Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

John Frusciante, Jon Hopkins, Camelopard – Demography #76

John Frusciante prosegue la sua missione di eremita che vive di musica, Jon Hopkins remixa i Disclosure ft Lorde, e i Camelopard pubblicano il loro primo EP

John Frusciante prosegue il suo percorso di eremita musicale che vive per e non di musica. La sua idea di arte è pura, utopistica, poiché rifugge da qualsiasi logica commerciale. Non concepisce il vendere arte a qualcuno. Così, in netta minoranza, offre a cadenza (ir)regolare nuove tracce sempre e solo in free download. Di recente ha dichiarato “At this point I have no audience. I make tracks and I don’t finish them or send them to anybody, and consequently I get to live with the music”, e quel I have no audience non è stato ben accolto dai fan dell’ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers. Frusciante allora ha chiarito con una lettera aperta che intendeva dire di non avere un pubblico di riferimento quando compone.

John-Frusciante-Enclosure

www.alternativenation.net

Fight For Love è stata registrata nel novembre 2013 con Omar Rodriguez-Lopez (The Mars Volta), ed è una sintesi tra i RHCP di fine anni ’90 e la deriva elettronica dell’ultimo periodo (sublimata nel 2009 con The Empyrean).
John Frusciante infine ha dichiarato che prossimamente ha già in programma nuove uscite sul suo profilo BandCamp.

Jon Hopkins remixa i Disclosure che collaborano con Lorde. Sì, è un caleidoscopio musicale molto curioso il remix di Jon Hopkins di Magnets, traccia contenuta nel recente (e discusso) Caracal. I tempi si dilatano, la durata si raddoppia (6:55 a fronte dei 3:19 dell’originale) e il brano si libera completamente da quell’aria radio-friendly presente in tutto il disco. A ennesima dimostrazione del suo talento, con questo remix Hopkins riesce ad emancipare il frutto della collaborazione tra artisti pop trasportandolo in un’altra dimensione più cupa, più profonda.

d5d45421

www.pitchfork.com [photo credit: Maria Louceiro]

I Camelopard sono un progetto collaborativo italiano che lavora quasi solo per corrispondenza, essendo i componenti del gruppo sparsi tra varie città europee. Dopo due anni di lavoro sono giunti al loro omonimo EP di esordio, interamente autoprodotto. È interessante sentire come in cinque tracce i Camelopard riescano a toccare molti generi musicali apparentemente lontani, e soprattutto si percepisce con forza come non si siano risparmiati nulla, neanche le decisioni più azzardate, pur mantenendo l’EP un’opera variegata ma compatta.
Camelopard è interamente ascoltabile su SoundCloud.

post di questa categoria

Mahmood

Mahmood, Lazza, T-Pain...

Mahmood, Lazza, T-Pain e molto altro | Demography #355

kokoroko-29

KOKOROKO live @ Lumier...

KOKOROKO live @ Lumiere Pisa | Pisa Jazz

51919770_340352986571618_6689221017295912960_n

Sorprese per questo fi...

Sorprese per questo fine febbraio. Festival, serate funky e swing | atp #165

Unloved

Unloved, Vök, Pereira...

Unloved, Vök, Pereira & more | Demography #354

ultimi post caricati

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Foto di Giuseppe Flavio Pagano

ensemble Entr’acte ...

ensemble Entr’acte – Concerti della Normale

50012384_10155968040120848_6768598884873666560_o

Pisa Jazz e tanti altr...

Pisa Jazz e tanti altri eventi | ATP #162

consulente del lavoro

Professione consulente...

Professione consulente del lavoro: Mario Taurino – #radioecogetajob

Commenti