Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Marco Pannella, il disobbediente civile che cambiò il paese

Conferenza stampa dei Radicali Italiani sul caso di Ambrogio Crespi

Si è spento all’età di 86 anni Marco Pannella, storico leader del Partito Radicale. Ritratto di un uomo che ha cambiato un paese stando sempre in minoranza.

Marco Pannella ci ha lasciato all’età di 86 anni. Dopo una vita passata a combattere per ogni battaglia civile ed umana. Una vita in politica iniziata ufficialmente nel 1955 quando fondò il Partito Radicale con Pannunzio, Libonati, Scalfari e Valiani. Sempre dalla parte dell’opposizione e della minoranza. Dalle frequentazioni adolescenziali antifasciste e antirazziste fino allo sciopero della fame da ultraottantenne del 2011 al fine di proporre un’amnistia contro le condizioni dei detenuti nelle carceri italiane. L’uomo che ha portato la sensibilizzazione sui diritti umani nel nostro paese.

Un visionario politico. Un autentico padre della nostra Repubblica che ha combattuto le sue mille batttaglie sempre in una posizione di minoranza e sempre applicando quella Non Violenza (o disobbedienza civile) di gandhiana memoria che per lui rappresentava un vero faro morale. Alla fine un faro è diventato lui stesso. Un faro per una società più libera e democratica. Semplicemente Marco Pannella sapeva vedere avanti rispetto al presente.

L’obiezione di coscienza antimilitarista, i referendum contro la caccia ed il nucleare, la pace e la lotta contro la fame nel mondo, l’anticlericalismo, i diritti degli omosessuali e delle donne, l’aborto, la battaglie contro la pena di morte e la partitocrazia e molte altre ancora sono le lotte che hanno caratterizzato questo gigante del Novecento, a cui non sono mai stati riconosciuti i meriti adeguati alla sua grandezza. Una fra tutte la nomina a senatore a vita che nessuno come lui avrebbe meritato di più. Tra le sue battaglie quella che rappresenta senza dubbio il suo capolavoro: Il referendum sul divorzio, con il quale dimostrò che l’onnipotente (fino a quel momento) Dc si poteva battere. Marco Pannella ha dato il divorzio all’Italia così come alle donne italiane la possiblità di scelta sull’aborto. Ci ha reso un paese migliore. Più civile.

Per alcuni un genio assoluto e per altri un buffone. Amato ed odiato ma sempre rispettato. Con Marco Pannella ci lascia l’ultimo grande di una politica fatta di grandi personaggi come De Gasperi, Einaudi, Berlinguer, Moro e Togliatti. Ha dialogato e si è scontrato con tutti. Si è confrontato con Caxi, Prodi, Berlusconi fino ad arrivare a Renzi. Passando dalla Prima, dalla Seconda e pure dalla presunta Terza Repubblica. Sempre con quella forza, quella passione e quel sorriso che accompagnavano ogni sua parola.

Intrattenne rapporti con i maggiori intellettuali dell’epoca come Sciascia, Silone e con quel Pier Paolo Pasolini che incitava i Radicale a mantenersi “imperterriti, ostinati, eternamente contrari, a pretendere, a volere, a identificarvi col diverso; a scandalizzare; a bestemmiare”. Ma pure con personaggio artistici come Domenico Modugno e Enzo Tortora. Ha avuto confronti con Papa Giovanni Paolo II e Papa Francesco, oltre che con il Dalai Lama (di cui era amico) ed il suo governo in esilio, di cui è stato un fervente sostenitore. L’unico rammarico? Forse non aver portato a compimento quella battaglia per la liberalizzazione delle droghe leggere.

La scomparsa di Marco Pannella ci priva di un libero pensatore, un uomo complesso che non si è mai fermato davanti a nulla e che ha reso migliore il nostro mondo italiano. Un politico come non se ne vedono più in giro. Ciao Giacinto Pannella, detto Marco.

Giacomo Corsetti

post di questa categoria

D34_8395

Voce Clandestina: la v...

Voce Clandestina: la voce del Teatro dell’ Assedio

cof

Parola di Donna –...

Parola di Donna – Voci femminili a confronto

Sophia - la Filosofia in festa

Sophia – la Filo...

Sophia – la Filosofia in festa

Simone Lenzi alla presentazione del suo libro al Pisa Book Festival

La canzone secondo Sim...

La canzone secondo Simone Lenzi

ultimi post caricati

atp

Eventi della settimana...

Eventi della settimana: SenzaFiloMusicContest, Pisa Vintage e molto altro | atp #106

Il caso Berlusconi

Una settimana in un cl...

Una settimana in un clic! – Berlusconi

bug

Demography #239 | Bug ...

Demography #239 | Bug Mixtape

TOPY

IL TRONO DI SOTTOCULTU...

IL TRONO DI SOTTOCULTURE #1: TOPY

Commenti