Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Le liste del 2016 – Déjà La Nuit

A Radioeco il lunedì vuol dire Déjà la Nuit

Per i nostri giradischi il 2016 è stato un anno particolarmente felice, perché le uscite di qualità sono state davvero tante, troppe. Scegliere il meglio tra tutta questa musica non è mai un atto neutro, ma è quasi una forma ideologica perché ci sarà sempre qualcuno che meriterebbe tutta la nostra attenzione, anche se non finisce nella decina selezionata. Noi abbiamo provato a fare una scelta equilibrata, che guardasse a più generi e più scene, con un occhio di riguardo a quell’indirizzo musicale che ci caratterizza da sei anni a questa parte qui a Déjà la nuit.
deja-la-nuit

Déjà La Nuit – Albums
Nick Cave and the Bad Seeds – Skeleton Tree
Radiohead – A Moon Shaped Pool
Motta – La fine dei vent’anni
PJ Harvey – The Hope Six Demolition Project
Michael Kiwanuka – Love and Hate
Bon Iver – 22, A Million
ANOHNI – Hopelessness
David Bowie – Blackstar
Niccolò Fabi – Una somma di piccole cose
Anderson Paak – Malibu


Déjà La Nuit – Canzoni
Motta – Del tempo che passa la felicità
Cosmo – Le voci
Radiohead – Burn the witch
Marissa Nadler – Janie in love
Agnes Obel – Familiar
James Blake – Modern Soul
Moderat – Eating hooks
Jack Garratt – Worry
The Last Shadow Puppets – Aviation
The xx – Hold on

post di questa categoria

Avex

Avex + Vespro @Caracol...

Avex + Vespro @Caracol [Report]

Piadine dorate ripiene...

Piadine dorate ripiene – Universitari in Cucina

girl in red

girl in red, Archive, ...

girl in red, Archive, Vespro | Demography #398

DSC_9777

Labronicon IV edizione...

Labronicon IV edizione NerdEco #67

ultimi post caricati

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

Commenti