Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Overrule #2 – Indian Wells: Indovinate chi ha vinto?

2016 BNP Paribas Open - Day 10

Con la conclusione del primo Master 1000 della stagione a Indian Wells, ritorna Overrule, la rubrica che analizza in sei punti i tornei più prestigiosi dell’Atp. Puntuale come un trionfo di Djokovic (il 27° Masters 1000 ed il 5° Indian Wells) ed una “magia” di Alexander Zverev a rete. Riflettiamo.

1. Novak Djokovic ha vinto ancora. Cambia solo l’avversario (più o meno insomma. Si vocifera che qualcuno ancora sia dentro lo stadio in attesa della finale), ovvero Raonic. Stop. (ho finito gli sbadigli e gli aggettivi per descrivere questo dominio).

2. Già Milos Raonic. Il canadese con questa finale piomba al n. 2 della Race, approfittando di un Andy Murray in versione Tafazzi contro Delbonis. Il chè fa abbastanza impressione considerando la consistenza del pupillo del nostro Riccardo Piatti, pari più o meno a quella di un sacchetto pieno d’aria. D’accordo che Nole è Nole e che (forse) ci sono stati anche alcuni problemi fisici, ma la “non-finale” giocata domenica, e persa 6-2 6-0 contro il serbo, ha del raccapriccante. Ho la forte sensazione che nemmeno Gianluigi Quinzi avrebbe saputo fare peggio. Ma alla fine Raonic altro non è che la rappresentazione più “sovversiva” di una generazione (89-92) che tanto abbaia ma che proprio non riesce a mordere, nemmeno per sbaglio. Mi ricorda tanto una parte del PD.

3. Rafa Nadal dopo Indian Wells è tornato? Assolutamente no, anche se qualche segnale c’e ed è inutile negarlo. Si sono rivisti alcuni recuperi vecchio stile ed anche il primo set contro Djokovic in semifinale, e concluso al tie-break, ha avuto il sapore dei confronti tirati di una volta. Se sarà un nuovo inizio per il maiorchino lo vedremo. Francamente mi riserbo il massimo dei dubbi, analizzando anche le partite giocate da Rafa prima della semifinale. Set perso contro Muller, Verdasco che non mette cinque set point e Nishikori che si è presentato ai quarti di finale con la stessa vitalità di Sebastiano Rossi che prende coscienza del sorpasso di Buffon nella classifica di imbattibilità in Serie A. E poi c’e il caso Zverev. Dai possiamo dire che una buona mano il buon Nadal l’ha avuta. La strada è ancora lunga e più che mai incerta.

4. Dicevamo di Alexander Zverev. Durante questi Indian Wells il tedesco classe 1997 ha messo in mostra tutto il suo potenziale. Servizio e rovescio da Top 10 legati ad un buon diritto, comunque da rivedere. Ma se c’e una cosa su cui il giovane Zverev deve lavorare è il gioco “a rete”. Quel match point sbagliato contro Nadal nel terzo set è così clamoroso che mi viene il dubbio se anche Fantozzi sarebbe stato capace di sbagliarlo. Poteva rappresentare la vittoria più prestigioso per un talento che comunque ha mostrato già quel carattere da futuri dominati del circuito. Per ulteriori informazioni in merito chiedere di Gilles Simon. Segnatevi il nome intanto e seguitelo già a Miami.

5. Un applauso per Andy Murray e Stanislas Wawrinka per aver contribuito a rendere spettacolare questo Indian Wells. Le loro prestazioni sono state così imbarazzanti da far apparire Delbonis e Goffin i nuovi Vilas e Borg. Wawrinka in particolare ha “deliziato” il pubblico e tutti gli appassionati con l’errore dell’anno. Complimenti e continuate così. Nel tennis abbiamo bisogno anche di ridere.

6. Quanto è mancato Roger Federer. Stop.

Ps. Menzione di merito per un Juan Martin Del Potro. Rivederlo in campo in un Master 1000 affrontando un Top 10 (sconfitta contro Tomas Berdych) è stato emozionante. Tutto il movimento ha bisogno del suo ritorno ad alti livelli.

Passo e chiudo con questa seconda puntata di Overrule. Miami is coming…

 Giacomo Corsetti

post di questa categoria

Orville

Orville Peck, Snail Ma...

Orville Peck, Snail Mail, Ionnalee | Demography #419

decibel open air

Decibel Open Air 2019 ...

Decibel Open Air 2019 – Una festa in pieno centro

arno

Arno vivo, Gioco del P...

Arno vivo, Gioco del Ponte, Ennio Morricone e tanto altro! |atp #179

Bedouine

Bedouine, Yellow Days,...

Bedouine, Yellow Days, Cassius & more | Demography #418

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti