Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

[Live-report] Festival internazionale del giornalismo: Erri De Luca

Erri de Luca

Quest’articolo si muoverà per paragrafi, riporteremo le parole dell’ospite Erri De Luca della conferenza al Festival Internazionale del Giornalismo per poi approfondire l’intervento, questo permetterà di non perdere l’autenticità e l’immediatezza del momento trasportando il lettore a modo nostro nella Sala Dei Notari di Perugia.

Si vedono le rughe, si percepisce appena il fremito della voce, ma traspare anche la calma e la serenità di un uomo che ha combattuto e che continua a portare avanti le sue battaglie.
Abbiamo di fronte, nella cornice della Sala dei Notari, in occasione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia uno degli ospiti più attesi di questa IX edizione.
Dopo un’estenuante attesa, più di un’ora di fila, comincia in perfetto orario l’incontro con lo scrittore al centro di uno dei dibattiti più dissacranti della scena italiana: Erri De Luca.

“Sono un cittadino della lingua italiana”

Comincia con l’apologia per la difesa del verbo “sabotare”, causa scatenante dell’accusa mossagli dalla ditta LTF di costruzione della Linea ad alta velocità in Val di Susa (ndr.) in riferimento alle sue dichiarazioni nel giornale Huffington post.
Lo scrittore afferma che la Tav non è altro che “un treno a modesta accelerazione” e si sofferma con grande trasporto sul valore semantico della parola “sabotaggio”. Parla con una calma tenace dell’etimologia della parola stessa derivante dal termine francese “sabot” (zoccoli), in riferimento alla pratica utilizzata dagli operai francesi in piena rivoluzione industriale per ostacolare i macchinari in solidarietà ai lavoratori sostituiti da essi ed espulsi. Ribadisce la sua posizione “il verbo sabotare non me lo faccio togliere, ripeto continuamente ciò per cui sono incriminato, non me lo tolgo dalla bocca
Erri De Luca
“Sono un invitato intruso”

Con parole semplici, precise e dirette, espone il motivo del suo intervento, ossia quello di essere stato invitato non in quanto giornalista ma come il primo scrittore della storia italiana citato in giudizio da una ditta alla procura di Torino per istigazione a delinquere.
Il giornalismo italiano contemporaneo è legato da “ragioni contingenti” a mantenere la lealtà più al datore di lavoro che al lettore, per questo Erri De Luca si reputa fortunato poiché in quanto “imputato” assume una sorta di posizione privilegiata. Prosegue scagliandosi contro l’eccessiva necessità di essere prudenti, scongiurando anche la censura odierna e la disinformazione.

Difenderò le mie parole con le mie parole
Erri De Luca
De Luca non rende di certo vita facile ai suoi avvocati che affrontano la causa in corso, rifiutandosi di tacere e così di rinunciare al diritto del verbo sabotare.
Il 20 maggio si terrà l’ennesima udienza e lo scrittore non si sbilancia sull’esito ma non teme conseguenze negative, scherza sulla riduzione dello spazio fisico intorno a lui concludendo con “Libertà è tenere insieme le cose che si dicono e le cose che si fanno” facendo capire a noi ed al pubblico quanto coraggio ci vuole per essere liberi.

Leggere rafforza il sistema immunitario

Alle tante domande della sala la risposta univoca (nonché unica arma per l’indipendenza intellettuale) è la lettura. Una lettura sana e costruttiva che consente di superare le prepotenti barriere della disinformazione.
Le sue posizioni sono condivisibili o meno, e talvolta peccano di autoreferenzialità. Eppure il pubblico esplode.

Articolo: Chiara Manera
Alessio Foderi
Foto: Maria Paola Corsentino

post di questa categoria

consigli derby roma torino higuain castro inter

65,5 – Un Fantac...

65,5 – Un Fantacalcio più nero del Black Friday

colo

Intervista a Colombre ...

Intervista a Colombre § Bella Davvero°Reverse Sound Café

senza filo music contest | bebawinigi + 4a eliminatoria

senza filo music conte...

senza filo music contest | bebawinigi + 4a eliminatoria

atp

Eventi della settimana...

Eventi della settimana: SenzaFiloMusicContest, Pisa Vintage e molto altro | atp #106

ultimi post caricati

Il caso Berlusconi

Una settimana in un cl...

Una settimana in un clic! – Berlusconi

cof

Parola di Donna –...

Parola di Donna – Voci femminili a confronto

Il caffè

Caffè: quattro regole...

Caffè: quattro regole fondamentali secondo la scienza – Enjoy The Science – Rubrica scientifica di Radioeco

o-POSTINO-facebook

Il Postino, 8 minuti d...

Il Postino, 8 minuti di backstage in anteprima mondiale

Commenti