Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Marianne Mirage – Avers – Walter – Demography #130

Siete sopravvissuti alla luminara? Allora non avete nessuna scusa, Demography come sempre ha sempre tante novità da farvi ascoltare. Dunque preparatevi perché si inizia! Questa volta vi aspetta un bel viaggio attraverso il globo, iniziando dall’Oriente di Marianne Mirage, per poi passare dallo stato della Virginia e finendo a Los Angeles. Pronti?

Iniziamo con Marianne Mirage: la riccissima cantante arriva da Cesena con un video e un singolo che creano dipendenza! La Vie annuncia l’album di debutto Quelli come me, distribuito dalla casa discografica Sugar, debutto preceduto da una serie di collaborazioni con Rolling Stones e Vanity Fair che hanno reso Marianne Mirage nota a una buona fetta di pubblico. Uscito in versione remix, il brano è accompagnato da un videoclip girato con Iphone e Snapchat per le strade di Tokyo. Fin qui tutto ok, se non fosse che nel video insieme alla Mirage c’è tutto quello che rende il Giappone uno dei paesi più stravaganti in assoluto! Colori, emoticon, studentesse in divisa alla marinara come nei cartoni animati, grattacieli, manifesti, kimono, sushi e sale giochi. Un mix di luci e immagini che colpiscono per la loro dinamicità. Il singolo è uno di quelli che ti resta in mente, una hit pop orecchiabile che non guasta, visto quanto scarseggia il pop dalle nostre parti. E brava a Marianne Mirage che è riuscita a giostrare la sua voce, solitamente diretta verso brani più soul, in un singolo che potrebbe creare una parentesi radiofonica tra un Alvaro Soler imperante e un duo J-Ax & Fedez capaci di togliere il gusto anche al cornetto.

Spostiamoci negli USA, a Richmond per l’esattezza, casa degli Avers. La band è formata da quattro elementi, tutti cantautori e musicisti che stanno per pubblicare il secondo album della loro discografia, Omega/Whatever, prodotto dalla Egghut Records e che uscirà il 29 luglio sul mercato. Il disco parla della vita moderna, della società, affrontando i temi vari come il divorzio, la corruzione politica, la tecnologia, tutto finalizzato a una ricerca di equilibrio. Santa Anna è il singolo che anticipa il nuovo album, e che musicalmente non regala nessuna novità. Sembra un po’ di ascoltare il solito brano rock, della solita band semisconosciuta che arriva dagli Stati Uniti. Un buon singolo, ottimo anche per la stagione estiva, ma nulla che possa farci pensare di riascoltarlo più di una o due volte. Non resta che aspettare l’album per avere un’idea più chiara e completa.

Nel frattempo in California troviamo la psichedelia della band Walter. Il trio di Los Angeles è composto da Patrick Nolan, Misha Lindes e Ross Chait, musicisti impegnati anche in altri progetti. La band ha rilasciato il brano Poetics of Space, che fonde influenze psichedeliche con altre più grezze e ruvide. Quattro minuti che passano da atmosfere più lievi ad altre più pesanti. Basso, chitarra e batteria sono ben bilanciati, nessuno strumento ruba la scena all’altro. Oltre a quelle più evidenti, si nasconde un sostrato grunge, che a metà brano esce allo scoperto grattando la superficie, per poi tornare a nascondersi. Un singolo che incuriosisce, insomma.

Tre uscite, tre mondi diversi non solo geograficamente: dal pop, al rock, al grunge psichedelico. Marianne Mirage ha fatto centro, nonostante in altre canzoni si nota molto di più la bellezza della sua voce, ha creato un singolo che mi aspetterei di sentire almeno in qualche stazione radiofonica. A pari merito della Mirage posiziono il trio di Los Angeles. Sentire qualche volta un suono volutamente stridente non fa male. Infine gli Avers sui quali aspetto di ricredermi, aspettando un disco che almeno tematicamante vale la pena di ascoltare.

post di questa categoria

Mahmood

Mahmood, Lazza, T-Pain...

Mahmood, Lazza, T-Pain e molto altro | Demography #355

kokoroko-29

KOKOROKO live @ Lumier...

KOKOROKO live @ Lumiere Pisa | Pisa Jazz

51919770_340352986571618_6689221017295912960_n

Sorprese per questo fi...

Sorprese per questo fine febbraio. Festival, serate funky e swing | atp #165

Unloved

Unloved, Vök, Pereira...

Unloved, Vök, Pereira & more | Demography #354

ultimi post caricati

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Foto di Giuseppe Flavio Pagano

ensemble Entr’acte ...

ensemble Entr’acte – Concerti della Normale

50012384_10155968040120848_6768598884873666560_o

Pisa Jazz e tanti altr...

Pisa Jazz e tanti altri eventi | ATP #162

consulente del lavoro

Professione consulente...

Professione consulente del lavoro: Mario Taurino – #radioecogetajob

Commenti