Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Orville Peck, Snail Mail, Ionnalee | Demography #419

Il primo disco del cowboy mascherato Orville Peck e degli attesissimi black midi, la ristampa del primo EP di Snail Mail con una bonus track e le atmosfere glaciali di Ionnalee, ma non solo: il meglio delle novità discografiche è tutto da cercare in una nuova playlist di Demography!


Immergiamoci subito nel mondo del primo artista di cui andiamo a parlare oggi, dunque sciogliamo la nostra mente da doveri e pensieri e intraprendiamo un viaggio nei luoghi di Orville Peck, nel Far West in cui si sono consumati i suoi amori e in cui si sono formate le sue idee e le sue domande su una vita da cowboy.

Un disco di debutto, Pony, uscito per la SubPop, un country che possiamo davvero definire alternativo, si comincia da ballate intense come questa Dead Of Night, dove la chitarra è calda e struggente almeno quanto la voce di Orville, si passa poi ad un’eco di shoegaze con Turn To Hate, una fusione ben riuscita e che non ci allontana con la mente dallo sconfinato deserto del Nevada, infine è presente anche il lato più classico del country con Buffalo Run. Se il talento del musicista canadese è evidente, lo stesso non si può dire del volto di Orville Peck, tenuto sempre nascosto da una maschera, ma a noi quel che interessa è quanto riesce a tenerci incollati alle cuffie per la potenza della sua musica e delle sue storie, elemento già chiaro in Dead Of Night, brano di apertura dell’album e primo singolo estratto da Pony.

Orville

Orville Peck – Pony

Continuiamo con il folk di Jesca Hoop che collabora con Kate Stables dei This Is The Kit in questa delicata Outside Of Eden, che la Hoop descrive così: – True to folk as I’m able to write, not in that “old ye folk” type of way,but rather in the way that a folk song functions as a mirror of for us….in our time…and tells the tale.  I see it as a feminist anthem;  We big sisters encouraging our shut-in boys to love the very real, the very living, and breathing girl.- Il 5 Luglio uscirà un nuovo album, Stonechild (via Memphis Industries), prodotto da John Parish (PJ Harvey, Aldous Harding, This Is The Kit).

Passiamo ai Mannequin Pussy e al loro punk rock che in questo terzo album, Patience, uscito il 21 Giugno per la Epitaph Records, si espande nel suono e nella durata stessa, che nei due lavori precedenti non ha mai oltrepassato la soglia dei venti minuti. Vi lasciamo oggi all’ascolto Fear/+/Desire, il singolo che forse più degli altri presenti in questo lavoro sottolinea la bontà dell’evoluzione della band.

Il talento cristallino di Snail Mail, del quale cui i più sono venuti a conoscenza ascoltando il suo primo LP Lush (2018), verrà rilanciato dalla ristampa, a fine Agosto, di Habit, l’EP del 2016 con cui la giovanissima cantautrice e chitarrista americana Lindsey Jordan si è affacciata all’industria musicale, ancora da minorenne. Insieme a Thinning e alla bellissima e malinconica Stick (5:42 minuti che sono bastati a conquistarmi al 100%) la ristampa contiene un brano in più, The 2nd Most Beautiful Girl In The World, reinterpretazione dell’originale della band Courtney Love.

Altrettanto giovani, tutti fra i 19 e i 20 anni, sono i componenti dei black midi che già da tempo avevano destato curiosità nell’ambiente musicale. L’album di debutto è intitolato Schlagenheim, uscito il 21 giugno su Rough Trade Records, registrato in collaborazione con Dan Carey, produttore di cui la band apprezza l’approccio diretto e rapido. Del resto l’anima di questa band è mutevole e sfuggente e l’attitudine a sperimentare è tanta, al punto che Georgie Greep, voce e chitarra della formazione, assicura che tra 5 anni la musica dei black midi sarà diversa da quella di questo primo album, di questa ducter.

Orville

black midi – schlagenheim

From Here è il titolo del prossimo album dei New Model Army, formazione che, dagli inizi ormai risalenti agli anni ’80 ha visto cambiare membri e stili musicali tra new wave e alternative rock; proprio il titolo sembra mettere un punto da cui ripartire, il punto in cui credono fermamente Justin Sullivan, Dean White, Michael Dean, Marshall Gill e Ceri Monger cioè il potere della musica di avere effetti sulle singole persone e su un’intera comunità, non solo sul piano emotivo ma anche su quello politico.

Orville

New Model Army – From Here

Stravolgimento in corso per i Two Door Cinema Club, che per la prima volta pubblicano un album interamente in collaborazione con Prolifica Inc: è il quarto album in studio, dal titolo False Alarm, dentro il quale andiamo a trovare un pop con elementi di disco, rock, funk e soul. Un grande lavoro di sperimentazione già evidente nel singolo di apertura Once, una frizzante analisi synth pop sul rapporto che abbiamo con i social media.

Orville

Two Door Cinema Club

Ecco infine una fresca ventata di musica scandinava: è del 31 Maggio l’uscita di Remember The Future di Jonna Lee, aka Ionnalee, musicista, produttrice e regista di progetti audiovisivi svedese. Ionnalee è il suo progetto musicale solista, un electro-pop che in questo secondo album autoprodotto arriva a delineare scenari distopici, a volte asettici, con un sound che a volte ricorda quello dei The Knife. In playlist due dei must listen di questo album, Open Sea e Silence My Drum, ma ascoltandolo tutto si trovano anche le preziose collaborazioni con Röyksopp, Zola Jesus e Jennie Abrahamson.

L’elettronica scandinava, fredda e sublime tanto cara alla sottoscritta, con Jonna Lee trova una dimensione anche visiva nel progetto Iamamiwhoami che l’artista porta avanti insieme al produttore discografico Claes Björklund: chiudiamo allora questo numero di Demography con uno dei tanti video suggestivi di questo duo, quello del singolo fountain.

Buon ascolto!

Orville

Ionnalee – Remember The Future

Tracklist:

Orville PeckDead Of Night

Jesca Hoop ft. Kate Stables & Justin Outside of Heaven

Mannequin Pussy Fear/+/Desire

Snail Mail – The 2nd Most Beautiful Girl In The World

black midi Ducter

New Model Army End Of Days

Two Door Cinema Club Once

Ionnalee Open Sea

IonnaleeSilence My Drum

 

Francesca Staropoli

 

post di questa categoria

Sam Smith

Sam Smith, Stormzy, Gi...

Sam Smith, Stormzy, Giaime & molto altro | Demography #430

viaggi 5

Viaggi infiniti questo...

Viaggi infiniti questo fine luglio: live, flamenco e jazz |atp #181

Spoon

Spoon, Ride, Jenny Hva...

Spoon, Ride, Jenny Hval |Demography #429

alessandro cortini

Alessandro Cortini, Ne...

Alessandro Cortini, New Order, Daymé | Demography #428

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti