Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

IF2018 – Aggiungi un “post” a tavola: le ricette delle migliori realtà del territorio

IF2018All’auditorium Ricci della Camera di Commercio di Pisa è andato in scena il talk Aggiungi un “post” a tavola: le ricette delle migliori realtà del territorio.

Il topic di dell’evento Aggiungi un “post” a tavola: le ricette delle migliori realtà del territorio  riguardava le nuove tecnologie e come esse possano migliorare il mercato alimentare italiano e le startup ad esso connesse. Cinque erano i relatori invitati a presentare i propri progetti, tra cui “Sfera” di Luigi Galimberti, “Quomi” di Daniele Bruttini e il brand territoriale “Terre di Pisa” capitanato da Pierpaolo Penco.
La prima parte del panel, dedicata ad un appassionante faccia a faccia tra gli ideatori di “Sfera” e “Quomi”, ha mostrato come le nuove tecnologie riescano ad innovare il settore enogastronomico italiano, pur preservando la tradizione.

“Sfera” è un’azienda che è stata capace di costruire una serra idroponica (da 20 milioni di euro) nel grossetano, dove il lavoro è organizzato in modo intelligente, sicuro e di qualità sfruttando la tecnologia e non più la chimica. Viene così prodotta una vera e propria eccellenza: un
pomodoro privo di nichel pensato per favorire la salute di molte persone e per avere un impatto minimo sull’ambiente. Il prodotto viene distribuito alle maggiori catene di frinchising alimentare che hanno compreso la validità del progetto, fino alla nostra tavola.

Aggiungi un post a tavola

Per quanto riguarda invece il progetto “Quomi”, ad essere presentata è stata una startup davvero innovativa, tanto da non avere ancora un competitor sul mercato: con base a Milano, il piano è nato nel gennaio 2016, ponendosi l’obitettivo di portare nelle case italiane un meal kit, ovvero tutto l’occorrente per cucinare una ricetta particolare a casa propria, dimezzando gli sprechi e la fatica. Non è un vero e proprio food deliver, ma Daniele Bruttini ci tiene a sottolineare che la loro forza è la comodità. Interessante il dato secondo cui il 70% dei clienti si trovi nei piccoli centri, con target che va dai 35 ai 65, per lo più composto da famiglie e coppie.

Quando è stato chiesto quale fosse il segreto per creare una startup di food di qualità in Italia, le risposte sono state diverse: Bruttini ha dato importanza al fatto di creare un modello nuovo reinventando la distribuzione, mentre Galimberti ha sottolineato l’importanza di sapersi porre le giuste domande e di mantenere una buona comunicazione con i clienti.

La seconda parte della conferenza a tema “innovazione duella nostra tavola” ha visto posare l’attenzione su un panorama strettamente pisano. Particolare attenzione è stata posta sulla grandissima rivalutazione territoriale che sta promuovendo “Terre di Pisa”, un progetto basato sull’accordo di varie aziende provinciali, la Camera di Commercio e le provincie pisane da cui nasce il brand. Non interessato a fini commerciali, l’iniziativa vuole dare l’occasione ai turisti e ai visitatori di scoprire territori ricchissimi a livello enogastronomico, ma poco conosciuti e pubblicizzati.

Ed è esattamente questo il lavoro che compie ad esempio l’azienda “Arianna’s friends” che attraverso visite guidate, degustazioni ed un accurato storytelling ci porta a rivalutare l’entroterra dimenticato. Altra iniziativa simile è quella di Forcoli, attraverso la quale ci viene svelato il mondo del tartufo, con visite guidate da cani da fiuto per scovare i posti in cui la prelibata pietanza si nasconde. Forcoli ha compreso l’importanza dei social per veicolare la sua proposta, che con il passaparola in rete arriva ad un pubblico
vastissimo.

Tutti i relatori hanno concordato sull’importanza di essere coadiuvati da infrastrutture tecnologiche e al passo coi tempi in modo da poter offrire un prodotto di qualità a marchio italiano al più grande numero di clienti possibile.

Emanuele Ruffo per RadioEco

post di questa categoria

D14F35A6-F64D-471E-AE24-FA907AAC3FCF

Conferenza Stampa-Navi...

Conferenza Stampa-NavigArte, Comune di Pisa

ADVENTURE CLUB (1)

Generic Animal al Lumi...

Generic Animal al Lumiere e tanti altri: gli eventi in Toscana | ATP #148

IF2018 - “Fake: una storia vera” con Martina dell'Ombra

IF2018 – “Fake...

IF2018 – “Fake: una storia vera” con Martina dell’Ombra

Blade Runner

IF2018 – Blade R...

IF2018 – Blade Runner (The Final Cut) @ Cinema Arsenale

ultimi post caricati

Joe Wright. La danza dell'immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill - Foto di Aurora Parisi

Joe Wright. La danza d...

Joe Wright. La danza dell’immaginazione, da Jane Austen a Winston Churchill, di Elisa Torsiello

generic animal

Generic Animal –...

Generic Animal – Animali generici e dove trovarli – Intervista e live report

Kelela - Take Me Apart Remixes

St Vincent, Kelela, No...

St Vincent, Kelela, Noname | Demography #302

Capibara

Capibara, /handlogic, ...

Capibara, /handlogic, Gold Mass & more | Demography #301

Commenti