Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Lettera a Diego Bianchi, “Zoro” di Propaganda Live

Per la rubrica “Lettera a…”, questa volta il destinatario è Diego Bianchi (in arte Zoro), il popolare conduttore di Propaganda Live.

Diego Bianchi

Caro Diego,
in un momento storico in cui è così facile individuare un nemico contro cui scagliarsi e in cui siamo travolti dai j’accuse, ringraziare è quasi diventato una rarità, e forse anche uno sfogo. E questo è anche dovuto alla difficoltà nel trovare qualcuno con cui identificarsi e che riesca ad esprimere ciò che uno percepisce. E per questo voglio dirti grazie.

Grazie per il modo in cui riesci a trasformare ciò che è ai limiti del tragico in comico, garantendoci quella risata che paradossalmente risulta essere una risata di riflessione, che alla fine ci fa pensare: “ma davvero il potere è in mano a questi soggetti?”. Grazie per le storie di vita a cui dai spazio, perchè in realtà a volte gli esempi da seguire sono vicini a noi, più di quanto possiamo pensare. Grazie per lo “sguardo scanzonato ma mai banale” con cui analizzi ciò che accade nei palazzi del potere (per intenderci, anche quelli con le porte rotte). Un deciso ringraziamento va anche ai tuoi collaboratori e, in generale, al tuo programma, per essere tra le poche ancore di salvezza alle quali ci aggrappiamo, perché la verità è che abbiamo tanto bisogno di voi.

Mi auguro che tu, e tutta la tua squadra, siate consapevoli del tanto meritato quanto delicato onere che avete: quello di non lasciarci soli.

Te lo dice uno studente di 23 anni: la nostra generazione è continuamente sedotta e abbandonata dalla politica, ma noi necessitiamo di riferimenti sociali e voi siete in grado di farci sentire parte di una comunità, parte di voi. Non potrò dimenticare la tua esperienza a bordo dell’Acquarius, la stessa nave che lo scorso giugno è stata al centro di un dibattito culturale, più che politico, e su quella vicenda ti sei esposto particolarmente.

Ecco, durante quei giorni avevo la sensazione di sentirmi dalla parte del giusto, dalla parte degli umanitari. E di questo, anche di questo, non posso che ringraziarti.

Farouk Perrone per Radioeco

post di questa categoria

Orville

Orville Peck, Snail Ma...

Orville Peck, Snail Mail, Ionnalee | Demography #419

decibel open air

Decibel Open Air 2019 ...

Decibel Open Air 2019 – Una festa in pieno centro

arno

Arno vivo, Gioco del P...

Arno vivo, Gioco del Ponte, Ennio Morricone e tanto altro! |atp #179

Bedouine

Bedouine, Yellow Days,...

Bedouine, Yellow Days, Cassius & more | Demography #418

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti