Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Questi Fantasmi! @ Teatro Verdi di Pisa – Recensione

Scritta nel 1945, seconda, dopo Napoli Milionaria, a far parte della raccolta Cantata dei giorni dispari, Questi fantasmi è una delle commedie di Eduardo De Filippo che più hanno ricevuto e continuano a ricevere un eccezionale apprezzamento dal pubblico.

QUESTI FANTASMI - foto di Stefano FortunatiQUESTI FANTASMI - foto di Stefano Fortunati

QUESTI FANTASMI – foto di Stefano Fortunati

Divisa in tre atti, commedia amara e triste, che al tempo stesso presenta numerose scene strappa risata, è stata riproposta al Teatro Verdi di Pisa sabato 24 e domenica 25 febbraio 2018 da La Elledieffe, la Compagnia di Teatro di Luca De Filippo, discendente direttamente da Eduardo, che aveva passato il testimone a suo figlio Luca, anch’egli attore.
Ho deciso di affidare il testo – ha dichiarato Carolina Rosi, oggi direttrice della compagnia – alla preziosa ed attenta regia di Marco Tullio Giordana perché sicura che ne avrebbe esaltato i valori ed i contenuti”.

In uno straordinario gioco di perfetto equilibrio tra comico e tragico, Questi fantasmi propone uno dei temi centrali della produzione eduardiana: la vita messa fra parentesi.
La realtà si nasconde dietro una maschera imposta agli uomini dalle circostanze, i quali inciampano sul filo tragico e ridicolo dell’incomprensione.

Pasquale Lojacono (Gianfelice Imparato), che a detta di Eduardo “è un uomo scontento ma non vinto”, è il classico piccolo borghese arrivista che lotta disperatamente contro quel senso di fallimento nel tentativo di dare una svolta alla sua vita. A tal fine, fiutando l’affare, ottiene per cinque anni, a titolo gratuito, l’affitto di un appartamento seicentesco. Ben consapevole che le dicerie popolari e le testimonianze del professor Santanna, l’anima utile che non appare mai sulla scena, ne fanno una casa infestata da fantasmi, pensa di mettere in piedi un’attività di affittacamere.

Questi Fantasmi! La commedia vive delle sue contraddittorie emozioni, ed è stata pensata in funzione di esse: i fantasmi non esistono, Pasquale sa che “essere superstiziosi è da ignoranti ma non esserlo porta male”. Ecco che allora è disposto a credere che quell’ombra che si è insediata in casa sua è un’anima dannata, ma buona e non Alfredo Marigliano (Massimo De Matteo), l’amante di sua moglie Maria (Carolina Rosi) che asseconda i progetti economici di Pasquale facendogli trovare somme di denaro in una giacca, con l’obiettivo poi di rivelarsi, riscattare la pensione e costruire il suo futuro al fianco di Maria. Quest’ultima, irrequieta “ha qui un peso diverso da quello attribuitole da Eduardo. Nella commedia la sua presenza è indefinita, incerta tra l’andare e il restare. Qui non è soltanto una donna dal carattere ben formulato, ma con una persuasiva forzatura diventa la padrona del proprio destino.” (La Stampa, 19/04/2017). Nel momento in cui deve scegliere se rimanere col marito o scappare con l’amante, sceglie di preservare la sua libertà e dignità di donna.

Se, come spesso affermava Eduardo, lo sforzo disperato che compie l’uomo nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato è teatro, il tentativo di vivere un po’ più in tranquillità da parte di Pasquale è allora giustificato, come dimostra l’immortalità acquistata dalla scena all’apertura dell’atto secondo, quando siede fuori al balcone a sorseggiare il suo caffè.
Famosa sì, ma sopratutto fondamentale: Lojacono, qui, racconta i suoi trucchi per la preparazione di un caffè – che sembra cioccolata – al professore Santanna, confessandogli che la moglie non lo onora mai in queste cose perché la sua più giovane età non le permette di capirle. Nessuno, a suo dire, potrebbe preparargli il caffè come lo prepara lui: “Dovendo servire me stesso, seguo le vere esperienze, non trascuro niente”.

In questo punto prende corpo l’interrogativo che dà sapore a tutta la commedia: Lojacono parla di caffè o parla invece della propria vita, che è costretto a reinventarsi ogni momento sperimentandola su se stesso?

Costantino De Luca per Radioeco

post di questa categoria

Moka Stone @ Lumiere 1

Moka Stone Live @ Lumi...

Moka Stone Live @ Lumiere [Report]

Vampyr

Paolo Spaccamonti &...

Paolo Spaccamonti & Ramon Moro sonorizzano Vampyr di Dreyer al cinema Lumiere.

Ph. Irene Camposano

Stefano Bellani al Pis...

Stefano Bellani al Pisa Comedy Fest @ Leningrad Café

campos

Campos @ Lumiere [repo...

Campos @ Lumiere [report]

ultimi post caricati

Yak

Yak , Jon Spencer, Th...

Yak , Jon Spencer, The Lay Llamas & more | Demography #320

elli

Elli de Mon, Superorga...

Elli de Mon, Superorganism & more | Demography #319

IPhone

Amazon e Iliad inizian...

Amazon e Iliad iniziano a vendere iPhone – Tutto il tech della settimana #5

lovesexycover-846x846

“Lovesexy”...

“Lovesexy”, Prince | Artwork della Domenica

Commenti