Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

IL TRONO DI SOTTOCULTURE #12: POP E ROCK COREANI

pop dei coreaniIl metaforico viaggio nella musica dell’Estremo Oriente ci porta nei territori coreani, altra gemma nascosta del panorama musicale mondiale.

K-pop: vuol dire “musica pop coreana”. La sua influenza principale viene dalla musica popolare moderna, introdotta solo negli anni Trenta; i coreani, però, furono influenzati veramente dalle canzoni estere soltanto dagli anni Cinquanta e Sessanta in quanto solo da quel periodo venivano organizzati concerti ed esibizioni da parte dei soldati statunitensi nelle loro basi militari. Sempre nel periodo coloniale nacque il genere dei cantautori artistici (amatoriali), più complesso rispetto ai due filoni coreani principali, e cioè le girl band e le boy band.

Gli anni Settanta, invece, hanno visto l’introduzione in Corea della musica rock, di cui Cho Yong-pil è stato il principale interprete, e di quella trot, influenzata dal genere giapponese enka.

Il 1992 ha rappresentato un nodo importante per i vari sottogeneri coreani di pop in quanto sono stati introdotti l’hip hop, l’hard rock e la techno che riuscirono perfino a eclissare l’autoctona trot.

La fine del primo decennio degli anni Duemila vide affermarsi R&B e di nuovo l’hip hop. Per quanto riguarda gli artisti coreani, BoA, grazie al suo successo nipponico, è diventata l’artista di maggior successo al di fuori della Corea del Sud.

K-rock: indica la musica rock prodotta in Corea. Affonda le proprie origini nel rock statunitense, il quale fu importato nei territori coreani dai soldati USA che combattevano. Dopo la fine della guerra e più precisamente nel 1957 il primo chitarrista rock coreano, Shin Jung-hyeon, ha debuttato in una base militare USA; nel 1962 aveva formato la sua prima band, Add4, e presso i coreani era conosciuto come il padrino del rock.

rock dei coreani

Durante gli anni Settanta questo tipo di musica fu censurato dal governo; negli anni Ottanta i gusti dei coreani virarono verso l’heavy metal e più precisamente verso i “big 3″, ossia le band Boohwal, Baekdoosan e Sinawe. Tra i Novanta e i Duemila si diffusero anche lo straight edge hardcore punk e lo ska punk.

Maria Sofia Rebessi per RadioEco

post di questa categoria

kokoroko-29

KOKOROKO live @ Lumier...

KOKOROKO live @ Lumiere Pisa | Pisa Jazz

51919770_340352986571618_6689221017295912960_n

Sorprese per questo fi...

Sorprese per questo fine febbraio. Festival, serate funky e swing | atp #165

Unloved

Unloved, Vök, Pereira...

Unloved, Vök, Pereira & more | Demography #354

DSC_3519

Firenze Fantasy parte ...

Firenze Fantasy parte il countdown NerdEco #57

ultimi post caricati

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Foto di Giuseppe Flavio Pagano

ensemble Entr’acte ...

ensemble Entr’acte – Concerti della Normale

50012384_10155968040120848_6768598884873666560_o

Pisa Jazz e tanti altr...

Pisa Jazz e tanti altri eventi | ATP #162

consulente del lavoro

Professione consulente...

Professione consulente del lavoro: Mario Taurino – #radioecogetajob

Commenti