Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

[LIVE REPORT] Paolo Benvegnù @The Cage (Livorno, 01/11/2014)

Earth hotel parla di amore nelle stanze.
Ovunque.
Di alberghi, di case, di transatlantici, di treni, di aeroplani ed automobili.
Nello stesso istante.
Che sia martedì o il giorno di un compleanno oppure l’anniversario della prima Repubblica.
Di ogni tipo di Amore.
Quello di ogni tempo. Quello impastato di bene e male.
Quello conscio e quello sbadato.
Dodici mirabili miniature.
Dall’alba al tramonto.
Elettrico e notturno.
Grida al cielo e sussurrii nell’ombra.
Alle madri.
Ai Figli.
A quell’eterno miracolo di vita che ci consuma.

articolobenvegnùNon ci potrebbero essere parole migliori se non quelle di Paolo Benvegnù stesso per descrivere Earth Hotel, uscito lo scorso 17 ottobre per l’etichetta indipendente toscana Woodworm e presentato da un tour iniziato il giorno di Halloween all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Noi abbiamo avuto la fortuna di goderci la seconda data, sabato 1° novembre al The Cage di Livorno.

È passato qualche minuto oltre le 23.30, e con più di un’ora e mezza di ritardo, le prime note di “Nello spazio profondo”, traccia di apertura non solo del concerto ma anche dell’album, attirano l’attenzione della poca gente nel The Cage. Poca perché Paolo Benvegnù non attira gente ai concerti? Non credo, o almeno lo spero, mi consolo pensando che magari la poca partecipazione è dovuta alla concomitanza del concerto al Lucca Comics & Games.

Sul palco con Paolo Benvegnù, Andrea Franchi alla batteria, Guglielmo Ridolfo Gagliano alla chitarra e al violoncello eletterico, Luca Baldini al basso e Michele Pazzaglia ai suoni. «Ti insegneranno cose che non serviranno mai, / ti insegneranno ciò che non vorrai, / consegnerai il tuo corpo alla dolcezza / cercandoti senza trovarti mai»: dopo la traccia di apertura di Earth Hotel, il poeticismo del singolo “Una nuova innocenza” invade il locale livornese, per poi scoprire un’altra parte dell’album con “Avenida Silencio” e “Feed The Distruction”.

articolobenvegnù2Non manca un salto nel passato del penultimo album Hermann, per poi ritornare al presente con “Orlando”, che Bevegnù dedica all’«Orlando Furioso dei nostri tempi», Piero Ciampi. Non canta nessun pezzo di Ciampi però, perchè, parole sue, ne ha troppo rispetto e teme di rovinarne il ricordo. Nel ’97 aveva vinto il Premio Ciampi con gli Scisma, di cui è stato leader. Nutre però ancora un po’ di amaro in bocca per lo scioglimento, quando, nominando una loro canzone, il pubblico risponde entusiasta, e lui cerca di metterlo a tacere. Nonostante i viaggi temporali tra canzoni del passato e del presente, infatti, mancano i brani degli Scisma. Non ne esegue nemmeno uno, forse per dare più spazio al nuovo album? Chi può saperlo.

Insomma, un concerto di due ore che credo tutti, non solo io, abbiano apprezzato. Se qualcuno non aveva ancora ascoltato Earth Hotel, sicuramente il mattino dopo si sarà precipitato a sentirlo. Unico difetto che ha potuto notare chi il disco invece lo aveva già ascoltato? L’assenza di violini. La musica dei brani di Earth Hotel è invasa da archi, ma durante il live ci siamo dovuti accontentare del violoncello elettrico di Guglielmo Ridolfo Gagliano. Con questo non voglio dire che non sia stato meritevole, ma qualche violino non avrebbe di certo rovinato.

Qui il report fotografico di Michela Biagini.

Adriana Vernice

post di questa categoria

ATPap1

Eventi in Toscana: Cor...

Eventi in Toscana: Cory Henry, Deposito e tanto altro | ATP #127

Avengers

Avengers: Infinity War...

Avengers: Infinity War, la recensione

pop dei coreani

IL TRONO DI SOTTOCULTU...

IL TRONO DI SOTTOCULTURE #12: POP E ROCK COREANI

Lorenzo Kruger al Cinema Lumière, Pisa

Lorenzo Kruger e le ca...

Lorenzo Kruger e le canzoni dei Nobraino [report]

ultimi post caricati

FIPILI HORROR FESTIVAL

FIPILI Horror Festival...

FIPILI Horror Festival 2018 – settima edizione

IJF18: Ferruccio De Bortoli

#IJF18: Ferruccio De B...

#IJF18: Ferruccio De Bortoli “Giornalismo e rivolta. mezzo secolo dopo il ’68″

mosul

#IJF18: Mosul eye racc...

#IJF18: Mosul eye racconta l’atrocità dell’Isis

#IJF18 - Il caso David Rossi - Foto di Sara Binelli

#IJF18 – Il caso...

#IJF18 – Il caso David Rossi

Commenti