Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Nine Inch Nails, Pusha-T & more | Demography #275

C’è solo un modo per prepararti al weekend, la playlist di Demography! Oggi trovi il ritorno dei Nine Inch Nails, Pusha-T, Skepta e tanto altro. Un mix che va dal rap, all’elettro pop, al nuovo sound di Reznor e soci.

Nine skepta-greatness-only-2-770x462

Skepta

La nostra playlist parte a mille con il singolo di Skepta, Pure Water. Il rapper ha pubblicato il suo nuovo brano lo scorso 8 maggio, lasciandoci tutti con l’acquolina in bocca: se questo è l’inizio di un futuro album, non possiamo che giudicarlo promettente. Prima di esprimermi completamente sul nuovo lavoro del rapper britannico, c’è bisogno di ascoltare la direzione del nuovo disco, d’altronde Skepta, è anche ora di darci un nuovo album. Se questo è l’inizio, partiamo benissimo!
Passiamo ora a un featuring che arriva inaspettato. Non li ascoltavo da Rome wasn’t built in a day, lo ammetto, ed ecco che nel 2018 i Morcheeba tornano con Roots Manuva. Dopo più di 5 anni i Morcheeba pubblicheranno un nuovo album, Blaze Away, nono album, un lavoro pieno di positività. Il disco segna sia un nuovo inizio per quel che riguarda l’approccio al lavoro, ma anche un ritorno alla micidiale miscela pop degli esordi. Abbiamo riportato moltissime influenze dei primi pezzi dei Morcheeba, dal blues degli anni ’50, al rock psychedelico dei ’60, al dub reggae dei ’70 fino all’elettronica degli ’80 o all’hip hop degli anni ’90. Qualsiasi cosa suonasse bene, noi la seguivamo” ha detto il produttore Ross Godfrey. Anche qui non ci resta che aspettare il 1 giugno per ascoltare tutto il disco.

Morcheeba

Morcheeba

Passiamo ora al debutto di Primer pseudonimo e progetto della producer californiana, Alyssa Midcalf. Midcalf dice di essere stata attratta dal senso del futurismo che la parola Primer invoca (il nome del progetto è il titolo di un film di Shane Carrut sui viaggi nel tempo. Ciò si adatta al tono del suo album di debutto, che ricorda le immagini di una discoteca distopica. Nella playlist di Demography troviamo il singolo Anesthetized, che anticipa l’uscita del disco: “La canzone è stata scritta dopo le elezioni del 2016 e sicuramente ha un vantaggio politico.” A differenza delle tradizionali canzoni di protesta, Anesthetized è profondamente personale e influenzato da un senso di impotenza. Volevo catturare la sensazione di non avere alcun controllo, quella sensazione che ti fa venir voglia di tirar fuori”.

Primer

Primer

Ci avviciniamo alla fine della playlist (e ai miei cari Nine Inch Nails). Dopo la piccola parentesi psichedelica offerta da Yung Heazy, passiamo a un’uscita che più fresca di così non si può! Daytona, il nuovo album di Pusha-T è stato pubblicato proprio oggi. Prodotto interamente da quel genio malato di Kanye West, vi posso tranquillamente dire che già al primo ascolto è una mina! Andiamo ora a casa Big Dada. È il turno di WEN (aka Owen Darby), che uscirà con il nuovo album, EPHEM: ERA, il prossimo 6 luglio. Nel 2018, secondo Darby, il consumo può essere fugace e momentaneo, il nuovo album di WEN è una risposta a questo stato di cose transitorio: EPHEM: ERA è presentato come una raccolta di “pause temporali” da un ciclo di distrazioni guidato da internet. È un album di brani precisi, di breve durata. Influenzati in parte dai disegni dell’architetto Carlo Scarpa e traendo ispirazione dalle pulsioni notturne e dai modelli meteorologici, dai movimenti ciclici e transitori. Curiosi? Io si, tantissimo.

nine pusha-t-daytona-artwork

“Daytona”, Pusha-T

Concludiamo con il nuovo singolo dei Nine Inch Nails, anche perché sto fremendo dalla voglia di farvelo ascoltare. God Break Down The Door sembra uscito da Black Star di Bowie. Il singolo è molto vicino alla direzione dell’ultimo album del nostro Ziggy, anche se mantiene le sonorità martellanti proprie dei Nine Inch NailsGod Break Down The Door anticipa il nuovo lavoro dei Nine Inch Nails, Bad Witch, che uscirà il prossimo 22 giugno. Attenti a non chiamarlo EP! La fanbase dei Nine Inch Nails ha subito pensato che Bad Witch fosse la conclusione della trilogia in EP iniziata nel 2016 con Add Violence, continuata l’anno dopo con Not The Actual Events. Non è così. Trent Reznor ha dichiarato che Bad Witch sarà il nuovo LP dei Nine Inch Nails, anzi rispondendo a un utente su un forum che sosteneva il contrario, Reznor ha contrattaccato così: “Want to know why it’s being labelled an LP instead of an EP? EPs show up with singles in Spotify and other streaming services = they get lost easier. EPs feel less important in today’s music-isn’t-as-important-as-it-once-was world. Why make it easier to ignore? We’re not charging any more for it so why get worked up about it? Quantum550: (nome dell’utente) suck my entire cock”.

Demography per oggi finisce qua, col il pezzo dei Nine Inch Nails, bentornati tesori!

"Bad Witch", Nine Inch Nails

“Bad Witch”, Nine Inch Nails

 

Grazia Pacileo

post di questa categoria

ADVENTURE CLUB

eventi in Toscana: Fir...

eventi in Toscana: Firenze Libro Aperto e molti altri | ATP #145

sinigallia-any-other

Sinigallia, Any Other,...

Sinigallia, Any Other, Bells Atlas & more | Demography #297

ikillgiants-4

I Kill Giants: la dopp...

I Kill Giants: la doppia recensione – Nerdeco #37

Maribou State

Maribou State, Kelly M...

Maribou State, Kelly Moran & More | Demography #296

ultimi post caricati

Alessio Cremonni

Alessio Cremonini e il...

Alessio Cremonini e il successo di Sulla mia pelle: l’intervista

DSC_4649

Pisa Tattoo Convention...

Pisa Tattoo Convention edizione 2018

San Rossore 1938 ̵...

San Rossore 1938 – Al cinema Arsenale si riflette sull’orrore

cetilar pisa half marathon

Cetilar Pisa Half Mara...

Cetilar Pisa Half Marathon 2018: la mezza maratona al via il 14/10

Commenti