Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Le pagelle della terza serata di Sanremo 2015 secondo Déjà la nuit

massimo-ferrero-allaristonLa terza serata di Sanremo 2015 è la svolta, non solo dal punto di vista degli ascolti. Le cover portano paradossalmente la freschezza che invece mancava alla stragrande maggioranza degli inediti. Praticamente una puntata de “I migliori anni” con il solito presentatore obamiano.

La conduzione ha anche riservato delle sorprese, come Arisa – dopata di “anestetici” (ipse dixit) – che non ne azzeccava una. Grazie agli additivi chimici è riuscita anche a sembrare simpatica. Inoltre Carlo Conti è riuscito a ingannare tutto l’Ariston, facendo credere che l’intervento di Samantha Cristoforetti fosse in diretta. Fuori classe lui, o mezza sega il pubblico? Al twitter l’ardua sentenza.

Tra gli ospiti hanno giganteggiato gli Spandau Ballet e il presidente della Samp, Massimo Ferrero, che in pieno delirio da palcoscenico tenta d’intonare “Vita spericolata“, azzeccando le stonature originali della prima esibizione di Vasco. Idolo!

E nel frattempo su Twitter Selvaggia Lucarelli e Gigi D’Alessio si davano botte da orbi. Roba da sgranocchiare bombe all’uranio impoverito.

 

Ma andiamo alla musica. Come ogni sera Déjà la nuit dà le sue pagelle.

 

GIOVANI

Giovanni Caccamo, voto 6
Dice che è pupillo di Battiato. Somiglia a un giovane Rupert Everett, e il twitter lo sostiene a spada tratta. Musicalmente il pezzo è senza infamia e senza gloria, la voce però c’è.

Serena Brancale, voto 6 1/2
Finalmente un po’ di jazz sull’Ariston. Raffinata, con un’eleganza senza tempo già impressa nella voce. Perde contro Caccamo, ed è un vero peccato.

Amara, arresto per plagio!
Una scappata di casa vestita da Jafar, scartata pure da Amici. Il pezzo imita lo stile di Noemi, e forse anche il timbro vocale accentua la somiglianza. Quanto all’intro della canzone è praticamente il pianoforte rallentato di “Lavander” dei Marillion. Arrestatela prima che reiteri il reato!

Rakele, voto 4
Rakele xkè qst nome d’arte? E xkè imiti Lorde? Ti rispetto perché hai portato suoni inediti a Sanremo, ma noi lettori di Pitchfork siamo sin troppo stronzi.
CAMPIONI

Raf, voto 5
Mimica facciale alla Peppe Servillo degli Avion Travel. Apprezziamo la voglia di osare, ma affidare Ranieri all’ultimo Raf è come consegnare una pagina di Puccini a Roberto Da Crema. Nun gna fa.

Irene Grandi, voto 7
Grande interpretazione, fa suo il pezzo di Patty Pravo. Personalizzata, ma non snaturata.

Moreno, voto 2
La canzone di Celentano parla di una sega. Lui la interpreta come una sega reggae, con finale pseudo free-style. In una volta sola ha fatto incazzare gli amanti dell’hip-hop, del reggae e della canzone italiana. Complimenti!

Anna Tatangelo, voto 4
Dovrebbe imparare come si fa una cover di “Dio come ti amo” di Modugno da Paola Turci. Canzone di una potenza emotiva straordinaria cantata come una “Muchacha sexy” a caso. Uno spreco da punire!

Biggio e Mandelli, voto 4
Come cantanti sono un disastro. Come imitatori di Cochi e Renato sono un disastro. Ma possono cazzeggiare e fare quello che gli riesce meglio: farci piangere!

Chiara, voto 6
Brutto arrangiamento rispetto all’originale, ma Chiara per la prima volta non mi dispiace. Una buona voce al servizio di un bel pezzo.

Nesli, voto 4
Versione rock per uno dei successi di Luca Carboni. Il problema è che chiunque di noi canta come Nesli. Se non meglio.

Nek, voto 8
E’ il festival di Nek, dai. Ha azzeccato pure la cover. E la canta come Nek. La congiuntura astrale perfetta.

Dear Jack, voto 2
Dovrebbe essere istituito il reato di “vilipendio di Sergio Endrigo“. Dopo Gianna Nannini, anche loro nel mirino della legge. Sgominate questa band!

Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi, voto 2
Stecche come se piovesse. Ad Alghero preferisco andarci da solo.

Bianca Atzei, voto 2
Continuava a dire “ciao”, eppure restava. Come mettere in bocca Tenco a una Giusy Ferreri ubriaca. Inaccettabile.

Alex Britti, voto 5
Più intonato della prima serata, ma ancora non perfettamente a fuoco. Se l’assolo di chitarra è la parte che preferisco della cover dei Dik Dik forse è il caso di farsi due domande.

Lorenzo Fragola, voto 7
Una buona e pulita performance con “Una città per cantare”. Pochi orpelli per mettere in risalto la voce. Bravo!

Il volo, voto 0
Un incubo. Come un volo finito nella monnezza. Infarcire una canzone stupenda d’inutili abbellimenti e virtuosismi, trasformandolo in un film lacrime-strappa. Chiunque li abbia fatti sopravanzare sopra Annalisa merita il taglio delle orecchie.

Annalisa, voto 10
Finisce la canzone e ti alzi in piedi ad applaudire. Solo questo. Le potenzialità di questa ragazza sono sconfinate. Rinnovo il mio appello… Fossati, Baustelle, Vecchioni: scrivete pezzi per lei!

Lara Fabian, voto 4
Da Bruxelles un altro disastro dopo l’euro. Si chiama Lara Fabian e canta “Io sto male”. Sia chiaro, da amante del bel canto giudico intensa l’esibizione, la Fabian monta un motore vocale da far invidia. Il problema è che a Sanremo già scontiamo secoli di melodramma nella canzone italiana, e questo contributo è francamente una pioggia sul bagnato.

Gianluca Grigani, voto 6
Stona, ma interpreta. Come una chitarra elettrica suonata a.c.d.c. (alla cazzo di cane) ma sincera nelle intenzioni.

Nina Zilli, voto 5
Una bomba, tipo Arisa nel 2014 con Cuccurucucù Paloma. Se bruciasse la città di Ranieri vilipesa gratuitamente. Propongo una class action.

Malika Ayane, voto 6
Tutto l’opposto di Grignani. Canta bene, ma non interpreta. Per essere convincenti in questa canzone bisogna essere sbronzi, come quando la cantò Vasco la prima volta.

Marco Masini, voto 9
Straordinario il lavoro di Masini su questo pezzo di Nuti. Riesce a conferirgli una delicatezza inattesa e a farci dimenticare l’orrore di “Nothing else matters”. Masini in fase assolutamente ascendente.

 

LEGGI ANCHE

- Le pagelle della prima serata
- Le pagelle della seconda serata

 

Giuseppe F. Pagano

post di questa categoria

kae

Kae: Clap! Clap! ̵...

Kae: Clap! Clap! – Populous | Artwork della Domenica

clap

Best Of 2017: Da Clap!...

Best Of 2017: Da Clap! Clap! a Mana| Demography #243

serata

eventi in toscana: ser...

eventi in toscana: serate jazz e…|atp #109

Pirati sbarcano a Teat...

Pirati sbarcano a Teatro Verdi !

ultimi post caricati

oznor

Convivio invernale in ...

Convivio invernale in scena al Teatro Lux

campionato di giornalismo

CAMPIONATO DI GIORNALI...

CAMPIONATO DI GIORNALISMO: CRONISTI IN CLASSE

ryanair

Una settimana in un cl...

Una settimana in un clic! – Ryanair

Albert Einstein

Albert Einstein: la te...

Albert Einstein: la teoria della felicità messa all’asta – Enjoy the Science, rubrica scientifica di Radioeco

Commenti