Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Il grande Lebowski: il ritorno del Drugo (rimasterizzato)

ATTENZIONE: questo articolo non è una recensione seria e contiene abbondanti tracce di spoiler.

Pochi giorni prima del natale arriva in anticipo un gradito regalo per i cinefili: Il grande Lebowski, frutto della maestria dei fratelli Coen, torna sul grande schermo in versione rimasterizzata.

Se dovessi chiudere gli occhi e pensare a Lebowski, tre cose mi verrebbero in mente: il bowling, il white russian e la parola “guai”. E ovviamente partirebbe nella mia testa “The man in me” di Bob Dylan.

Chi ha visto il film gode di pochissime certezze che gli faranno affrontare più serenamente la vita, ma è costretto a convivere con paure che invece gliela rovineranno definitivamente.

                                                                           lebowski 1

Partiamo dalle certezze.

Potrete pagare una busta di panna da 69 centesimi con un assegno al supermercato senza preoccuparvi delle paranoie che generalmente si fanno i cassieri. Ma soprattutto potrete andare a fare la spesa in pigiama e ciabatte con disinvoltura.

È possibile preparare un white russian in un tempo inferiore dei cinque minuti canonici che impiega il vostro barman.

Conoscerete un altro giocatore di baseball oltre Joe Di Maggio. E sto parlando di Sandy Koufax.

Saprete che solo Regan dell’Esorcista batte Steve Buscemi in fatto di bruttezza. Ma Linda Blair era stata truccata per l’occasione.

Vedrete una Julianne Moore più intrigante che mai, un Philip Seymour Hoffman buffo e Flea dei Red Hot Chili Peppers. (Che te lo dico a fa?!)

Andiamo alle dolenti note.

Nel film Jeff Bridges ha i capelli più puliti dei miei la domenica pomeriggio.

Se vi immergono la testa nel water prenderete tanta tanta ma tanta acqua. (Don’t try this at home!)

Si può partire da un tappeto rovinato e finire con l’auto in fiamme.

Da qualche parte nel mondo si studia sociologia alle medie.

Vorrete i sandali da mare di Lebowski ma non li troverete così facilmente.

Reperire un dito del piede mozzato (con tanto di smalto) è molto più semplice di quanto crediate.

lebowski 2

Jeff Bridges, Steve Buscemi, John Goodman

I fratelli Coen sono riusciti a mettere insieme ironia, tragicomicità e “cazzeggio” creando quello che può essere definito un cult del cinema contemporeaneo.

La coppia Bridges-Goodman, nel ruolo di Walter Sobchak gregario del Drugo, è più che riuscita, soprattutto perché permette – con le dovute cautele – l’immedesimazione dello spettatore. Insomma, chi non è stato danneggiato da un amico? O magari quello che ha mandato in vacca i piani di un amico?

L’amico che rende tutto grottesco: se non ce l’hai, sei tu.

Avete notato che Jeff Bridges non gioca mai a bowling nel film?

post di questa categoria

1552644231_Avengers-Endgame

Avengers-Endgame: la r...

Avengers-Endgame: la recensione

earth night

Earth Night, Flying Lo...

Earth Night, Flying Lotus and more | Demography #386

Vinicio Capossela

Vinicio Capossela, Omn...

Vinicio Capossela, Omni & more| Demography #385

DSCN8395

WØM FEST Preview: Le ...

WØM FEST Preview: Le Capre a Sonagli+Vostok

ultimi post caricati

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

khalab khalab

Khalab al Pisa Jazz, R...

Khalab al Pisa Jazz, Record Store Day, Caracol e altro | Atp #171

Scherma

Scherma, coppa del mon...

Scherma, coppa del mondo. Italia conferma il podio, oro argento e bronzo

carnì-800x1000

“Cose storteR...

“Cose storte” di Andrea Carnì alla Libreria Pellegrini

Commenti