Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

IF2018 – Affronta il Pac-Man: una sfida all’ultimo puntino.

IF2018Visitando il Museo degli Strumenti per il Calcolo ci si è tuffati, in quest’ultima giornata dell’Internet Festival 2018, in un passato nostalgico, intriso dei ruggenti anni ’80 e di uno dei protagonisti indiscusso del gaming dell’epoca: Pac-Man.

Pac-Man: questa adorabile creatura dalla forma rotondeggiante e dall’inconfondibile color giallo canarino fu ideata dal giapponese Toru Iwatani , che pare abbia preso ispirazione durante una cena con gli amici da una pizza priva di un pezzo.

Pac-Man

Ph: Irene Camposano

Durante la visita al Museo degli Strumenti per il Calcolo abbiamo ripercorso un po’ la storia di questa pietra miliare del gioco mondiale grazie all’intervento di Francesco Consonni, che ci ha dato un’infarinatura generale sulle meccaniche di gioco e tante piccole curiosità. Pare che a guidare il movimento dei piccoli antagonisti di Pac-Man, i fantasmi, siano due modalità distinte: quella normale, durante la quale ogni fantasma segue la sua traiettoria di base; e quella a “sparpagliamento” che per un paio di volte a livello e per un certo frangente temporale, velocizza i fantasmini sulla mappa.

Pac-Man

Ph: Irene Camposano

Sono quattro i fantasmi e con lo sviluppo del gioco hanno assunto sempre più un’identità distinta fra loro e sviluppato una certa personalità: Blinky (Fantasma Rosso) è il più aggressivo dei quattro, insegue costantemente Pac-Man ed è sempre il primo ad attaccare; Pinky (Fantasma Rosa) è l’unica femmina del gruppo e si occupa di fare le imboscate, infatti calcola sempre dove si troverà Pac-Man e lo anticipa di quattro caselle; Inky (Fantasma Azzurro) collabora principalmente con Blinky cercando di ostruire i tunnel nei quali si addentra Pac-Man; Clyde (Fantasma Arancione) è il fantasma con il pattern di movimento più particolare, non insegue Pac-Man a meno che questo non sia seguito già da altri fantasmi. Ad oggi i riferimenti a Pac-Man sono numerosi e in svariate forme, per citarne alcuni abbiamo: la presenza di Pac-Man alla riunione dei cattivi nel film Ralph Spaccatutto o come cattivo nel film Pixels, ruolo che stona un po’ con l’identità buona di Pac-Man nato per “rimuovere la cattiveria dai videogiochi”.

Ascolta la nostra intervista a Francesco Consonni:

Irene Camposano per RadioEco

post di questa categoria

DSC_1128

San Marino Comics 2019...

San Marino Comics 2019 NerdEco #70

DSC_0645

Festa dell’ Unicorno...

Festa dell’ Unicorno 2019 NerdEco #69

INTESTAZIONE FAT FAT FAT

RadioEco goes to FAT F...

RadioEco goes to FAT FAT FAT Festival

67161352_1394226380734269_8945871567045263360_o

Eiffel65, Ivreatronic,...

Eiffel65, Ivreatronic, Jova beach party e tanto altro |Atp #182

ultimi post caricati

C

C’era una volta ...

C’era una volta a… Hollywood: la recensione

Chiara Ferragni

Chiara Ferragni –...

Chiara Ferragni – Unposted, la recensione

La casa di carta

La casa di carta parte...

La casa di carta parte 3: la recensione

Sam Smith

Sam Smith, Stormzy, Gi...

Sam Smith, Stormzy, Giaime & molto altro | Demography #430

Commenti