchi, professore ordinario presso il dipartimento di Ingegneria della Informazione dell’Università di Pisa, hanno provato a rispondere a questo quesito.
Dato per scontato che il progresso renda più comoda la nostra vita, l’umanità si è sempre interrogata se possa renderla anche più bella.
Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare di Machine Learning, una categoria della scienza informatica, promossa da Google, che consente ai computer di imparare senza che ne siano stati esplicitamente programmati.
“Con il machine learning- spiega Raghavan- si prendono degli esempi, si estraggono degli schemi per fare previsioni a proposito di nuovi esempi che possano soddisfare le richieste dell’utente”. L’evoluzione dei filtri antispam della posta elettronica mostra come si è passati dalla semplice individuazione di specifici termini nel titolo, nel mittente ad analizzarne il contenuto, riferendosi così a vari criteri di giudizio.
Questo tipo di tecnologia è applicato a servizi come il Traduttore, il riconoscimento vocale, il motore di ricerca, ma la vera novità è Smart Reply.
Smart Reply offre all’utente Gmail un set di risposte automatiche utilizzabili per replicare alle email in arrivo, velocizzando di fatto la comunicazione.

IF2017 "Innovazione e ricerca: dialoghi e incontri" - Filosofia e tecnologia, le due facce della conoscenza

IF2017 “Innovazione e ricerca: dialoghi e incontri” – Filosofia e tecnologia, le due facce della conoscenza

A questo punto però sembrerebbe subentrare un problema di natura etica:
Come comportarsi nel caso in cui un utente risponda ad una email sfruttando l’ausilio di Smart Reply e a sua volta l’altro risponda alla stessa maniera?
Secondo Miguel Benasayang- la società attuale- vista come la prima società «posseduta dalla tecnologia»- crede di vivere un’epoca in cui tutto è possibile, e qualora qualcosa appaia impossibile oggi, sarà sicuramente possibile domani. Tale credenza ha generato una sorta di tentazione di una potenza illimitata, capace di mettere in atto una vera e propria rivoluzione della misura che punta ad aumentare le capacità del cervello. Tale ambizione viene spesso disillusa nel momento che ci si rende conto che il mondo è pieno di soggetti. Mentre l’uomo diventa  sempre meno soggetto, sempre più violentato dalle tecnologie, il suo cervello sempre meno protagonista delle sue azioni e delle sue scelte, si sfilaccia.
Ma se da una parte il progresso mette in crisi l’individualità di ciascuno, dall’altra lo supporta nelle sue mancanze fisiche.
A tal proposito è intervenuto Antonio Bicchi, in veste di coordinatore del gruppo di Robotica del Centro di Ricerca “E. Piaggio” e Senior Scientist all’IIT, il quale ha contribuito alla creazione della mano robotica “Pisa-IIT SoftHand“.
La Pisa-IIT SoftHand è controllata da un singolo motore, che rende la mano robotica adatta ad essere utilizzata come protesi senza richiedere lunghi tempi di apprendimento, comandata direttamente dal muscolo del braccio del paziente, non solo nell’esecuzione del movimento, ma anche nell’intensità della presa.
In questa prospettiva di ricerca e progresso, un ruolo fondamentale lo acquisterebbe la filosofia, unica in grado di dare una prospettiva logica ed etica, in quanto scienza capace di fondare tutte le altre in un unico sistema complesso e rigoroso.

Costantino De Luca per Radioeco

post di questa categoria

coverlg_home

Gatta Cenerentola al C...

Gatta Cenerentola al Cinema Arsenale

"Loving Vincent"- Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh: dall...

Vincent Van Gogh: dalla tela al grande schermo

kaos godblesscomputers

Eventi della settimana...

Eventi della settimana: Godblesscomputers e tanto altro | atp #101

IF2017: le interviste (foto: Lorenzo Antei)

IF2017: Le interviste ...

IF2017: Le interviste by RadioEco

ultimi post caricati

IT

IT Il film è arrivato...

IT Il film è arrivato nei cinema italiani

coldcut

Coldcut, Tusks & ...

Coldcut, Tusks & more | Demography #231

mogwai

Demography #230 | Mogw...

Demography #230 | Mogwai, Wangel & More

black sun empire

Black Sun Empire ̵...

Black Sun Empire – GLI OLANDESI (NON) VOLANTI

Commenti